L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Lone Ranger – Verbinski e Bruckheimer parlano delle difficoltà incontrate durante la lavorazione

Di Marlen Vazzoler

the-lone-ranger-01

Nei primi tre film della franchise dei Pirati dei Caraibi, il regista Gore Verbinski e il produttore Jerry Bruckheimer ci hanno abituato a set sempre più grandi e a scene d’azione sempre più spettacolari. Nei prossimi mesi ritenteranno questa formula con un nuovo blockbuster, The Lone Ranger. Lo stesso Verbisnki ammette che questa estate molti film useranno questa ricetta.

“Penso che ogni regista che sta facendo un grande film, questa estate, sia passato attraverso la stessa situazione. Questo è quello che il pubblico si aspetta, e devi creare un gran intrattenimento. È la concorrenza”.

Senza contare che i fan si sono abituati ad un certo tipo di prodotto, realizzato da Verbinski e Bruckheimer, che li spinge ad aspettarsi qualcosa che sia a un livello superiore rispetto ai film precedenti.

“[Verbinski] fa grandi film ed è quello che il pubblico ama ed è per questo che i film estivi diventano dei blockbuster, perché gli viene dato molto in cambio dei loro 10 o 12 dollari” ha dichiarato Bruckheimer. “[Stiamo] reinventando la storia del Ranger Solitario, ma partendo con le origini. È una storia sulle origini, raccontata attraverso il punto di vista di Tonto, che non è molto preciso per via di quello che si ricorda, perciò è molto divertente”.

Il film è stato girato in cinque stati: Colorado, Utah, Arizona, New Mexico e California, la troupe è arrivata a lavorare anche 18 ore al giorno sul set di Rio Puerco, un posto così arido, ricorda Verbinski, che

“ci stiamo ancora togliendo la polvere dalle nostre orecchie, dal naso e dagli occhi”.

the-lone-ranger-02

Ha aggiunto Bruckherimer:

“Nessuno capisce quanto sia difficile in realtà farlo. Le ore estenuanti, la mancanza di sonno. [Verbinski] sempre alla ricerca di un’altra location – aveva perso una location, e doveva girare un’altra cosa il giorno dopo, un attore era malato. …È semplicemente incredibile quanto corri per questa cosa per un certo numero di mesi e come sposti un esercito lungo cinque stati.
Tutto è vero. A Gore non piace lavorare con gli effetti visivi, per cui quei ragazzi sono davvero su un treno, il treno è davvero in movimento, non è una scena in CG – quindi tutto quello che vedete qui è vero. Perciò doveva essere costruito. Non potete immaginare quante persone ci vogliono solo per mantenere il treno in movimento; per far si che gli stuntman mantengano i ragazzi in cima al treno; le manovre per fare in modo che siano tutti al sicuro e la quantità di extra [che devono fare] le persone sullo sfondo; davvero un bel po’”.

Per Verbinski questo film è stato molto difficile, tanto da togliersi il cappello di fronte a capolavori del genere western del passato.

“Questo è il film più difficile. Voglio dire, tanto di cappello a [il regista di Ombre rosse e Sentieri selvaggi] John Ford e a [il regista di C’era una volta il West] Sergio [Leone] e a tutti quelli che fanno questi western perché sono davvero difficili. Voglio dire, tutti noi sappiamo com’è l’aspetto di un treno e tutti noi conosciamo l’aspetto dei cavalli. Non ci troviamo di fronte a un robot gigante o a un disco volante, quindi cosa hai intenzione di [fare], mettere qualcuno davanti a uno schermo blu?
Questo non vuol dire che i film di fantascienza sono più permissivi, perché ‘non ci sono film facili’ – anche questi film sono davvero molto difficili. Ma conosciamo l’aspetto della realtà [western], c’è un intero linguaggio che è stato stabilito su quello che sappiamo e sentiamo sui cavalli veri, sulla sporcizia reale e i treni reali, e sono film duri. Questo film ha i Comanche e la cavalleria e i treni, e siamo andati e abbiamo girato in cinque stati. Si tratta di un grande film”.

Nel cast del film troviamo inoltre Tom Wilkinson, Barry Pepper e Helena Bonham Carter. Il film uscirà nelle sale americane e italiane il 3 luglio. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog mentre qui potete leggere la descrizione dei 17 minuti di girato che abbiamo potuto vedere in anteprima. Vi ricordiamo inoltre che qui trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonte CNN

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Pose – La serie di Ryan Murphy finirà con la terza stagione 6 Marzo 2021 - 16:00

FX ha annunciato che Pose, acclamata serie di Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals, finirà con la terza stagione. In Italia è disponibile su Netflix.

Thor: Love and Thunder – Natalie Portman e Tessa Thompson nelle foto dal set 6 Marzo 2021 - 15:00

Le nuove foto dal set australiano di Thor: Love and Thunder ritraggono Natalie Portman (Jane Foster) e Tessa Thompson (Valchiria).

Il Talismano – Spielberg e i fratelli Duffer per la serie Netflix tratta da Stephen King e Peter Straub 6 Marzo 2021 - 14:00

Stephen Spielberg e i fratelli Duffer produrranno Il Talismano, serie Netflix basata sull'omonimo romanzo di Stephen King e Peter Straub.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.