L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Into Darkness – Star Trek: preview IMAX da 35 minuti, il nostro commento!

Di Leotruman

Un pomeriggio dalle intense emozioni quello che abbiamo vissuto oggi presso la sala IMAX dell’UCI Cinema di Pioltello, alle porte di Milano. Grazie a Universal Pictures abbiamo potuto assistere ad un incredibile evento dedicato a Into Darkness: Star Trek, pellicola fantascientifica diretta da J.J.Abrams (Lost, Super 8 e il prossimo Star Wars) e sequel dell’acclamato reboot che ha convinto fan e pubblico nel 2009.

Ci sono stati mostrati i primi 28 minuti del film, e due scene aggiuntive per un totale di oltre 35 minuti di footage! Un materiale mozzafiato, presentato dal socio di J.J.Abrams alla Bad Robot, Bryan Burk, sbarcato a Milano per l’occasione e con il quale abbiamo potuto scambiare qualche parola dopo la proiezione.

Andiamo con ordine. Ora vi racconteremo nel dettaglio le emozioni e le scene viste oggi pomeriggio, mentre tornate domani per scoprire cosa il produttore ci ha raccontato sul nuovo Star Trek. Ecco un commento video a caldo realizzato fuori dalla sala insieme ad Andrea Francesco Berni del sito amico Badtaste (NO spoiler).

Perché l’evento è stato organizzato proprio nella sala IMAX di Pioltello? Perché Into Darkness è uno dei pochi blockbuster hollywoodiani ad avere scene girate in questo formato ad alta definizione, proprio come lo scorso anno abbiamo potuto vedere in Mission Impossible: Protocollo Fantasma, e soprattutto Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno (che attualmente detiene il record di minutaggio IMAX in un kolossal, poco meno di un’ora). È in corso anche una riconversione in tre dimensioni realizzata minuziosamente, fotogramma per fotogramma come ha spiegato Burk, e che non vedremo prima dell’uscita in sala: infatti oggi il footage è stato mostrato in 2D, ma comprensivo delle scene IMAX, che riempivano completamente l’enorme schermo di Pioltello.

Dopo l’immagine trovate la descrizione completa del filmato mostrato. Non ci sono enormi rivelazioni rispetto a quanto mostrato nei trailer. Io stesso non credo di essermi rovinato niente e non vedo l’ora di vedere l’intero film, ed è la stessa “segretissima” Bad Robot ad averlo mostrato, ma decidete voi se continuare la lettura perché parliamo di una buona parte del primo atto. Quindi… ATTENZIONE SPOILER.

Ino Darkness Star Trek Foto Dal Film 09

I primi 9 minuti sono già stati mostrati nei cinema di tutto il mondo a dicembre prima delle copie IMAX de Lo Hobbit, anche se le due sequenze sono state invertite. Infatti dopo i loghi della Paramount, Skydance e Bad Robot ci troviamo sul pianeta vulcanico visto nel trailer, un pianeta di classe M con una vegetazione di colore rosso. Due individui incappucciati stanno correndo tra gli arbusti: sono Kirk (Chris Pine) e McCoy (Kark Urban). Sono rincorsi da un gruppo di indigeni, alieni umanoidi primitivi che stava pregando in un tempo. Il loro scopo è proprio quello: attirarli il più lontano possibile dal vulcano che si trova proprio dietro al tempio, in quando in fase di eruzione. Spock (Zachary Quinto) è a bordo di una piccola navicella insieme a Uhura (Zoe Saldana) e Sulu (John Cho). Sta per essere calato nella bocca del vulcano per attivare un dispositivo che può fermare l’eruzione e salvare il pianeta.

Kirk e McCoy saltano da una scogliera e precipitano in mare per sfuggire agli inseguitori, ma non è un caso: infatti l’Enterprise si trova proprio immersa nelle acque del pianeta, e loro vi salgono a bordo grazie ad un’apertura. Nel frattempo Spock è all’interno del vulcano, ma si spezza il cavo che lo teneva collegato alla navicella. Inizia ad attivare il dispositivo, ma l’equipaggio è disperato: i campi magnetici causati dall’eruzione sono fortissimi, e non può essere teletrasportato sull’Enterprise. Spock ferma Kirk, “Non si rischia la vita di molti per proteggere una sola persona” gli urla il vulcaniano, che vuole impedire all’Enterprise di decollare per salvarlo perché se la popolazione primitiva del pianeta la vedesse potrebbe rimanere influenzata dalla presenza della nave e considerarla come una nuova divinità (sarebbe “violare la prima direttiva”). Kirk è però il capitano, e decide ugualmente di decollare: la nave spunta dalle acque del mare, enorme e bellissima, sconvolgendo gli indigeni che iniziano a disegnarla sulla sabbia. Volando sopra la bocca del vulcano, riescono a teletrasportare Spock pochi secondi dopo aver attivato il dispositivo e poco prima di essere investito da un’onda di lava. Hanno salvato la vita a Spock, che pur di rispettare le regole avrebbe preferito morire, e il vulcaniano è profondamente contrariato per quanto accaduto e riferisce che ne farà rapporto.

Into Darkness - Star Trek: announcement trailer screenshot - Foto 4

Dopo il logo titolo Into Darkness – Star Trek, voliamo a Londra, anno 2259. Due genitori si svegliano nel loro letto e corrono presto nell’ospedale dove è ricoverata la loro bambina. Soffre di quella che sembra essere una forma di invecchiamento precoce e sono disperati. Ecco arrivare John Harrison (Benedict Cumberbatch), che dice semplicemente al padre della bambina che può salvarle la vita. Momento molto inquietante, voce profondissima.

Si passa a San Francisco. Kirk è a letto con due gemelle aliene con la coda (già un cult, come l’aliena verde del primo). Viene però convocato da Pike insieme a Spock, e si aspetta un encomio o meglio l’assegnazione di una lunga missione nello spazio siderale. Invece Pike è furioso, perché l’intera missione sul pianeta vulcanico è stata una grave infrazione delle regole. L’equipaggio dell’Enterprise infatti doveva semplicemente esplorare e osservare, e non aveva il compito né la competenza di bloccare quell’eruzione e il destino di quella popolazione. Kirk è furioso perché lo ha scoperto tramite il rapporto di Spock, che pur rispettando l’amico non capisce dove si trovi l’errore. Pike è arrabbiato soprattutto con Kirk, perché capisce che non ha l’umiltà necessaria per il comando di una nave spaziale. “Ti affidi alla fortuna per giocare a Dio” gli urla, e lo degrada togliendogli il comando e rimandandolo all’Accademia. Non è pronto per farlo ed è stato promosso troppo giovane, troppo inesperto e arrogante. Spock invece viene affidato ad un’altra nave.

Into Darkness - Star Trek: announcement trailer screenshot Benedict Cumberbatch

Torniamo a Londra. Musica di pianoforte in sottofondo. John Harrison si toglie del suo sangue in una fiala, e la inserisce in un pacchetto insieme ad un anello. Vediamo poi in ospedale il padre della bambina inserire la fiala di sangue nella flebo della malata: dopo pochi minuti le sue funzioni vitali sembrano migliorare, è un miracolo! Ma il villani vuole qualcosa in cambio, non è un benefattore. L’uomo è infatti un ufficiale della flotta e lavora al momento nell’archivio della flotta stellare di Londra. Supera facilmente i controlli e arriva alla sua postazione di lavoro. Depone un bicchiere d’acqua sulla scrivania, invia qualcosa al computer. Poi mette l’anello nel bicchiere (scena che si vede anche nel trailer) e… boom! L’anello scatena una reazione chimica-fisica fortissima e distrugge l’intero edificio, uccidendo decine di persone.

Si vola nuovamente a San Francisco. Kirk è in un bar, simile a quello del primo capitolo. È distrutto e umiliato, ma poco dopo arriva Pike. Lo rincuora spiegandogli che è stato riassegnato come capitano dell’Enterprise, e che vuole lui come primo ufficiale. Ha ancora fiducia in lui e vuole aiutarlo a diventare un uomo migliore. Ma suona il cellulare e vengono avvisati dell’attentato di Londra e subito richiamati in sede. Li vediamo dopo poco in una sala riunione, ci sono tutti i comandanti e i primi ufficiali della flotta stellare. Chi presiede la riunione è molto arrabbiato per quello che è successo e identifica subito (probabilmente grazie ad una confessione precedente l’attentato del padre della bambina) in tale John Harrison il mandante: è un comandante, un primo ufficiale della flotta che lui, e ne mostra il volto a tutti. Annuncia che si è teletrasportato fuori dal pianeta poco dopo, e quindi è tempo di iniziare una caccia all’uomo in tutta la galassia: deve essere trovato e processato il prima possibile! Kirk esita a parlare perché non vuole sembrare la solita testa calda: “Ma perché ha colpito una biblioteca, un archivio fondamentalmente pubblico? Qual è lo scopo di tale gesto?”. Forse il suo obiettivo è scatenare una qualche reazione, una qualche procedura, ma l’unica cosa che ha causato l’attentato oltre ai morti è stata proprio la convocazione di quella riunione, con quelle particolari autorità, in quel palazzo e sala… tutti provano un brivido e capisco. Ma è troppo tardi…

Into Darkness - Star Trek: announcement trailer screenshot - Foto 22

All’esterno del palazzo fa la sua comparsa un velivolo che inizia a fare fuoco su tutti! Pike viene colpito, è grave, e Kirk coraggiosamente riesce in qualche modo a sparare e centrare la turbina del veicolo abbattendolo. Pochi istanti prima vede che è proprio John Harrison a guidarlo, e lo vede teletrasportarsi via da quel luogo. Fine dei 28 minuti.

1° SCENA AGGIUNTIVA: L’Enterprise è malconcia. Si trova fuori dall’atmosfera terrestre, e sta precipitando sul pianeta. Non ha scudi protettivi né energia, e rischia di essere incenerita. Spock ordina a tutti di abbandonare la nave perché in quel momento è lui a comandarla: i suoi uomini dicono no, e voglio aiutarlo e salvare la navicella e le persone che trasporta. Kirk e Sulu devono provare ad arrivare nella sala macchina, per far arrivare energia ai sistemi che servono, ma la gravità non è stabile e corrono sui corridooi e continuano a cadere (in stile Inception). Riescono a recuperare un po’ di energia e raddrizzare la nave, che sta cadendo nella baia di San Francisco. Vediamo l’isola e la prigione di Alcatraz: l’Enterprise ci cade sopra distruggendola e si immerge in mare causando un’onda enorme, ma prosegue anche verso i palazzi distruggendone alcuni. Persone terrorizzate assistono alla scena inermi, la nave spaziale è enorme. Scena incredibile.

Into Darkness - Star Trek: announcement trailer screenshot - Foto 26

2° SCENA AGGIUNTIVA: È una delle scene che seguono, di grade ritmo, azione e spettacolarità. Vediamo Spock inseguire John Harrison per le strade di San Francisco (bellissima, ancora di più rispetto al primo film). L’uomo è però fortissimo, compie salti incredibili e quando arriva al corpo a corpo con Spock sul tetto di un auto spaziale, rischia di venire annientato. È chiaro che è qualcosa di sovrumano…

Il footage ripeto è stato mostrato in IMAX 2D, con effetti visivi completi tranne nelle due scene finali (completi quasi completamente, musiche non originali). L’impressione è di una pellicola ben diversa rispetto al primo capitolo: non è semplicemente più dark, è un vero e proprio thriller fantascientifico. Una caccia all’uomo che coinvolge l’equipaggio dell’Enterprise, che si svolgerà non solo nello spazio ma anche sul pianeta Terra. Un nemico che sembra agire da solo, senza un apparente movente se non un qualche tipo di vendetta particolarmente lenta e meditata. È diventato ufficiale della flotta pur di compierla, e sembra proprio… essere Khan. Forse non sarà il Khan classico, che tutti conoscono per il celebre film con Ricardo Montalban, ma è certamente un umano potenziato (anche lui geneticamente?), e non solo i salti e la forza sovrumana lo dimostrano, ma anche il suo sangue dato alla bambina e che le ha permesso la guarigione. Sarà realmente così? Quali sorprese avrà preparato J.J. Abrams e il suo team? La realtà sarà sicuramente più complicata delle nostre teorie!

Se la Bad Robot, da sempre attenta a mantenere i segreti, ha deciso di mostrare così tanto (tra l’altro i fotogrammi del trailer facevano intuire scene di questo tipo), non è certo per rovinare il film. La sensazione è che non si ripeta quanto avvenuto con Prometheus, dove 2 minuti di full trailer bastarono a rovinare ogni sorpresa: in effetti nonostante la mezz’ora di film vista, non sappiamo niente di come sarà effettivamente il film in seguito!

Spettacolari ed incredibili le scene d’azione, in particolari quelle girate nel formato IMAX (la cui visione consiglierei a chiunque ha la possibilità di andarci). La regia di Abrams è diversa, sempre lucida ma allo stesso tempo intensa e sporca, meno patinata e fotografata. Un realismo che si traduce anche nell’assenza di lens flares, il marchio di fabbrica di J.J., che in IMAX probabilmente avrebbero bruciato le retine dei fan!

L’impressione è di una pellicola con un ritmo frenetico, proprio come il primo episodio, con una trama interessante e coinvolgente, e scene d’azioni ancor più incredibili e mozzafiato, e che il formato 3D (e IMAX chi può) renderà memorabili. Uno dei kolossal più attesi dell’estate senza dubbio, e non vediamo l’ora di vedere il resto.

Tornate a trovarci per leggere l’intervista a Bryan Burk della Bad Robot!

Ino Darkness Star Trek Foto Dal Film 04

– QUI trovate l’analisi del primo trailer, con i dettagli dei personaggi.

– Qui potete vedere l’ultima featurette del film, sottotitolata in italiano.

Into Darkness: Star Trek uscirà nei cinema italiani il 13 giugno 2013. Per rimanere aggiornati sul film seguite le nostre news dal blog. Vi ricordiamo inoltre che qui trovate la pagina facebook italiana del film.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Division: Rawson Marshall Thurber dirigerà l’adattamento del videogame per Netflix 26 Febbraio 2021 - 11:30

Il regista di Red Notice è stato scelto per sostituire David Leitch, che rimarrà a bordo come produttore

Titans 3 – Ecco Damaris Lewis con il costume di Blackfire 26 Febbraio 2021 - 10:45

HBO Max ha svelato le prime immagini che ritraggono Damaris Lewis con il costume di Blackfire nella terza stagione di Titans.

Tutti i film horror in tv dal 26 febbraio al 4 marzo 26 Febbraio 2021 - 10:13

ScreenWEEK è qui per proporvi una settimana all’insegna del brivido! Ecco la programmazione completa dei film horror in arrivo sul piccolo schermo nei prossimi sette giorni.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.