L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

In the Flesh, il commento alla miniserie BBC sugli zombie

Di emanuele.r

BBC3_zombie_drama_In_the_Flesh___trailer

C’era un tempo in cui i morti viventi erano tabù per il piccolo schermo, vuoi per motivi “etici”, vuoi per motivi produttivi ed economici. Ma la rivoluzione degli ultimi 15 anni e il grande successo di The Walking Dead ha portato a varie declinazioni degli zombie. In the Flesh, miniserie targata BBC3, è uno degli epigoni migliori.
Subito dopo un attacco di zombie nel villaggio immaginario di Roarton (Lancashire, Inghilterra), l’adolescente Kieren Walker viene “ri-animato” insieme a migliaia di altre persone in precedenza zombi. Dopo un lungo periodo di riabilitazione e di farmaci, gli zombi vengono giudicati se idonei e rimandati indietro alle loro case e famiglie. Ma una frangia di estremisti non è d’accordo.

uktv-in-the-flesh-s01-e01-7

Creato dall’esordiente Dominic Mitchell, che scrive i 3 episodi diretti da Jonny Campbell, In the Flesh ha uno spunto horror classicissimo che però declina più in chiave fantascientifica, con la rianimazione dei morti, e politica, raccontando la società inglese: una sorta di Warm Bodies filtrato da Survivors.
Fondamentale infatti per la comprensione della miniserie il contesto e l’ambientazione: il villaggio che per quanto immaginario ha una collocazione precisa è un luogo ideale per raccontare cosa cova dentro la grande cultura inglese, quali sono i valori più profondi che la civilizzazione e la modernità nascondono. Mitchell rende questa atipica storia di zombie un pretesto, curioso ma non geniale, per mettere in scena i nodi scomodi del proprio paese: il militarismo patriottico, la coscienza di classe spesso repressa, la chiesa e il pensiero dominante come covo di ottusità pervasive, il progressismo come elemento di disturbo allo status quo.

uktv-in-the-flesh-s01-e02-4

Mitchell sceglie la strada della miniserie con intelligenza, comprimendo gli eventi quel tanto da renderli appassionanti e incessanti, ma in 3 ore sa come descrivere i personaggi e declinare i temi e le riflessioni: In the Flesh risulta così un prodotto vincente, con qualche notazione già visto e attori non sempre travolgenti, ma anche con uno script che piazza colpi di scena e tensione e una regia di alto profilo, come sempre per BBC.

Commentate la recensione e restate con Screenweek.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Just Beyond: Mckenna Grace e Lexi Underwood nella serie Disney+ tratta da R.L. Stine 13 Aprile 2021 - 20:45

La serie antologica è stata creata da Seth Grahame-Smith a partire dai fumetti dell'autore di Piccoli brividi

The Falcon and The Winter Soldier: Chi è la speciale Guest Star che vedremo nel prossimo episodio? 13 Aprile 2021 - 20:05

Una Guest Star d'eccezione è attesa nel nuovo episodio di The Falcon and the Winter Soldier: di chi potrebbe trattarsi?

I giorni dell’abbandono: Natalie Portman nel film dal romanzo di Elena Ferrante 13 Aprile 2021 - 19:30

Il film sarà diretto da Maggie Betts per HBO Films. Tra i produttori anche Fandango

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.