L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic-Con – Dal panel di The Walking Dead nuovi dettagli sulla IV stagione

Di Valentina Torlaschi

comic-con-walking-dead-slice

Giusto ieri, in tarda serata, vi avevamo mostrato il primo trailer della quarta stagione di The Walking Deadl’acclamatissima serie tv zombie basata sui fumetti di Robert Kirkman. Oggi torniamo naturalmente a parlare di questa popolarissima serie che ha fatto registrare record di ascolti sul canale AMC e in tutto il mondo riportandovi nel dettaglio l’incontro che si è tenuto al Comic-Con di San Diego. Dove appunto il cast – gli attori Andrew Lincoln (Rick Grimes), Norman Reedus (Daryl Dixon), Steven Yeun (Glenn Rhee), Lauren Cohan (Maggie Green), Danai Gurira (Michonne), David Morrissey (The Governor), Scott Wilson (Hershel Greene), Chad Coleman (Tyreese) – il produttore esecutivo e showrunner Scott Gimple, il creatore della serie e produttore esecutivo Robert Kirkman e i produttori esecutivi Gale Anne Hurd, Dave Alpert e Greg Nicotero hanno incontrato il pubblico e rivelato molte informazioni sui nuovi episodi…

Il “papà” della serie Robert Kirkman ha così rivelato che in questa quarta stagione «la situazione prenderà una piega inaspettata. Sarà una vera e propria escalation, il mondo sta peggiorando…». Insomma ci sarà un completo tracollo, una caduta totale nella follia collettiva tanto che lo showrunner Scott Gimple ha confermato: «si degenererà verso la pazzia molto rapidamente». E anche  Greg Nicotero ha calcato la mano su quest’aspetto: «le cose si faranno molto folli, e molto in fretta»

La parola passa quindi all’attore Andrew Lincoln il quale racconta come in questi nuovi episodi il suo Rick vivrà con ancora maggior tormento e tensione il rapporto col figlio Carl, e proprio questo rapporto sarà una delle tematiche forti della quarta stagione. Alla fine della terza stagione, Carl si era infatti “trasformato” ed è  stato proprio in quel momento che Rick ha capito che doveva prendere in mano la situazione e prendersi le sue responsabilità di padre. Ci sarà in Rick un forte cambiamento e un forte miglioramento. Sempre a proposito di “responsabilità” anche il personaggio di Norman Reedus (Daryl) continuerà a essere una guida fondamentale all’interno del gruppo: «Senza Merle intorno può cercare quel senso di autostima, che non avrebbe mai avuto se non fosse mai accaduta l’Apocalisse Zombie».

walking-dead-panel comic-con 2013

Il grande dilemma sulla quarta stagione di The Walking Dead ruota intorno al ritorno Governatore su cui aleggia ancora il mistero anche se sembra che lui tornerà, più pericoloso che mai. Interpellato, David Morrisey è stato, ovviamente, molto vago: «Il Governatore si sente tradito, ma non è solo, è andato via con due dei suoi e non li ha uccisi». E se sul Governatore c’è ancora abbastanza incertezza, è altrettanto misteriosa la presenza di un gruppo di nuovi personaggi, una sorta di nuova comunità che sarà presente all’interno del carcere e creerà non poche tensioni… Inoltre, ci potrebbe anche essere una misteriosa storia d’amore tra Rick e Michonne: ma il tutto è rimasto nel dubbio.

Oltre al Governatore, l’altra grande domanda  quarta stagione di The Walking Dead è: perché Rick ha voluto riportare il gruppo nel carcere invece di stare a Woodbury? Be’, a quanto pare anche questo dubbio verrà risolto nei nuovi episodi. Non resta quindi che attendere la quarta stagione che inizierà negli USA il 13 ottobre 2013.

Durante l’incontro, il pubblico ha chiesto al cast come reagirebbero nella vita vera se dovesse arrivare un’invasione di zombie. Ecco alcune delle bizzarre risposte:

  • Robert Kirkman ha detto che probabilmente si ucciderebbe perché sarebbe molto meglio morire piuttosto che passare il resto della propria vita a combattere coi morti viventi…
  • Lincoln ha rivelato che se ne starebbe dietro nascosto Chandler Riggs (Carl), anche perché ha notato che il ragazzo ha subito una bella trasformazione fisica, è ben cresciuto nel corso della serie. Ah, la pubertà!
  • Reedus se ne andrebbe in una stanza d’hotel, correrrebbe nudo in cerchio e guarderebbe South Park…

Fonte: Collider

 

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cenerentola: il film Sony con Camila Cabello andrà su Prime Video 6 Maggio 2021 - 21:30

Amazon Studios sta per stringere un accordo con Sony e distribuirà il film su Prime in tutto il mondo, tranne che in Cina

Gangs of London: annunciati i registi della stagione 2 6 Maggio 2021 - 21:00

La serie Sky creata da Gareth Evans (The Raid) tornerà con nuovi episodi, e ora sappiamo chi li dirigerà

M.O.D.O.K. – I protagonisti della serie Marvel ritratti sui nuovi poster 6 Maggio 2021 - 20:30

I protagonisti della serie Marvel’s M.O.D.O.K. sono ritratti su questi nuovi poster.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.