L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Mr. Selfridge, il commento alla serie con Jeremy Piven

Di emanuele.r

Mr_Selfridge_titlecard

Un americano a Londra. E’ andando alla radice l’archetipo da cui nasce Mr. Selfridge, miniserie ITV e poi trasmessa da PBS (la rete USA dei classici inglesi in costume), diffusa in Italia da Diva sulla piattaforma Sky, che permette a Jeremy Piven di esordire da protagonista tv dopo il gran successo anche personale di Entourage (2 Globe e 3 Emmy).
La storia vera è quella di Harry Selfridge, imprenditore americano che vive a Londra e decide di creare il primo grande magazzino del mondo: il suo sogno imprenditoriale – molto americano più che britannico – si scontrerà con numerosi problemi economici, sociali e politici, ma la tenacia di Harry darà vita ai magazzini Selfridges.

slefridgeweb_2501814b

Creata da Andrew Davies sulla base del libro di Lindy Woodhead, Mr Selfridge è un dramma in costume (concepito come miniserie e poi divenuto serie a tutti gli effetti con l’annuncio di ITV di una seconda stagione prevista per il 2014) che racconta in toni british il sogno capitalista a stelle e strisce.
Davies infatti, che scrive molti degli episodi tra cui il pilot diretto da Jon Jones, racconta in pratica la nascita della società dei consumi moderna, con il grande magazzino come luogo che riunisce i bisogni e le necessità, ma anche in cui incubare le strategie di massa, unire l’alto e il basso per attirare più pubblico possibile, un po’ come fanno le produzioni televisive. Ovviamente la prospettiva da cui Davies guarda il suo protagonista è acritica in questo senso, tesa a ritrarre una storia classica di sogni e creazioni, mirando al Tucker di Francis Ford Coppola.

jeremy_piven_selfr_2443089b

Obiettivo irraggiungibile per Mr. Selfridge: la struttura e la scrittura convenzionali impediscono agli autori di rendere vivace, credibile, interessante e appassionante un racconto che come abbiamo avrebbe più di uno spunto interessante da approfondire. E se si esclude la bravura di Piven, a cui però pare che abbiano tirato il freno a mano, non si capisce non solo come ne abbiano tratto 10 episodi, ma anche da dove ne tireranno altri 10 per la prossima stagione. Un prodotto pronto per Rete4, ma non all’altezza di quel gioiello – che Rete4 infatti ha massacrato – di Downton Abbey.

Commentate la recensione e restate su Screenweek.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fast & Furious 9: “La storia di Dom” in una nuova featurette 18 Maggio 2021 - 21:15

Una nuova passeggiata per il viale dei ricordi attraverso gli occhi del protagonista della saga, il Dom Toretto di Vin Diesel

The Conjuring – Per ordine del Diavolo: un nuovo video ci porta alla scoperta del film 18 Maggio 2021 - 20:35

Un nuovo video ci porta alla scoperta di The Conjuring – Per ordine del Diavolo, il terzo capitolo della saga horror creata da James Wan.

Pride: su Disney+ la docuserie sulla lotta per i diritti LGBTQ+ in America 18 Maggio 2021 - 20:30

La docuserie in sei parti che racconta la lotta per i diritti LGBTQ+ in America debutta in esclusiva su Disney+ il 25 giugno 2021.

M.O.D.O.K., la recensione del primo episodio 17 Maggio 2021 - 10:23

Abbiamo visto in anteprima il nuovo, divertente show animato Marvel, dedicato al quel capoccione di M.O.D.O.K.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.