L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Transcendence – Una componente importante del film di Wally Pfister riguarderà la Singolarità tecnologica

Di Marlen Vazzoler

transcendence-new-messico-set

Continuano in New Messico le riprese del film fantascientifico Transcendence, il film che segna il debutto alla regia del direttore della fotografia Wally Pfister. Sono davvero poche le informazioni rivelate fino a questo momento sulla trama della pellicola, sappiamo che tre scienziati: Max (Paul Bettany) e la coppia formata da Evelyn Caster (Rebecca Hall) e il marito Will (Johnny Depp), hanno messo insieme un supercomputer, costruito per diventare la prima macchina in grado di pensare autonomamente. Dopo l’assassinio di Will da parte di alcuni terroristi anti-tecnologici, Evelyn carica il cervello del marito sul computer, che comincia a diffondersi in ogni computer del globo. In questa nuova forma, Will dovrà fare di nuovo i conti con i terroristi che progettano di ucciderlo un’altra volta.
Il sito One Head Light Ink riporta che per ricreare in New Messico, l’esclusiva cittadina di Albuquerque (California), i responsabili del casting hanno avuto bisogno, martedì scorso, degli ultimi modelli di auto ibride della Prius, della Volkswagen e della Volvo. Inoltre sono stati postati dei nuovi dettagli sul film.

Due importanti scienziati informatici lavorano verso il loro obiettivo, la Singolarità Tecnologica, mentre un organizzazione anti-tecnologica radicale li combatte per impedirgli di creare un mondo in cui i computer possono trascendere le capacità del cervello umano.

Nella futurologia di parla di Singolarità tecnologica, quando viene raggiunto un progresso tecnologico che accelera la capacità di comprensione della tecnologia e la previsione degli esseri umani. Nel caso di un intelligenza artificiale, la Singolarità prevede la nascita di una seed AI, un AI in grado di migliorare se stessa in modo ricorsivo, oltre al livello dell’intelligenza umana.
Sarà interessante vedere come verrà sfruttata questa teoria, senza far diventare il film troppo ostico, per il pubblico generale.
Il recente thriller The East, condivide alcuni punti in comune con la storia diretta da Pfister. Nel film di Zal Batmanglij, troviamo invece un’organizzazione anarchica che prende di mira una multinazionale farmaceutica.
Pfister sembra aver imparato alla perfezione, da Nolan, la lezione sulla segretezza del film che non uscirà nelle sale prima del 18 aprile 2014. Ricordiamo che il cast comprende anche Morgan Freeman, Kate Mara, Cillian Murphy, Cole Hauser, Clifton Collins Jr. e Cory Hardrict. Per rimanere aggiornati sulla produzione del film seguite le News dal blog.

Fonte One Head Light Ink


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.