L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Days of Future Past – James McAvoy parla dei costumi, di Hugh Jackman e di Charles ed Erik

Di Marlen Vazzoler

james-mcavoy

Questa mattina Bryan Singer ha stuzzicato i fan di X-Men: Days of Future Past con una nuova foto sul set che conferma la presenza delle industrie Trask, e molto probabilmente anche del suo presidente, Bolivar, il creatore delle Sentinelle, i giganteschi robot che hanno il compito di dare la caccia nel futuro, ai mutanti. La pellicola sarà ambientata per la maggior parte negli anni settanta, ed abbiamo già avuto la possibilità di vedere alcuni dei sgargianti costumi che verranno utilizzati nel film, in particolare uno di quelli utilizzati da James McAvoy.

L’attore ha recentemente parlato del guardaroba del film con Empire, definendolo psichedelico.

“Sono entusiasta dei miei costumi, che sono incredibilmente impressionanti. [Charles] è sulla strada per diventare Patrick Stewart, ma è ancora lontano. I costumi degli anni ’70 sono esilaranti, sono abbastanza psichedelici, ed è meraviglioso”.

Naturalmente la storia analizzerà il rapporto tra Erik e Charles,

“Stiamo lavorando sodo su quello che abbiamo impostato nel ‘nuovo‘ film. Il rapporto tra Charles ed Erik è in fase di studio sia nel futuro che nel passato”.

Sembra inoltre che l’attore dovrebbe avere delle scene con Jackman e McKellen.

“Hugh ha un ruolo importante, butti là in mezzo Hugh Jackman e lui deve fare i conti con tanta rabbia. Non vedo l’ora di lavorare con lui. Dovrà darsi da fare. Sono entusiasta di poter lavorare anche con McKellen”.

Empire sembra indicare nella sua intervista che sarà Logan a viaggiare nel tempo al posto di Kitty Pryde (Ellen Page). Ricordiamoci che nella serie animata degli X-Men, il compito di fermare Mistica era stato dato a Bishop. Ma senza avere il numero sottomano, non siamo in grado di capire se questa è solo una supposizione del giornalista o se McAvoy ha effettivamente svelato uno spoiler.

Scritto da Simon KinbergX-Men: Days of Future Past si svolge nell’arco narrativo di Giorni di un futuro passato del 1981, ambientato in un futuro alternativo distopico in cui gli USA sono dominati dalla Sentinelle e i mutanti vivono in campi di concentramento. Un’adulta Kitty Pryde torna indietro nel tempo e impedisce un assassinio causato dalla Fratellanza che scatenerà una catastrofica isteria anti-mutanti. La trama alternerà scene nel futuro e nel presente (ambientato negli anni settanta).

Il film uscirà nelle nostre 18 luglio del 2014. Potrete seguire l’intera produzione del film con le News dal blog.

Fonte CBM

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Terminator: Production I.G realizzerà una serie animata per Netflix 26 Febbraio 2021 - 22:35

Il CEO di Production I.G rivela di aver chiesto consiglio a Mamoru Oshii. Il progetto è ancora nelle primissime fasi di sviluppo.

George Clooney e Julia Roberts di nuovo insieme in Ticket to Paradise 26 Febbraio 2021 - 20:45

Le due star interpreteranno una coppia divorziata in viaggio verso Bali per impedire alla figlia di commettere il loro stesso errore

Wandavision: La spiegazione della scena dopo i titoli di coda dell’episodio 8 26 Febbraio 2021 - 20:05

Anche nell'episodio 8 di WandaVision è presente una scena dopo i titoli di coda: ecco i possibili significati nascosti che potrebbe contenere!

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.