L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic-Con 2013: Vin Diesel super-star nel panel di Riddick, e parla anche della Marvel…

Di Valentina Torlaschi

riddick-comic-con-slice

Se questa mattina presto vi abbiamo mostrato un nuovo sanguinolento trailer rigorosamente vietato ai minori, torniamo ancora a parlare di Riddick, ossia il film in cui Vin Diesel torna a vestire per la terza volta i panni dell’eroe del titolo: il criminale che si aggira nello spazio e che abbiamo conosciuto negli anni passati in The Chronicles of Riddick e Pitch Black. Nell’immensa sala H si è svolto infatti il panel della pellicola alla presenza dello sceneggiatore e regista David Twohy (già dietro la macchina da presa dei due precedenti capitoli) e gli attori Vin Diesel e Katee Sackhoff (volto noto di Battlestar Galactica).

Ad “aprire le danze” della conversazione è stato il regista Twohy che ha parlato e presentato il personaggio di Doll interpretato dalla Sackhoff: una mercenaria che fa parte del gruppo di cacciatori di taglie che si scontreranno col ferocissimo Riddick, anche se ben presto tutti loro dovranno capire che sul pianeta ci sono altri esseri altrettanto feroci e pericolosi… Il regista ha poi raccontato di alcuni aspetti produttivi: questo terzo capitolo, rispetto ai due precedenti, era alla fine una produzione indipendente, con molti meno soldi. È stato quindi inevitabilmente più complicato affrontare il progetto me al tempo stesso è stato anche più liberatorio. Insomma un progetto con meno soldi ma anche con meno vincoli e meno pressioni. Cercando di conciliare il budget ridotto con una storia comunque avvincente, Twohy e Diesel hanno così deciso di puntare su una storia di sopravvivenza, hanno scritto una sceneggiatura interessante e con quella sono andati alla ricerca dei finanziamenti. Sono così riusciti «a chiudere i debiti passati e a esplorare nuovi territori».

I riflettori si accendono allora sulla star dell’incontro: Vin Diesel, il quale sfoggia una simpatica maglietta dalla scritta “Furyan”. L’attore si è soffermato sulla costruzione del suo personaggio rivelando di come sia stato influenzato dal gioco di ruolo Dungeons & Dragons: un immaginario da cui ha attinto molto. Inoltre, insieme al regista, ha cercato di rendere onore sia alla mitologia del primo episodio della serie The Chronicles of Riddick sia del secondo Pitch Black. Anche Diesel ha poi sottolineato come il basso budget per questo 3° episodio sia stato in realtà un aspetto positivo: «il pubblico voleva un 3° capitolo che fosse vietato ai minori e questo è stato utile perché per film del genere non c’è bisogno di 200 milioni di dollari».

Diesel si è poi soffermato sull’aspetto oscuro del suo personaggio di Riddick e come questo lo metta un po’ a disagio come padre di famiglia: «be’, ciò che nasconde Riddick è davvero spaventoso, fa paura. E ora che ho dei figli, c’è una parte di me che si sente un po’ in colpa per avere una tale oscurità in quel personaggio».

Per quel che riguarda la bella e prorompente Sackhoff, l’attrice ha subito dichiarato di esser stata una grandissima fan di Pitch Black: quindi, entrare nel nuovo Riddick era per lei un sogno ed era disposta a tutto pur di realizzarlo. Poi ha trovato molto intrigante la sua Doll: un personaggio antipatico e fortissimo. E con delle pistole giganti! (la star era assai orgogliosa che le sue armi fossero le più grandi di tutte). Doll è poi una donna ironica sebbene nascondi “una ferita dentro di lei che è incredibilmente oscura”. Tra lei e il protagonista Riddick c’è un rapporto strano, di sintonia, ma non è compassione quella che prova per Riddick. Tra loro c’è piuttosto una somiglianza, e per lei è la prima volta che riesce vedersi rispecchiata in qualcun’altro.

Anche se non collegata al film Riddick, immancabile arriva la domanda per Vin Diesel su un suo eventuale coinvolgimento in un film Marvel. La star ha infatti incontrato lo Studio nelle scorse settimane ma poi non si è saputo se e come l’attore prenderà parte a qualche cinecomic della leggendaria Casa (i rumor parlavano di Visione, supereroe Marvel nonchè membro degli Avengers). Diesel ovviamente non si sbilancia, ride, e dice solo che ci saranno alcune grandi novità in arrivo alla fine di questo mese. Poi aggiunge: «Povera Marvel. Povera, Marvel!».

Riddick vede nel cast anche il ritorno di Karl Urban (Star TrekThe Bourne SupremacyDredd) nei panni di Vaako e introduce l’attore Jordi Molla (Bad Boys IIColombiana), come Santana, l’arrogante capitano arrogante della nave mercenaria. Il film arriverà nelle sale americane il 6 settembre mentre in Italia il 17 ottobre. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

Fonte: Collider

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cenerentola: il film Sony con Camila Cabello andrà su Prime Video 6 Maggio 2021 - 21:30

Amazon Studios sta per stringere un accordo con Sony e distribuirà il film su Prime in tutto il mondo, tranne che in Cina

Gangs of London: annunciati i registi della stagione 2 6 Maggio 2021 - 21:00

La serie Sky creata da Gareth Evans (The Raid) tornerà con nuovi episodi, e ora sappiamo chi li dirigerà

M.O.D.O.K. – I protagonisti della serie Marvel ritratti sui nuovi poster 6 Maggio 2021 - 20:30

I protagonisti della serie Marvel’s M.O.D.O.K. sono ritratti su questi nuovi poster.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.