L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Comic-Con 2013 – Le prime reazioni al footage di I, Frankenstein sono rivolte ai fan di Underworld

Di Filippo Magnifico

I Frankenstein Comic Con 2013

Aaron Eckhart, Yvonne Strahovski e il regista / sceneggiatore Stuart Beattie hanno presentato ieri al pubblico del Comic-Con 2013 I, Frankenstein, l’adattamento cinematografico dell’omonima graphic novel di Kevin Grevioux.

Protagonista di questa pellicola la famosa creatura nata dalla penna di Mary Shelley, che dopo aver preso il cognome del suo creatore, diventa un investigatore privato specializzato in attività paranormali. Tutto si svolge nella città di Darkhaven, dove risiedono altri mostri famosi, come l’Uomo Invisibile (un agente segreto), il Gobbo di Notre Dame (difensore dell’umanità), e molti altri.

Qui sotto trovate la descrizione del panel.

Il regista ha dato il via, spiegando che questa è una versione decisamente inedita del mostro di Frankenstein, che non si era mai vista. Una creatura senza età, coinvolta in una guerra tra gargoyles e demoni, che si svolge in tempi moderni e allo stesso tempo distopici, con le due parti che cercano di scoprire il segreto della sua immortalità.

È stato mostrato il trailer del film, che è cominciato con la voce di Eckhart che dice: “Io non sono umano, sono diverso da chiunque altro”. Dopo questo si sono susseguite una serie di immagini gotiche e ricche di azione, con gargoyles e uomini alati (demoni?) che volavano, combattevano e attaccavano. Si è visto Frankenstein combattere a colpi di bastone e con un paio di vecchie lame. È stato anche mostrato un assaggio del suo passato, quando è stato creato e, a quanto pare, scartato dal suo creatore. Tutto questo contrapposto ad immagini moderne di un laboratorio altamente tecnologico.

I, Frankenstein - I teaser poster - Foto 1

Il regista Stuart Beattie ha parlato delle scene d’azione, dicendo che non ha voluto rappresentarle in modo tradizionale. È questa una delle ragioni per cui ha deciso di utilizzare la disciplina filippina del Kali, che consiste nel combattimento con un bastone. Aaron Eckhart si è allenato duramente per sei mesi e ha girato gran parte delle scene d’azione senza controfigura.

Yvonne Strahovski interpreta uno dei due personaggi umani presenti nella storia, una scienziata che ci viene introdotta mentre è intenta a rianimare un topo morto nel suo laboratorio. Quindi sì, lei e il mostro di Frankenstein rappresentano una coppia perfetta, anche se in un primo momento lei non crede che lui sia reale, come anche i gargoyles e i demoni.

Eckhart ha detto che il suo personaggio è fedele alla figura creata da Mary Shelley per quanto riguarda la sua componente solitaria. Beattie ha aggiunto che l’aspetto della creatura è decisamente differente nel passato. I suoi difetti e le cicatrici cambiano nel corso dei secoli, portando all’aspetto che ha nella parte moderna della storia.

Molti sono i commenti comparsi su Twitter dopo il panel. Il giudizio sembra sospeso e in molti hanno tirato in ballo la saga di Underworld, evidentemente molto simile per quanto riguarda le atmosfere. Qui sotto ne trovate alcuni.

Nel cast del film ci sono anche Bill Nighy (Pirati dei Caraibi), Socratis Otto e Miranda Otto (La Guerra dei Mondi). Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

Fonte: IGN, ComicBookMovie

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gabriele Muccino rinnega Quello che so sull’amore, il film con Gerard Butler “fu un vero incubo” 12 Aprile 2021 - 14:30

Gabriele Muccino è tornato sui social. Lo ha fatto per disconoscere ufficialmente un suo film: Quello che so sull’amore, il suo terzo film americano, realizzato nel 2012 dopo La ricerca della felicità e Sette anime.

Carrie-Ann Moss racconta di aver ricevuto offerte per “ruoli da nonna” subito dopo aver compiuto 40 anni 12 Aprile 2021 - 13:45

Carrie-Ann Moss parla del modo in cui l'industria hollywoodiana vede le donne non appena compiono 40 anni, rivelando la sua esperienza.

Joseph Siravo è morto, aveva recitato in Carlito’s Way e nei Soprano 12 Aprile 2021 - 12:45

Joseph Siravo è morto. Aveva 64 anni e da tempo era malato di cancro. Nel corso della sua carriera era comparso in pellicole come Carlito's Way e in serie come I Soprano.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.