Condividi su

05 luglio 2013 • 12:00 • Scritto da Valentina Torlaschi

R.I.P.D. – Ryan Reynolds e Jeff Bridges raccontano i loro personaggi dell’altro mondo [VIDEO]

Uscirà tra una decina di giorni nelle sale americane R.I.P.D., il film dalle atmosfere soprannaturale e ricco di ironia, diretto da Robert Schwentke (RED) che vede Ryan Reynolds e Jeff Bridges nei panni di due poliziotti morti-viventi. Ecco una featurette in cui i due attori parlano dei loro personaggi
Post Image
0

R.I.P.D Jeffrey Jeff Leon Bridges Ryan Reynolds la prima immagine ufficiale del film

È stata rilasciata in rete una nuova featurette di R.I.P.D. – acronimo che sta per Rest In Peace Department– ossia il thriller soprannaturale diretto da Robert Schwentke (il regista di RED) e tratto dall’omonima serie a fumetti di Peter Lenkov pubblicata dalla Dark Horse. Protagonisti sono Ryan Reynolds (nei panni di un poliziotto defunto ma che viene “resuscitato”) insieme Jeffrey Bridges (che nel film interpreterà Roy Powell, un pistolero morto-vivente) che ormai vanta un centinaia di anni di esistenza.

R.I.P.D. racconterà la storia di un poliziotto defunto (Reynolds) che stringe un patto di lavoro lungo un secolo in un dipartimento di polizia che mantiene l’ordine nel mondo dei morti ottenendo in cambio la possibilità di trovare chi lo ha ucciso. Puntando su un deciso mix di azione, effetti speciali e ironia, la pellicola è già stata etichettata come una sorta di “nuovo Men in Black”.

Ecco la nuova featurette in cui Ryan Reynolds e Jeffrey Bridges raccontano dei loro personaggi: due poliziotti dell’aldilà che assumo anche un aspetto fisco molto diverso… Se Reynolds è un timido vecchietto cinese, Bridges è una biondona mozzafiato!

A completare il cast della pellicola troviamo Mary-Louise Parker, Stephanie Szostak, Marisa Miller, Mike O’Malley, James Hong e Robert Knepper. R.I.P.D. approderà nelle sale americane il 18 luglio e in Italia, con il titolo di  R.I.P.D.-Poliziotti dell’aldilàil 3 ottobre. Per tutte le altre news sulla pellicola, cliccate sul riquadro sottostante.

Fonte: Collider

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *