L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
True Blood, anticipazioni sul finale di stagione al #ComicCon2013

True Blood, anticipazioni sul finale di stagione al #ComicCon2013

Di emanuele.r

True-Blood-Season-6-600x374

In piena messa in onda degli episodi della 6^ stagione, True Blood si presenta al gran completo al pubblico del Comic-Con di San Diego: Rob Kazinsky, Michael McMillian, Anna Camp, Nelsan Ellis, Joe Manganiello, Deborah Ann Woll, Kristin Bauer van Straten, Rutina Wesley, Ryan Kwanten, Anna Paquin, Sam Trammel e lo showrunner Brian Buckner per presentare gli ultimi episodi dell’annata e dare qualche anticipazione.
Cuore del panel è stato un trailer in cui si anticipano alcuni degli aspetti salienti della seconda metà della stagione: Sookie che prima fa un elogio funebre (per chi?) e poi è in intimità con Warlow, Jessica intrappolata in quel campo di concentramento che Bill ha visto nella sua mente, Sarah sempre più fiera nella sua lotta contro i vampiri. Il video potete vederlo sotto.

SDCC12-collage-660x330

Buckner, a cui è spettato il duro compito di sostituire Alan Ball come showrunner, ha mostrato subito le idee molto chiare per il prosieguo della serie confermata per una 7^ stagione: “Mi sembra che questo show alla fine sia sulla relazione tra vampiri ed umani e su ciò che succede a Bon Temps. Mi auguro che tutti questi personaggi che adoriamo possano vivere sotto lo stesso ombrello di un’unica storia e di un’unica minaccia”. Risposta seria alle critiche di dispersione e personaggi allo sbando che affliggono la serie da qualche annata.
Nonostante ciò gli attori continuano a prendere sul serio le proprie storyline, anche quando sembrano marginali, come Manganiello, che annuncia che per Alcyde ci saranno nuovi problemi, perché il capobranco (per di più spesso nudo) non è un lavoro che si addice più di tanto al personaggio. Le rivelazioni più interessanti riguardano Jason, che diventerà un Rambo pazzo e fallito entro la fine della stagione, e Pam, costretta a un confronto durissimo con Eric, dentro una stanza: “La cosa bella di questi autori – commenta Bauer van Straten – è che trovano così tanti livelli di conflitto e ci mettono a lottare l’uno contro l’altro per la nostra vita contro la persona che abbiamo più cara. E’ stata una grande scena”. Non ci resta che aspettare.

Commentate la notizia e il video e restate con Screenweek per sapere tutto del Comic-Con 2013.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Annunciate tre nuove produzioni originali del Regno Unito destinate a Disney+ e Star 20 Aprile 2021 - 16:45

Attraverso un comunicato stampa, The Walt Disney Company EMEA ha annunciato la sua prima lista di produzioni originali scripted del Regno Unito per Disney+.

Rebel Ridge: AnnaSophia Robb ed Emory Cohen nel film Netflix di Jeremy Saulnier 20 Aprile 2021 - 16:45

Affiancheranno John Boyega, Don Johnson e James Badge Dale nel thriller ad alta velocità del regista di Hold the Dark

After: la saga si espande, in arrivo un prequel e un sequel 20 Aprile 2021 - 16:00

La saga After, ispirata alle pagine di Anna Todd, si è rivelata una grande successo. Un terzo capitolo è pronto per arrivare nelle sale nel corso del 2021 ma i progetti per il franchise sono decisamente ambiziosi.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.