L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Fear and Desire: il primo film di Kubrick, irreperibile e rinnegato, nei cinema!

Di Valentina Torlaschi

Fear Desire Kubrick

«Una guerra dove i nemici da combattere non esistono a meno che non li inventiamo noi». Su queste parole pronunciate in voce over inizia Fear and Desire, ossia il primo lungometraggio di finzione diretto dall’allora 25enne Stanley Kubrick dopo tre documentari: una frase, quella riportata a inizio pellicola, che racchiude appunto l’essenza del film. Così come Fear and Desire racchiude l’essenza del cinema di Kubrick, dei suoi temi, dei suoi amori e delle sue ossessioni.

Innanzitutto la guerra. Dei 13 titoli che compongono la filmografia di Kubrick, dall’esordio di Fear and Desire sino al postumo Eyes Wide Shut, ben 5 hanno al proprio centro, seppur ognuno in maniera diversa e in chiave più o meno totalizzante, un conflitto bellico: oltre al primo Fear and Desire la guerra occupa le storie di Orizzonti di gloria, Spartacus, Il dottor Stranamore e Full Metal Jacket. Tutti film di guerra dove, appunto, “i nemici da combattere non esistono a meno che non li inventiamo noi”: l’aspetto più affascinante e rivoluzionario delle pellicole belliche del regista americano naturalizzato inglese è che non mostrano quasi mai scontri frontali, battaglie corpo a corpo con l’avversario. Il nemico è così nominato, insultato, evocato quanto invisibile (Full Metal Jacket è l’estremizzazione di quest’idea); paradossalmente, quelli di Kubrick sono “film di guerra senza la guerra”. E questo concetto è l’ossatura del suo primissimo Fear and Desire dove si seguono le peregrinazioni di un gruppo di soldati in una selvaggia foresta: uomini come allucinati che vagano alla ricerca di indefiniti nemici, salvo poi scoprire, una volta che li hanno scovati e sterminati, che questi [SPOILER] hanno i loro stessi volti [FINE SPOILER]. E qui s’introduce un altro tema-ossessione di gran parte delle opere di Kubrick: il doppio.

Insomma Fear and Desire è, come del resto accade spesso nelle opere prime, un film dove si è voluto mettere dentro, comprimere in soli 60 minuti, un po’ tutte le proprie idee. E come accade spesso nelle opere prime è un film interessante quanto imperfetto. Realizzato a 25 anni con il finanziamento di amici e parenti, Fear and Desire è sorprendente, originale e molto naif: sono 60 minuti in bianco e nero in cui la “guerra” viene presa a pretesto ed astratta per farne delle riflessioni esistenzialiste. Forse un po’ troppo verbosa e didascalica, la pellicola mostra però già la cura formale di Kubrick: la fotografia, ad esempio, è bellissima e intensa nel sottolineare lo stato di allucinazione dei soldati protagonisti ripresi in primissimi piani fugaci ed estemporanei.

Realizzato nel 1953, il perfezionista e maniacale Kubrick prese ben presto le distanze da questo suo film imperfetto. Il regista fece infatti in modo di ritirare le poche copie in circolazione e Fear and Desire divenne irreperibile per anni e anni. Irreperibile anche fino a pochissimo tempo fa: in Italia, per vederlo, si è dovuto aspettare il 2008 con un’uscita in dvd in lingua originale con sottotitoli.

Ora invece, a 70 anni dalla sua uscita, grazie alla collaborazione tra QMI e Minerva Pictures, Fear and Desire arriverà nei cinema italiani per delle proiezioni evento nelle giornate del 29, 30 e 31 luglio 2013. E così si potrà vedere sul grande schermo, in una versione completamente restaurata in HD dalla Library of Congress di Washington, questa pellicola così profondamente “di Kubrick” ma da Kubrick così profondamente rinnegata.

Fear and Desire sarà proiettato in un centinaio di sale in Italia tra cui 17 multisala del Circuito UCI Cinemas. Inoltre, da oggi, il film è disponibile anche in noleggio in dvd e Blu-ray (da settembre in vendita). Semplicemente da non perdere, qui sotto il trailer:

Fear And Desire – TRL from QMI on Vimeo.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Blacklist: Megan Boone lascerà la serie a fine stagione 8 15 Giugno 2021 - 19:00

Per l'agente FBI diventata villain Elizabeth Keen la stagione 8 sarà l'ultima

Love Child: Rachel Weisz e Colin Farrell nel nuovo film di Todd Solondz 15 Giugno 2021 - 18:15

La dark comedy ambientata in Texas sarà una variazione sul tema del mito di Edipo

The Marvels – Anche Park Seo-joon (Parasite) nel cast 15 Giugno 2021 - 17:30

Pare che l'attore sudocoreano Park Seo-joon, apparso anche in Parasite, sia entrato nel cast di The Marvels, sequel di Captain Marvel.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.