L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Gone Girl – David Fincher vuole Rosamund Pike (mentre salta 20.000 Leghe sotto i Mari?)

Di Leotruman

Jack Reacher - La prova decisiva Rosamund Pike Premiere Tokyo Giappone foto 8

Pochi giorni fa abbiamo scoperto che Ben Affleck è stato scelto dal regista pluricandidato all’Oscar David Fincher per recitare in Gone Girl, adattamento cinematografico dell’omonimo ed acclamato romanzo di Gillian Flynn.

Il casting chiave è però quello della protagonista, vista che la trama racconta di una donna che sparisce il giorno del suo quinto anniversario di matrimonio: tutti gli indizi portano a credere che il marito l’abbia uccisa, ma il mistero è ben più fitto.

Per il ruolo della donna svanita nel nulla sembrava che le favorite fossero Natalie PortmanCharlize TheronEmily Blunt ma anche Rooney Mara (che ha già lavorato con Fincher in Uomini che Odiano le Donne) e il premio Oscara Reese Witherspoon.

Oggi però l’Hollywood Reporter svela quale attrice pare essere la front runner: si tratta di Rosamunde Pike, l’attrice britannica vista in Jack Reacher, in La Furia dei Titani e in molte altre pellicole.

Un’altra quesito chiave è la forma scelta per la sceneggiatura. L’adattamento sarà particolarmente difficile visto che gran parte della prima metà del libro è raccontata attraverso le voci di un diario. L’autrice Flynn lo sta adattando personalmente, ma è la prima volta che lavora ad una sceneggiatura. “Gillian sta procedendo passo passo con David” ha svelato lo stesso insider che poi ha aggiunto. “Hanno trovato una grande intesa e un bel ritmo insieme“.

Gone Girl è prodotto dalla Pacific Standard (di Reese Witherspoon) e le riprese dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno. Sarà il prossimo progetto di Fincher, prima quindi del sequel di Millenium – Uomini che odiano le donne (il cui arrivo sembra sempre più improbabile visti gli impegni di Fincher e Daniel Craig).

Quello che traspare dal pezzo dell’Hollywood Reporter e anche da The Playlist è che anche il film della Disney 20,000 Leagues Under the Sea, progetto al quale Fincher sta lavorando da tempo, potrebbe essere stato sospeso fino a tempo indeterminato. Troppo costoso, troppo rischioso e la casa di Topolino dopo John Carter e Lone Ranger vuole andarci con i piedi di piombo prima di spendere 200 milioni come niente.

Fonte: THR


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BEASTARS: La stagione 2 dal 15 luglio in tutto il mondo su Netflix 16 Giugno 2021 - 0:53

La stagione 2 di Beastars ha una data di uscita! La serie, basata sull'omonimo manga, arriverà il 15 luglio in tutto il mondo su Netflix.

Box Office Giappone: Mobile Suit Gundam: Hathaway debutta al 1° posto, Evangelion supera i ¥9miliardi 15 Giugno 2021 - 21:57

Iniziata la 'Last run' di Evangelion 3.0+1.0: Thrice Upon a Time che infrange la soglia dei ¥9miliardi, mentre Detective Conan: The Scarlet Bullet sorpassa Detective Conan: Crimson Love Letter. Al primo posto al box office giapponese Mobile Suit Gundam: Hathaway in arrivo su Netflix

The Flash, Walker, 4400: ecco le date di debutto delle nuove stagioni The CW 15 Giugno 2021 - 21:15

Non solo CWverse e supereroi: ecco quando arriveranno le nuove stagioni delle serie The CW

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.