L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic-Con – Tanti ricordi e qualche anticipazione nel panel di Breaking Bad

Di Valentina Torlaschi

breaking-bad-comic-con-panel

Dopo quello di Dexter, un altro “panel di addio” si è svolto al Comic-Con. Stiamo parlando di Breaking Bad, l’acclamata serie targata AMC creata da Vince Gilligan che è ormai giunta alla sua quinta e ultima stagione e cha ha quindi sfruttato il palco della kermesse di San Diego per ricordare i momenti salienti della propria storia, salutare i fan e rilasciare qualche piccolo dettaglio sulle puntate a venire.

Al panel di Breaking Bad hanno partecipato il cast (Bryan Cranston, Aaron Paul, Anna Gunn, Dean Norris, RJ Mitte e Bob Odenkirk) e il già citato creatore della serie Vince Gilligan. Ecco il resoconto.

L’incontro col pubblico è stata una festa dolce-amara per salutarsi. E così si è iniziato mostrando un veloce e ritmato montaggio delle scorse puntate, nel tipico stile allucinato della serie, che ha ricordato alcune delle disavventure più folli, violente e sanguinarie che hanno visto come protagonista Walt (Bryan Cranston). Ossia il “tranquillo” insegnante di una scuola  del New Mexico che, una volta scopertosi malato di cancro, decide di  decide di sfruttare le sue conoscenze chimiche per “cucinare” metanfetamine… Ecco il video:

L’attore protagonista Bryan Cranston ha così ricordato il suo sorprendente e spericolato personaggio: un uomo che si è trovato costretto a cambiare completamente la propria personalità a causa delle circostanze, salvo poi rimanere risucchiato dalla sua nuova vita. «In determinate circostanze ed emozioni come la disperazione, il bisogno, l’avidità, la depressione – racconta Cranston – qualsiasi uomo può esser toccato nei tasti giusti e trasformarsi in una persona pericolosa. Questo è successo anche a Walter White». Walt è vittima del suo stesso cambiamento «Quando è avvenuto il suo cambiamento? Be’, per ma già nel primissimo episodio quando decide di provare a diventare qualcuno che non è. Da lì Walt ha preso una strada pericolosa. E ha venduto la sua anima al diavolo».

Interrogato su quale fosse la scena più memorabile per lui, Cranston ha ricordato l’episodio in cui Walt lascia morire Jane (Krysten Ritter) per overdose: una scena di grande impatto, una di quelle in cui Walt compie una svolta decisiva, senza possibilità di ritorno. Per la cronaca, quella scena era stata inizialmente scritta in maniera diversa: nell’idea originale Walt doveva girare sulla schiena Jane mentre stava soffocando, ma poi questo sembrava un comportamento eccessivo per Walt in quella fase della storia. Così si è optato per il fatto che Walt lascia semplicemente soffocare Jane senza aiutarla.

La parola è poi passata ad Anna Gunn che ha riflettuto invece sull’arco narrativo di Skylar: «lei ha vissuto una storia parallela a quella di Walt, un percorso accanto a lui in cui continuava a dirsi ‘ok, ora se faccio questo andrà meglio, sì se faccio così riuscirò a sistemare tutto’. Ma in realtà ogni sua azione non faceva altro che peggiorare il tutto…».
Per lei, la scena più memorabile è stata nella 1° stagione quando Walt non accetta l’aiuto di un suo amico ricco che gli potrebbe pagare una cura contro la sua malattia molto costosa: «in quel momento è stato come se a Walt venisse gettato un salvagente, ma niente, lui lo rifiuta, dice no e se ne torna a cucinare le sue metanfetamine. … È un punto di svolta importante per quel personaggio».

Al creatore della serie Vince Gilligan viene chiesto (una domanda molto nerd, come l’ha definita EW) di chiarire con esattezza un passaggio oscuro della quarta stagione, ossia: come è stato precisamente ucciso Brock? Gilligan risponde così: «possiamo ipotizzare che Walt abbia avuto giusto il tempo necessario per compiere quel gesto e quindi abbia schiacciato un po’ di ricina da mettere nel succo di frutta del bambino. Poi è andato a scuola di Brock. Walt in quel momento era una persona molto motivata».
Gilligan si è poi lasciato un po’ andare e ha ricordato con affetto l’avventura di Breaking Bad: «ci tengo davvero a dire che sono molto molto triste che siamo già arrivati alla fine. Insomma sto per perdere i miei ragazzi, però vi confesso che sono molto soddisfatto del finale della V stagione. E spero che lo sarete anche voi.”

E come sarà Walt in queste nuove puntate? Risponde ovviamente Cranston: «be’, ora lui è nell’impero del business, il suo ego è esploso, ha raggiunto i massimi livelli: non si è mai sentito così in vita sua. Ora ha raggiunto un grande potere, ma per avere questo tipo di potere ha accettato di soccombere al potere stesso. E alla fine è diventato impotente di fronte al potere stesso».

Anche Aaron Paul (che nel corso dell’incontro ha definito il collega Cranston “la persona più prefessionale e immatura che conosca, un’ottima combinazione!”) ha dato dei dettagli sul suo Jess nella quinta stagione: «il mio povero Jesse ne ha passate tante. E in questo finale sarà ancora più terrorizzato da Walt».

Nel corso dell’incontro è stata anche mostrata una clip delle nuove puntate. Nel video, si è vista la casa della famiglia White ormai abbandonata, decaduta, con la piscina inutilizzata trasformata in una sorta di skate park.Viene mostrato anche Walt che appare assai invecchiato e dimesso con una lunga barba incolta e capelli disordinati: nel bagagliaio della sua auto, la macchina da presa inquadra un fucile…

L’appuntamento con la seconda parte della quinta stagione di Breaking Bad è fissato, negli Usa, per l’11 agosto. Vi proponiamo in conclusione questo teaser trailer delle nuove puntate:

E continuate a seguirci con il nostro speciale sul Comic-Con!

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jennifer Lopez e Armie Hammer nell’action-comedy Shotgun Wedding 27 Ottobre 2020 - 21:30

Nel film di Jason Moore (Pitch Perfect) un matrimonio finirà deragliato quando tutti verranno presi in ostaggio

Godzilla – Punto di singolarità: Teaser dell’anime BONES x Orange, su Netflix nel 2021 27 Ottobre 2020 - 21:06

Teaser, visual e staff dell'anime Godzilla - Punto di singolarità, una co-produzione BONES x Orange, in arrivo su Netflix nel 2021. Il design è di Kazue Kato l'autrice di Blue Exorcist, quello dei Kaiju di Eiji Yamamori, il grande animatore dello Studio Ghibli

Freaky: nuovo trailer per l’horror con Kathryn Newton e Vince Vaughn 27 Ottobre 2020 - 21:00

Ecco il nuovo trailer di Freaky, pellicola horror diretta da Christopher Landon, dopo Auguri per la tua morte e il suo sequel.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).