L’Uomo D’Acciaio 2 – Henry Cavill spiega perché è essenziale che Lois conosca il segreto di Clark

L’Uomo D’Acciaio 2 – Henry Cavill spiega perché è essenziale che Lois conosca il segreto di Clark

Di Marlen Vazzoler

henry-cavill

Dopo gli eventi di L’Uomo d’Acciaio come evolverà la dinamica tra Clark e Lois? A differenza della maggior parte degli altri adattamenti, sin dall’inizio Lois è al corrente della vera identità di Superman, del fatto che lui è anche Clarke Kent e Kal-El. Il sito io9 ha avuto il piacere di parlare con il protagonista del film, Henry Cavill, di come evolverà la relazione tra i due personaggi:

“Penso che sia essenziale [per Lois conoscere il segreto di Clark]. Perché se stiamo cercando di basarlo sulla realtà, non è possibile che Lois abbia queste interazioni dirette con Superman, e non riconosca Clark, seduto accanto a lei in ufficio. Se lei s’innamora di Superman, e sta ignorando un ragazzo che sembra proprio Superman, si comporta proprio come lui, e ha gli stessi manierismi e comportamenti, allora questo cosa dice di Lois? Mi piace questo rapporto. Lei lo salva tanto quanto lui salva lei”.

Cavill aggiunge che difficilmente i due personaggi possono trovarsi sullo stesso piano.

“Più sullo stesso piano? Bé… puoi essere eguale in potenza con Superman? Non lo so”,

ma poi ammette che se parliamo di potere emotivo, allora si, possono trovarsi al 100% sullo stesso piano.
Negli ultimi minuti del film, vediamo finalmente Clarke entrare nel mondo del Daily Planet, mentre fa conoscenza con i suoi nuovi colleghi. È stato chiesto allo sceneggiatore David Goyer se nel seguito questa parte verrà ulteriormente esplorata.

“Se L’Uomo d’Acciaio fosse una sorta di Superman Begins, allora [alla fine] lo portiamo al Daily Planet”,

quindi nel prossimo film sarebbe naturale cominciare a costruire quel mondo, ha aggiunto Goyer. Ma non sappiamo come l’entrata in scena di Batman influirà tutto questo.

Cavill è convinto che nel seguito vedremo un Superman molto più sicuro di sé, e per quanto riguarda il tono più leggero di Superman, visto verso la fine del primo film, Cavill spiega:

“Non era necessariamente un effetto comico quello a cui stavo puntando. Voglio dire, non sto guardando la cosa dal vostro punto di vista – come lo vedete – quando interpreto un personaggio. Lo sto guardando tramite l’esperienza personale del personaggio, quello che sta passando internamente. E in quella fase della storia, ha finalmente raggiunto il [punto] dove può essere se stesso. Qualcuno sa il ​​suo segreto, quindi non è più solo. E c’è un altro tipo di energia che sta dietro a tutto questo. Non c’è più questa sensazione: ‘Io sono solo. Cosa devo fare? Ora che ci sono degli alieni invasori, che sono il mio popolo, che vogliono distruggere il mio pianeta, e le persone che ho imparato ad amare’. Ora è riuscito ad andare avanti. E quindi non la considero come un possibilità, per interpretare una commedia, la vedo più come il vedere Superman in evoluzione e diventare se stesso”.

Infine vancitybuzz riporta che la produzione del film lascerà Vancouver per spostarsi a Toronto. Questa è la terza grande produzione cinematografica che la città ha perso negli ultimi mesi, dopo X-Men e Fantastic Four.

Superman VS Batman (il titolo provvisorio di L’Uomo D’Acciaio 2) uscirà nel 2015. David Goyer tornerà nelle vesti di sceneggiatore e Zack Snyder in quelle di regista. Christopher Nolan non sarà più uno dei produttori del film, ma assumerà il ruolo di produttore esecutivo, che richiederà un minor coinvolgimento da parte di Nolan. Per quanto riguarda il cast è previsto il ritorno di Amy Adams, Laurence Fishburne e Diane Lane.

Fonti io9, vancitybuzz

LEGGI ANCHE

Legendary e Sony: Una partnership pluriennale per la distribuzione mondiale 29 Novembre 2022 - 2:50

Il patto non include i franchise di Dune e Godzilla, che continueranno a essere distribuiti da Warner Bros, il precedente partner di Legendary.

Albert Pyun, regista di Capitan America e Cyborg, muore a 69 anni 28 Novembre 2022 - 9:30

Il regista hawaiano Albert Pyun, che diresse il Capitan America del 1990, è morto il 26 novembre all'età di 69 anni.

Irene Cara è morta a 63 anni, aveva cantato Fame e Flashdance 27 Novembre 2022 - 9:16

L'attrice cantante Irene Cara è morta ieri a 63 anni nella sua casa in Florida, la causa della morte è ancora sconosciuta

Disney: Bob Chapek verrà sostituito da Bob Iger con effetto immediato 21 Novembre 2022 - 8:54

Bob Iger tornerà alla Walt Disney Company come amministratore delegato con effetto immediato al posto di Bob Chapek

Black Panther: 15 momenti pazzeschi nella sua storia a fumetti 9 Novembre 2022 - 12:41

Per l'uscita in sala di Wakanda Forever, ricordiamo perché, se vuole, il Black Panther a fumetti è in grado di prendere a calci pure Superman.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il trailer spiegato a mia nonna 25 Ottobre 2022 - 14:45

Kang, il regno quantico e un altro bel casino cosmico causato da giovani che non sanno tenere le mani a posto, pare.

Boris 4, la recensione (senza spoiler) dei primi due episodi 24 Ottobre 2022 - 20:00

"L'algoritmo non deve neanche troppo rompere il c*zzo"

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI