L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Arnold Schwarzenegger nel remake di The Toxic Avenger

Di Filippo Magnifico

arnold-schwarzenegger-toxic-avenger

Gli appassionati di un certo tipo di cinema conoscono molto bene la Troma Entertainment, casa di produzione e distribuzione indipendente americana fondata da Lloyd Kaufman e Michael Herz nei lontani anni ’70. Si tratta di un nome legato solo ed esclusivamente al genere Trash, che con il passare del tempo è riuscita a raggiungere una notorietà impensabile, merito anche di alcuni estimatori del calibro di Quentin Tarantino.

Parliamoci chiaro, il periodo all’insegna del revival nel quale stiamo vivendo ha portato un determinato tipo di pubblico – pronto ad accogliere a braccia aperte anche la produzione più imbarazzante all’urlo di “Brutto è Bello!” – all’esaltazione di titoli che sono a tutti gli effetti indifendibili. Perché la Troma ha sul suo catalogo pellicole parecchio brutte, che superano abbondantemente per numero quelle salvabili.

Ciononostante è impossibile non ammirare lo spirito goliardico che anima Lloyd Kaufman, creatore di un personaggio che – questa volta a ragione – è diventato una vera e propria icona del genere, nonché il simbolo della stessa Troma: Il Vendicatore Tossico, protagonista dell’omonima pellicola realizzata nel 1984.

Il film racconta la storia del giovane e sfortunato Melvin, maltrattato da tutti. Un giorno i bulli che frequentano la palestra in cui lavora (come inserviente) decidono di fargli un brutto scherzo, che si conclude nel più tragico dei modi, con il giovane che vestito da ballerina (?) precipita in un camion pieno di rifiuti tossici. Il contatto con quelle sostanze lo trasforma in un essere deforme che, scopettone alla mano e tutù ancora addosso, decide di combattere le ingiustizie che avvengono nella sua città. In modo particolarmente violento.

Insomma, stiamo parlando di quello che a tutti gli effetti è uno dei migliori titoli targati Troma, talmente cult che da tempo si parla della realizzazione di un remake, che dovrebbe essere diretto da Steve Pink, regista di Un Tuffo nel Passato. L’ultimo aggiornamento a proposito di questo progetto coinvolge nientemeno che Arnold Schwarzenegger, che sarebbe stato scelto per interpretare The Exterminator (un nome scelto a caso?). Un ex agente che aiuterà il protagonista ad usare i suoi poteri per il bene della comunità. Per il momento è tutto, ovviamente vi terremo aggiornati su ogni sviluppo.

Fonte: Variety, The Wrap

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Carnival Row – Una featurette ci porta alla scoperta delle scenografie 17 Settembre 2019 - 14:15

Amazon ha pubblicato una featurette dedicata alle scenografie di Carnival Row, la serie thriller/fantasy uscita di recente su Prime Video.

No Time to Die: ben tre Aston Martin sul set di 007 a Matera 17 Settembre 2019 - 13:15

Ben tre Aston Martin nelle nuove foto dal set di Matera di No Time to Die, il prossimo capitolo della saga 007 attualmente in lavorazione.

Sophie Turner con Corey Hawkins in Survive: sarà il suo primo ruolo televisivo dopo Game of Thrones 17 Settembre 2019 - 12:30

Sophie Turner torna sul piccolo schermo dopo l'epilogo di Game of Thrones: sarà co-protagonista di Survive, serie Quibi con Corey Hawkins.

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.