L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

L’Uomo D’Acciaio – David Goyer rivela quali sono i problemi e i piani per il seguito di Superman

Di Marlen Vazzoler

david-goyer-man-of-steel-interview

I dati che stanno pervenendo dal botteghino per L’Uomo D’Acciaio, sono davvero buoni, tanto che le stime per l’incasso del film continuano a salire di giorno in giorno. Di conseguenza la realizzazione di Man of Steel 2 si sta facendo sempre più certa. Goyer ha gettato i semi per un universo condiviso, ma la sfida non sarà tanto nel continuare per questa strada, ma nel come ritrarre Superman nel mondo di oggi.

Chris [Nolan] è stato molto chiaro sul fatto che la trilogia del Cavaliere Oscuro esiste in un suo universo finito. Ma tutti sono consapevoli che l’intenzione della Warner era di avere una sorta di universo condiviso.
Credo di aver scritto un easter egg della Lexcorp nella sceneggiatura e abbiamo parlato dei laboratori STAR a un certo punto, di cui alcuni lettori di fumetti sono a conoscenza. Zack ha infilato un satellite delle Wayne Industries e l’ho visto per la prima volta che nel taglio grezzo [della pellicola].
La sfida per noi, nell’andare avanti, è sul come rappresentare Superman in un mondo come questo, in un mondo dove esiste Twitter, in un mondo con i social media. Per me, la sfida interessante consiste in ‘Può risolvere la fame nel Corno d’Africa? Che cosa avrebbe fatto con la primavera araba? Che cosa avrebbe fatto in Siria?’. Alcuni potrebbe sostenere ‘Come poteva non intervenire in qualcosa di simile alla situazione in Siria?’, ma l’altro dibattito è ‘Sarà un vespaio se interviene? Ha i mezzi o le conoscenze per intervenire in una cosa del genere?’. Per me, questa è una sfida interessante. È più facile con Batman perché esiste solo in questa piccola parte del mondo, non sta violando ogni giorno lo spazio aereo sovrano”.

Delle domande interessanti. Chissà se Goyer riuscirà a trovare una valida risposta.
Se Lex farà parte di questo universo, spiega lo sceneggiatore, avrà molto probabilmente un trattamento simile a quello usato per Lois Lane in L’Uomo D’Acciaio.

“Ovvero renderlo un personaggio credibile. È il corollario dell’essere un buon interesse amoroso; deve essere un uomo con un intelligenza incredibile, e presumibilmente un uomo con un incredibile ricchezza e delle risorse incredibili.
Stiamo riflettendo su Lex Luthor, io e Zack abbiamo avuto delle conversazioni sul set, ma tutto dipende da quello che accadrà nel prossimo mese. Ci sono, ovviamente, gli easter egg sulla LexCorp nel film, da cui puoi vedere chiaramente, sei in grado di intuire alcune cose su Lex. Non è la versione di Gene Hackman. Questo è un Lex simile a Bill Gates che probabilmente vale 50, 60, 70 miliardi di dollari. È un Lex molto diverso”.

Spoiler
Il sequel dovrà affrontare anche la mancanza del travestimento in Clarke Kent, e il fatto che la gente lo riconosce facilmente quando lo vede.

“Nella nostra mente ci sono le persone di Smallville che conoscono il segreto di Superman, anche [Lois] e Pete Ross sembra che lo conoscono, c’è probabilmente un paio di dozzine di persone che lo conoscono e abbiamo pensato che sarebbe stato interessante vedere se hanno intenzione di proteggerlo.
Siamo stati in grado di eludere la questione del ridicolo travestimento con gli occhiali in questo film, ma andando avanti, ci troveremo in un terreno appiccicoso. Io e Zack ne abbiamo certamente parlato ‘Okay, hmm, questo sarà interessante’. Chiaramente Perry White e Steve Lombard vedono Lois baciare Superman alla fine del film. Perry non è un idiota. Andando avanti, probabilmente andrà a dire a Lois ‘Che cosa sta succedendo?’ Dovremo sicuramente passare attraverso a degli esercizi mentali”.

Fine Spoiler

La carne sul fuoco per il seguito è davvero molta, tanto che si prospetta un racconto ancora più difficile da narrare, rispetto a questo primo film.
Scritto da David Goyer e prodotto da Christopher Nolan, il film vede nel cast anche Russell Crowe,  Kevin Costner e Diane Lane. La stampa internazionale ha avuto modo di vedere il film in anteprima e, scaduto l’embargo, ha rilasciato le prime recensioni che nel complesso sembrano essere molto positive. L’uscita della pellicola è prevista per il 20 giugno 2013. Per saperne di più consultate le nostre news dal blog. Qui trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonti Bleeding Cool, Crave Online

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

In The Lost Lands – Milla Jovovich e Dave Bautista diretti da Paul W. S. Anderson 3 Marzo 2021 - 22:05

Il racconto di George R R Martin diventa un film, il progetto verrà presentato a Berlino.

The Gray Man: Nel cast Billy Bob Thornton, Alfre Woodard e Regé-Jean Page 3 Marzo 2021 - 21:35

Nuove entrate nel cast del film dei fratelli Russo, le riprese di The Gray Man cominceranno tra due settimane a Los Angeles

Thunder Force: il trailer del film Netflix con Super Octavia Spencer e Super Melissa McCarthy 3 Marzo 2021 - 20:36

Octavia Spencer e Melissa McCarthy sono due supereroine in Thunder Force, commedia d’azione scritta e diretta da Ben Falcone, in arrivo su Netflix il prossimo 9 aprile.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.