L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Days of Future Past, Chris Claremont parla delle sfide che dovrà affrontare Singer nella trasposizione del fumetto

Di Marlen Vazzoler

Il contributo del fumettista Chris Claremont nell’universo degli X-Men, ha un peso ben specifico. Dopo aver lavorato alla serie dal 1975 al 1991, Claremont è tornato nove anni dopo a scrivere nuove storie sui mutanti con Uncanny X-Men, inoltre è autore delle apprezzate miniserie: The Wolverine che sarà usata come base del film di James Mangold, Giorni di un futuro passato che verrà trasposto sul grande schermo da Bryan Singer, e la Saga della Fenice Nera. Inoltre è il co-creatore di Rogue, Emma Frost, Gambit, Mistica e Sabretooth.

In un’intervista con NewsRama, Claremont ha spiegato quali elementi della storia di Giorni di un futuro passato saranno una sfida per Bryan Singer, nella realizzazione del film.

“Credo che, per Bryan, la sfida è che, il cuore della storia originale non è la lotta nel presente con la Fratellanza. La sfida, la storia, è in realtà quello che accadrà nel futuro. Arrivare al punto in cui è possibile mandare indietro Kitty, e vedere le conseguenze di quello che accadrà se falliranno, e non sapere come andrà a finire.

Pensi che sarà un lieto fine, ma non sei sicuro, perché tutti più o meno muoiono comunque – nel fumetto. Non si può non rimanere coinvolti. Questa è stata per lo più la maggior parte della mia vita lavorativa, danzare intorno o oltre gli X-Men, come concetto”.

Claremont rimane comunque positivo sulla realizzazione dei due film, dando credito alla produttrice Lauren Shuler Donner che ha lavorato dietro le quinte di tutte le pellicole della franchise. Aggiunge che non ha idea su come verranno sistemate le discrepanze tra X-Men: L’inizio e il resto dei film, ma:

“Si potrebbe pensarlo come a un viaggio nel tempo, o a come qualcosa sulle varie dimensioni della realtà. È tutta una questione di come lo si vuole definire, e sono sicuro che hanno alcuni cervelloni della costa est stanno guadagnando un piccolo stipendio di ricerca per trovare un modo plausibile per far funzionare il tutto. Questo è il divertimento e questi sono i giochi di Hollywood. Come diavolo hanno intenzione di inserire tutto in 120 minuti, non ne ho la minima idea. Mi piacerebbe pensarlo come un classico film del 1974, con un interruzione”.

Infine Claremont spiega quali personaggi devono necessariamente essere presenti nel film:

“Se stiamo facendo Days of Future Past, abbiamo bisogno di Ororo (il vero nome di Storm, ndr.), abbiamo bisogno di Logan. Ok, abbiamo Hugh Jackman, ma questo significa che dobbiamo avere Halle Berry. (Proprio ieri è stata confermata la presenza dell’attrice, ndr.) Sono sicuro che alcuni contabili presso la Fox stanno pensando, ‘Eh? ‘Stiamo parlando di quanto?’. D’altra parte, non si sa mai quando un grande talento è disposto a fare come Scarlett Johansson, e siano disponibili ad abbassare il cachet, solo per il gusto di farlo.

La cosa veramente bella di Future Past è che in realtà è un film sui supereroi – con grande sorpresa di tutti, mi auguro – che parla di qualcosa. Parla di razzismo, spero. Parla della resistenza all’oppressione. Del combattere per la libertà e il costo della lotta per la libertà. Sarò affascinato vedere come tesserano il tutto insieme”.

Snyder ha già anticipato che il film non sfrutterà i viaggi nel tempo ma i dislocamenti temporali e che buona parte del film sarà ambientata negli anni settanta. L’unico modo per riuscire a far funzionare questo film è avere tra le mani uno script di ferro, e Singer lo sa bene, visto che gli interpreti devono ancora vederlo.

Per X-Men: Days of Future Pastil regista Bryan Singer (che vi ricordiamo è anche dietro la macchina da presa di Il Cacciatore di Giganti in arrivo a fine marzo) sta infatti mettendo insieme una grande squadra attoriale molto interessante raccogliendo molti degli interpreti del primo episodio (vedi James McAvoyMichael Fassbender e Jennifer Lawrence) nonché diversi personaggi della vecchia trilogia come Ian McKellenPatrick StewartHugh Jackman, Anna PaquinEllen Page e Shawn Ashmore. Peter Dinklage sarà invece il villain del film.

Scritto da Simon KinbergX-Men: Days of Future Past si svolge nell’arco narrativo di Giorni di un futuro passato del 1981, ambientato in un futuro alternativo distopico in cui gli USA sono dominati dalla Sentinelle e i mutanti vivono in campi di concentramento, un’adulta Kitty Pryde torna indietro nel tempo e impedisce un assassinio causato dalla Fratellanza che scatenerà una catastrofica isteria anti-mutanti. La trama alterna scene nel futuro e nel presente. Il film uscirà nelle nostre 18 luglio del 2014. Per rimanere informati sulla produzione del film seguite le news dal blog.

Fonte NewsRama

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Pose – La serie di Ryan Murphy finirà con la terza stagione 6 Marzo 2021 - 16:00

FX ha annunciato che Pose, acclamata serie di Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals, finirà con la terza stagione. In Italia è disponibile su Netflix.

Thor: Love and Thunder – Natalie Portman e Tessa Thompson nelle foto dal set 6 Marzo 2021 - 15:00

Le nuove foto dal set australiano di Thor: Love and Thunder ritraggono Natalie Portman (Jane Foster) e Tessa Thompson (Valchiria).

Il Talismano – Spielberg e i fratelli Duffer per la serie Netflix tratta da Stephen King e Peter Straub 6 Marzo 2021 - 14:00

Stephen Spielberg e i fratelli Duffer produrranno Il Talismano, serie Netflix basata sull'omonimo romanzo di Stephen King e Peter Straub.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.