L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

EXCL – Iron Man 3: Gwyneth Paltrow ci racconta la sua Pepper Potts!

Di Leotruman

Iron Man 3 Robert Downey Jr Gwyneth Paltrow foto dal film 2

Esce oggi nelle sale americane dopo aver entusiasmato il pubblico italiano il nuovo cinecomic Marvel Iron Man 3terzo capitolo della saga questa volta diretto da Shane Black e con protagonista e mattatore assoluto Robert Downey Jr. (potete leggere la nostra recensione a questo LINK).

C’è però un personaggio al quale è stato ritagliato ancora più spazio rispetto ai precedenti episodio: si tratta di Pepper Potts, l’amore di Tony diventato ormai sua roccia e punto di riferimento, in particolare nella situazione di crisi in cui si trova dopo gli eventi di The Avengers.

Per la quarta volta il premio Oscar Gwyneth Paltrow

Abbiamo il piacere di proporvi un’intervista esclusiva all’attrice in cui svela molte curiosità sul suo personaggio di Pepper, sul film, sulla difficoltà nel vestire l’armatura, il rapporto con Adrich Killian e molto altro!

Iron Man 3 Robert Downey Jr Gwyneth Paltrow foto dal film 4

Dove ritroviamo Pepper in Iron Man 3?

Quando ritroviamo Pepper in Iron Man 3, lei e Tony Stark sono molto coinvolti. Vivono insieme, lei si è trasferita nella sua casa di Malibu, e Pepper è ancora alla guida delle Stark Industries, quindi le loro vite sono molto intrecciate e stanno molto bene insieme, non è più quella relazione esitante che avevano nel primo film. È molto serena. Penso si avverta che si conoscono molto bene e che la loro è una relazione seria.

È divertente avere un ruolo più romantico nei confronti di Robert in questo il rispetto alla tensione dei precedenti?

È bello vedere come il rapporto si evolve nel corso di qualche film, specialmente adesso. Robert e io abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto sul lavoro e siamo felici di lavorare insieme; è bello vedere questo rapporto passare a un livello successivo. Continuiamo a
punzecchiarci, ma c’è meno tensione.

In questo film arriva a indossare un’armatura. Si è mai aspettata che accadesse?

Si è parlato di far indossare un’armatura a Pepper alla fine di Iron Man 2, ma Marvel non era ancora pronta per questo. Credo che nei fumetti alla fine entri in un’armatura e ne abbia una tutta sua e so che Robert era davvero molto interessato al fatto che Pepper facesse di più in questo film, cosa che ha costituito un fattore decisivo nel farmi tornare per fare cose un po’ più divertenti, diverse e più avventurose. Sarebbe stato comunque bello, ma non sarebbe stato proprio lo stesso essere sempre la Pepper tutta d’un pezzo, e in questo film si ha un’esperienza totalmente nuova di questo personaggio.

Iron Man 3 Robert Downey Jr Gwyneth Paltrow foto dal film 1

Quanto è dura fisicamente indossare quell’armatura?

Non ho mai avuto il minimo problema a indossare l’armatura. Pensavo fosse leggera e comodissima e i miei figli hanno pensato che fossi davvero forte. Erano qui un giorno che la indossavo, me la stavano provando e quando mio figlio mi ha visto nell’armatura era in totale ammirazione, quindi ne è valsa davvero la pena.

È forte per i tuoi figli vedere Robert Downey Jr. ora che sanno che è lui Iron Man?

È divertente perché non lo hanno capito per molto tempo. Mio figlio aveva solo un anno ai tempi del primo film, quindi ovviamente non aveva idea di cosa fosse Iron Man o Iron Man 2, ma ora con questo film ne ha sei ed è preparatissimo su Iron Man e Hulk. Ricordo il giorno in cui ha realizzato che Robert era Iron Man, perché ha avuto affinità con Robert tutta la vita. Adora Robert e ora il fatto che lui sia Iron Man ha dato una spinta in più. I miei figli lo adoravano anche prima, ma penso sia divertente per un bambino sapere di essere amico di Iron Man.

Quanto è stato impegnativo essere in forma per Iron Man?

Sono una persona che si impegna sempre e comunque, ma per questo film sentivo che dovevo essere in forma perfetta. Così un paio di settimane prima di tornare, ce l’ho messa davvero tutta e ho cercato di stare attenta a quello che mangiavo, cosa in cui non sono molto brava. Ma ero molto concentrata perché volevo che l’intera sequenza finale fosse sorprendente e pensavo che se la gente mi avesse visto così, cioè a combattere e così in forma, sarebbe stato un bonus extra per il film.

In questo film sembra che Iron Man sia più vulnerabile che mai.

Penso che la ragione per cui Tony Stark è un eroe cinematografico così popolare stia nella sua vulnerabilità. Credo che nel secondo film fosse meno vulnerabile. Nel primo affronta la sua vulnerabilità e la scopre, in un certo senso scoprendo la sua umanità. E in questo film si vedono davvero le sue debolezze. Si vede davvero la psicologia che sta dietro questa metamorfosi, che ha bisogno di attraversare. Ha attraversato un periodo nero della sua vita, ma credo che in questo film stia davvero cercando di riconciliare cosa e chi vuole essere e la direzione che vuole prendere. Robert interpreta tutto questo in modo magnifico. È un attore che riesce a interpretare tantissime sfumature nello stesso momento ed è fantastico guardarlo.

La scena in cui manda un finto Iron Man a Pepper e fa finta di essere lui potrebbe essere la classica cosa da uomini “Non ho voglia di affrontare la mia ragazza”, ma credo che sia davvero Tony che non vuole vivere questa intimità. È una barriera tra Pepper e Tony che lui non vuole necessariamente oltrepassare. Credo che sia doloroso per lui impegnarsi con lei completamente, con tutto il suo cuore, perché c’è molto nel suo cuore e sta ancora lottando per riuscire a conviverci.

Lei e Favreau avete molte scene grandiose insieme in questo film. Com’è stato lavorare con lui in questo film?

Ero così emozionata per il ritorno di Jon. È stato un po’ strano perché ero abituata a vederlo sulla sedia del regista e in un primo momento è stato strano averlo sul set e ascoltare qualcun altro che mi diceva cosa fare. Ma Jon è così prezioso per questo franchise; è una parte integrante del successo di Marvel. È bellissimo che sia tornato a riprendere il suo ruolo di Happy Hogan e a far parte del film. È stato fantastico riaverlo. Non riesco a immaginare di essere su un set di Iron Man senza di lui.

Perché pensa che Iron Man sembri la pietra angolare dei film Marvel che il pubblico torna sempre a vedere?

Penso che la ragione per cui Iron Man ha così tanto successo stia nel fatto che è una classica figura archetipica di qualcuno che si divide tra luce e ombra ugualmente incredibili, ed è la storia di tutti noi. Cerchiamo sempre di conciliare le due parti di noi stessi e c’è qualcosa in Iron Man che racchiude queste qualità ed è ciò che lottiamo per ottenere: accettare la nostra ombra e far brillare la nostra luce. Robert è incredibilmente carismatico e divertente e penso che il rapporto tra Pepper e Tony sia sempre al centro dei film. La gente ama vedere quel rapporto. Così molte persone hanno detto di The Avengers: “Sono così felice che Pepper ci fosse in The Avengers”. Ha dato un centro al film. Anche se era una scena sola, penso che il rapporto di Pepper con Tony sia qualcosa che mantiene realistico il film. È sempre ancorato alla realtà ed è sempre divertente e pieno di amore, ma sempre in modo spiritoso. È un rapporto vero. Penso che la gente ami vedere tutto questo e amino vedere una donna così amorevole e di supporto al suo uomo, ma che lo tiene anche sotto controllo. È un rapporto davvero dolce.

Iron Man 3 Gwyneth Paltrow Guy Pearce foto dal film 1

Ci descriva il rapporto tra Killian e Pepper.

L’idea è che Pepper e Killian si conoscevano già prima. Lei racconta che lavorava per lui in un passato lontano e che lui le aveva chiesto di uscire ma lei non era interessata, così lui ha sempre avuto una certa cotta per lei. E si svela come una fase molto complessa della trama, questa sorta di amore non corrisposto che prova per Pepper, che lo spinge a fare alcune cose
davvero spaventose.

Questa terza puntata è una sorta di svolta rispetto ai primi due. Cosa pensa che sarà questo film?

Sono molto curiosa di vedere questo film, perché ho la sensazione che dove inizia e dove finisce sia qualcosa di audace, diverso e molto interessante. E penso che ci siamo preparati bene per questo. Alla fine del primo film Tony Stark afferma “Io sono Iron Man”, che è una cosa inaspettata. Normalmente si mantiene il segreto. I film finiscono sempre in modo inaspettato e credo che questo film finisca in modo assolutamente inaspettato e c’è molta emozione in questo. Si tratta di scoprire se stessi e ciò che è davvero importante. E ovviamente ci sono fuochi d’artificio, azione ed emozioni, ma sotto la superficie c’è del sentimento.

Il film è uscito in Italia il 24 aprile 2013. Nel cast troviamo anche Guy Pearce,Ben KingsleyRebecca HallJon FavreauAshley HamiltonJames Badge Dale e William Sadler. Per un recap di tutte le news del blog, cliccate qui. A questo link trovate invece la pagina Facebook ufficiale italiana del film.

Fonte: ScreenWeek

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: svelata l’identità del personaggio di Evan Peters 5 Marzo 2021 - 11:45

L'ultimo episodio di WandaVision ha risposto a molte domande e ci ha permesso di conoscere l'identità del personaggio di Evan Peters.

A Quiet Place II anticipato a maggio, al posto di Fast & Furious 9 5 Marzo 2021 - 11:15

L'horror Paramount è stato anticipato da settembre alla primavera

Edie Falco sarà Hillary Clinton in Impeachment: American Crime Story 5 Marzo 2021 - 10:30

Edie Falco interpreterà Hillary Clinton in Impeachment: American Crime Story, terza stagione della serie di Ryan Murphy, stavolta dedicata al Sexgate.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.