L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

La mossa del pinguino – La recensione della commedia di Claudio Amendola

Di emanuele.r

2FF_LaMossaDelPinguino

Per esordire alla regia Claudio Amendola fa bene ad andare sul sicuro: La mossa del pinguino, film presentato all’ultimo Festival di Torino nella sezione Europop, racchiude cast e ambientazioni dei Cesaroni, una storia che guarda a Full Monty ed epigoni e lo spirito romanesco che ha reso caro al pubblico l’attore. La somma, però, non sempre fa il totale.
Il film racconta di un uomo che per dare una svolta a una vita precaria nell’amore e nel lavoro decide di mettere su una squadra di curling per partecipare alle Olimpiadi invernali del 2006: raccolti i partecipanti, i 4 si trovano di fronte a imbarazzi, difficoltà, problemi di ogni tipo e dovranno fare affidamento su volontà e fiducia per cercare la qualificazione. Scritto da Amendola con Edoardo Leo, Michele Alberico, Giulio Di Martino e Andrea Natella, La mossa del pinguino è una commedia sportiva con forti influenze familiari che vuole unire i rassicuranti lidi della serialità nostrana con una struttura emotiva più carica di pathos.

la-mossa-del-pinguino-ennio-fantastichini-edoardo-leo-antonello-fassari-e-ricky-memphis-in-una-scena-271529-Custom

Partendo dall’exploit di uno sport come il curling a Torino 2006, un misto tra le bocce e il biliardo ma sul ghiaccio, Amendola racconta una classica parabola di un Peter Pan che deve decidere tra crescere, assumersi le sue responsabilità e non perdere la moglie e il figlio (ma anche la casa, il lavoro, i risparmi eccetera) o continuare a sognare e approvare a fare qualcosa di grande seppure irresponsabile e improbabile. O più italianamente cercare di unire tutte e due le cose, tanto i tarallucci e vino targati Garbatella, il quartiere romano in cui Amendola ormai è un eroe, non possono non arrivare. I difetti delle sceneggiature tipiche dell’industria italiana, soprattutto l’idea che il pathos dia automaticamente spessore al racconto, si sposano con una regia acerba soprattutto in quello che dovrebbe essere l’atout del film, ossia l’umorismo.
E allora La mossa del pinguino pare una puntata più lunga di una fiction tv con in meno lo spirito di quel fortunatissimo prodotto che è I Cesaroni: l’humour romanesco, il gioco e l’alchimia tra gli attori, la popolanità che gli dà un tocco culturale qui restano in superficie o male utilizzate, e fanno sprecare un contesto sportivo che poteva dare frutti piacevoli. All’Amendola regista non si chiedeva un’avventura produttiva o di rischiare filmicamente, perché il suo pubblico fa bene a tenerselo stretto, ma semplicemente di usare meglio, di cucinare con più cura e attenzione gli ingredienti scelti. Che potevano essere semplici ed efficaci, ma restano del tutto insipidi.

[La recensione è stata scritta in occasione della presentazione al Festival di Torino]

la-mossa-del-pinguino-ricky-memphis-francesca-inaudi-antonello-fassari-ed-ennio-fantastichini-in-una-271533

Per tutti gli articoli e le recensioni della 31° edizione del Torino Film Festival potete consultare questo link o seguire i nostri social network (FacebookTwitter e Instagram) cercando l’hashtag #Torino2013SW.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il San Diego Comic-Con@Home si terrà dal 23 al 25 luglio 1 Marzo 2021 - 22:28

Questa estate tornerà il San Diego Comic-Con@Home, l'organizzazione sta progettando un mini evento in presenza per novembre, svelate le date del 2022.

La città incantata sbarcherà a teatro, lo spettacolo sarà diretto da John Caird di Les Mis 1 Marzo 2021 - 21:39

Il regista premio Tony e Olivier John Caird dirigerà il primo spettacolo teatrale ispirato a La città incantata di Hayao Miyazaki. Debutterà nel 2022 in Giappone e potrebbe arrivare all'estero

Spike Lee racconterà New York, tra 11 settembre e Covid, in una docuserie HBO 1 Marzo 2021 - 21:30

NYC Epicenters 9/11-2021½ racconterà vent'anni di vita e battaglie nella Grande Mela

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.