L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Sam Mendes – L’idea di dirigere un altro film di James Bond mi fa sentire male fisicamente

Di Marlen Vazzoler

sam-mendes

I produttori di James Bond, dopo il successo al botteghino mondiale di Skyfall, hanno provato a più riprese a convincere Sam Mendes a dirigere anche la prossima pellicola, ma immancabilmente Mendes ha rifiutato l’offerta. In una recente intervista con The Guardian, il regista ha spiegato che questa scelta è stata necessaria per lui, da un punto di vista psicologico.

“Ero pronto a tornare in una stanza con uno scrittore e iniziare a lavorare sullo stesso set di personaggi e gli stessi scenari a cui ho lavorato negli ultimi tre anni? L’idea mi ha fatto sentire male fisicamente”.

Mendes svela inoltre che Skyfall è stato in parte un film autobiografico, in cui ha affrontato la separazione dall’ex moglie Kate Winslet e il conseguente traslocco da New York a Londra.

“Sotto la superficie del film c’è una meditazione sull’invecchiamento e la perdita, e l’Inghilterra. E di quello che vuol dire essere inglesi e se oggi ha qualche significato? [La storia] di qualcuno che sparisce per un po’, e torna in Inghilterra per scoprire che tutto è cambiato, ma fondamentalmente tutto è rimasto lo stesso. E in fondo, era quello che stavo passando”.

Mendes, attualmente impegnato a teatro nella versione musicale di Charlie e la fabbrica di cioccolato, ha difeso la sua scelta di uccidere il personaggio di M, interpretato da Judi Dench.

“Ha! Tu non puoi ucciderlo; uccidiamo lei invece! Ho pensato che avrei ricevuto così tante critiche. Ma si sa, si sciocca le persone per fargli riscoprire il loro primo incontro con i personaggi…”.

E ai fan di Bond, delusi da questa sua scelta, Mendes dice:

“Gli dico, la mia vita non è una democrazia. Non è in discussione. Che cosa? Forse dovrei andare in una delle chat [di Bond] e cambiare idea? Non credo che accadrà”.

L’avventura teatrale di Mendes comincerà il mese prossimo, al West End, con Douglas Hodge, Nigel Planer e un cast di 17 bambini.

“Il mondo del cinema non riconosce il mondo del teatro come una seria entità. Quindi ti senti dire spesso ‘Perché vuoi fare un’altra opera teatrale?’”.

Fonte Yahoo UK


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Batman – Robert Pattinson e Colin Farrell tornano a Glasgow per i reshoot 21 Giugno 2021 - 10:45

Il mese prossimo si svolgeranno i reshoot di The Batman nel Regno Unito, con Robert Pattinson e Colin Farrell di ritorno a Glasgow.

Box Office Italia: The Conjuring si aggiudica un altro weekend 21 Giugno 2021 - 9:52

The Conjuring – Per ordine del Diavolo, il terzo capitolo della saga horror creata da James Wan, si aggiudica un altro weekend. Seguono Spirit - Il Ribelle e Crudelia.

Snake Eyes – Oggi il full trailer, ecco il nuovo poster 21 Giugno 2021 - 9:45

Il full trailer di Snake Eyes: G.I. Joe Origins uscirà oggi, ma intanto è disponibile il nuovo poster che ritrae l'eponimo ninja.

800 eroi e il successo delle Termopili cinesi 18 Giugno 2021 - 10:00

800 eroi, il film di guerra che racconta una fase particolarmente sanguinosa - e surreale - della battaglia di Shanghai. La morte per una speranza, in mezzo agli stranieri che fanno da pubblico.

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.