L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Ciné 2013 – Il listino Universal e le prime scene di Noah e Jack Ryan!

Di Leotruman

universal-100th-logo

Prima intensa giornata al Palacongressi di Riccione dove si sta tenendo la terza edizione di Ciné – Giornate estive di cinema, la manifestazione promossa e sostenuta dall’Anica in collaborazione con gli esercenti dell’Anec e dell’Anem, nel corso della quale verranno presentati i film in uscita nei prossimi mesi.

La major che ha aperto le danze è stata Universal Pictures, che in Italia distribuisce anche i titoli della Paramount Pictures. Oltre al listino dello studio, composto principalmente da trailer, sono stati proiettati due esclusivi footage mai visti: le primissime scene di due attesi kolossal, Noah, il dramma epico a sfondo biblico diretto da Darren Aronofsky (Il Cigno Nero), e Jack Ryanil reboot diretto da Kenneth Branagh con protagonista Chris Pine (Into Darkness).

La convention è iniziata con gli interventi di Richard Borg, AD di Universal Italia, e di Anthony Marcoly, presidente di Paramount Pictures International che ha ringraziato per l’ottimo lavoro svolto dalla casa di distribuzione nel nostro paese anche per i titoli dello studio. Si è poi passati al listino vero e proprio dei prossimi sei mesi con i rispettivi trailer, che comprende (CLICCATE sulle schede per i trailer e le info sul film):

Now You See Me: I Maghi del Crimine (11 luglio)

Pain & Gain (18 luglio)

La Notte del Giudizio (1 agosto)

Kick-Ass 2 (15 agosto)

– RED 2 (21 agosto)

– Jurassic Park 3D (12 settembre)

– La Fine del Mondo (26 settembre)

R.I.P.D. (3 ottobre)

Cattivissimo Me 2 (17 ottobre)

– Questione di Tempo (7 novembre)

Hunger Games: La Ragazza di Fuoco (21 novembre)

– Last Vegas (28 novembre)

Ed ecco arrivare le anticipazioni del 2014 targate Paramount, con scene inedite mai viste prima in Italia.

Noah - Russell Crowe è Noè

Partiamo da Noah, il grande ritorno di Darren Aronofsky dopo il successo de Il Cigno Nero. Nello spettacolare cast di questa inedita versione del racconto biblico troviamo i premi Oscar Russell Crowe (Noè), Jennifer Connelly (la moglie Naameh) ed Anthony Hopkins (Matusalemme), ma anche Emma Watson (la figlia Ila),  Douglas Booth e Ray Winstone.

Il footage inizia con una visione di Noé. Si alza e si ritrova fuori dalla sua tenda, con i capelli lunghi e la pianta dei piedi insanguinata. È un sogno, che lo sconvolge e turba profondamente, come racconta alla moglie. Parte una carrellata di paesaggi e di ambienti che l’uomo e la sua famiglia attraversano: i colori sono quelli tipici dell’Islanda, visti in Prometheus e anche in Oblivion, e dove Aronofsky ha parzialmente girato il film. Vediamo poi Matusalemme parlare con Noè: il tono è solenne, e la pellicola è davvero epica. Poco dopo vediamo un breve frammento dell’inondazione, quasi come su crollasse una diga e una valle venisse sommersa, ma è solo una parte della sequenza che vedremo a fine pellicola. Segue un discorso dell’uomo con la sua famiglia (vediamo brevemente Emma Watson, Logan Lerman e Douglas Booth), e l’inizio della costruzione dell’arca che è molto diversa dall’immaginario collettivo (come vista nelle immagini dal set). È davvero enorme, e non viene mostrato come riescono realmente ad innalzarla (a parte un momento in cui si vedere Russell Crowe, versione rasata, mentre solleva una parete di legno con grandissimo sforzo). Nessun animale per ora, perché quello che sorprende è quello che accade dopo: il primo vero nemico da fronteggiare non è la forza della natura, e nemmeno l’ira divina, ma il personaggio interpretato da Ray Winstone (ancora misterioso, anche su Imdb non vi è traccia). L’uomo è a capo di una numerosa folla che è contro Noè e la sua famiglia, e ciò che rappresentano: vediamo ad un certo punto una scena di massa dove stanno per attaccare loro e l’arca! Il filmato stacca, riprende il mare in tempesta e… l’arca a forma di parallelepipedo sbuca dalle acque come un sommergibile, come se fosse rimasta ancorata sul fondo durante l’inizio dell’inondazione per poi sganciarsi ed iniziare a galleggiare! Il footage termina con questa imponente ed emozionante scena.

Il filmato è breve, ma la pellicola sembra riassumibile con un’unica parola: epica. Da quel poco che abbiamo visto si preannuncia come un kolossal imperdibile, moderno e retrò allo stesso tempo. Crowe appare perfetto nel ruolo di Noè, una figura che sembra fondere il Wrestler di Mickey Rourke con il Conan di Schwarzy. L’hype è davvero alle stelle nell’attesa del primo teaser trailer ufficiale!

noah-aronofsky-arc-set-photo-600x337

Passiamo all’atteso Jack Ryan, il quinto film del franchise prodotto dalla Paramount, che precedentemente conoscevamo con il titolo di Moscow. Scritto da David Koepp (Jurassic Park, Spider-man), il film segna il ritorno alla regia di Kenneth Branagh ad un grosso kolossal. Protagonista è Chris Pine (il Kirk di Star Trek) nei panni di Jack Ryan, il personaggio creato dalla penna di Tom Clancy e conosciuto già in altre pellicole, come Caccia a ottobre Rosso e Al Vertice della Tensione. Pine ricopre quindi un ruolo ormai entrato nell’immaginario collettivo anche grazie alle interpretazioni del passato di Alec BaldwinHarrison Ford e Ben Affleck. Ci sono anche anche Kevin Costner nel ruolo dell’agente William Harper, lo stesso Branagh nel ruolo del villain e Keira Knightley.

Il footage è composto da una prima lunga sequenza di combattimento, insieme a brevi frammenti come già montati in un trailer. Pine è Jack Ryan, e si trova a Mosca nella suite di un hotel con un robusto uomo di colore: si affaccia alla finestra e vediamo il panorama della capitale russa, ma nel riflesso anche il nemico mentre è pronto a sparare con una pistola. Inizia la lotta, ed è feroce, brutale e senza esclusione di colpi. Ryan è sorpreso ed inesperto, ma allo stesso tempo scaltro e intelligente e riesce a portare il suo avversario verso l’enorme bagno. Finisce per spaccargli la testa nella vasca da bagno, e lui stesso rimane shoccato di quanto avvenuto. Riceve una telefonata: “Hai 85 secondi per lasciare l’edificio. Hai violato il protocollo.”, e da quel momento una serie di frammenti troppo brevi per essere descritti. Vediamo Costner, Branagh nei panni del cattivo, e la Kightley in quelli dell’amore di Ryan che ad un certo punto viene rapita.

La fotografia è molto sporca, ruvida, e il film non appare per nulla patinato. Sembra la prima scena di Casinò Royale a colori, e il livello di violenza, azione e tensione è simile. Ci troviamo davanti ad un reboot maturo, che porta il personaggio di Jack Ryan nel 2013.

Chris Pine è Jack Ryan nella prima immagine

La convention si è conclusa con una carrellata di titoli che arriveranno nel 2014: Boxtrolls – Il mondo delle Scatole della Laika (QUI il primo trailer), il nuovo Hercules con Dwayne Johnson, TMNT – Teenage Mutant Ninja Turtles con Megan Fox, 50 Sfumature di Grigio (agosto 2014), Fotti la Notizia (il titolo scelto per Anchorman 2), ma anche i kolossal Transformers 4, Hunger Games: Il canto Della Rivolta Parte 1, Fast & Furious 7 e… il lungometraggio animato dedicato ai Minion!

Seguiteci per tutte le novità da Ciné 2013 non solo qui sul blog di ScreenWEEK, ma anche sulla nostra pagina Facebook, su TwitterInstagram e Vine

Fonte: ScreenWeek

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jupiter’s Legacy – La recensione della serie tratta dal fumetto di Mark Millar 7 Maggio 2021 - 16:00

Jupiter's Legacy racconta il peso dell'eredità della Golden Age sul nostro presente, mettendo in relazione due piani temporali. Purtroppo, però, l'impostazione è quella di un lungo prologo.

Xtremo: il trailer dell’action spagnolo, dal 4 giugno su Netflix 7 Maggio 2021 - 15:00

Interpretato da e nato da un'idea di Teo García, il film sarà incentrato su un assassino in pensione che si vendica dell'assassinio del padre e del figlio

Al via la decima edizione del Premio Carlo Bixio 7 Maggio 2021 - 14:59

Aperte le iscrizioni al concorso under 30 per il miglior concept di serie e la migliore sceneggiatura originale di fiction.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.