L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

X-Men: Days of Future Past – Il personaggio di Peter Dinklage non sarà realizzato in CGI

Di Marlen Vazzoler

La natura del personaggio che verrà interpretato da Peter Dinklage in X-Men: Days of Future Past, è ancora avvolta nel mistero. Il regista Bryan Singer ha solamente rivelato che l’attore sarà il cattivo principale del film, ma non sappiamo chi sarà e se si tratterà di un personaggio in carne e ossa o realzzato in CGI, un opzione che in molti, compresi noi, hanno considerato perché amplierebbe il numero dei cattivi che potrebbero essere usati nel film, che possono essere realizzati solamente con la CGI.
Singer ha corretto le speculazioni dei fan affermando che il personaggio di Dinklage non sarà in CGI.

“Sarà se stesso. Non voglio dire che interpreterà Peter Dinklage, ma sarà lui a interpretare questo personaggio. Non si tratta di un personaggio timido. È un attore fenomenale, sono un grande fan di Peter e di Game of Thrones. È stato la mia prima scelta e sono stato davvero felice [per quanto riguarda il casting]. È così divertente parlare con lui, perché ha accento impeccabile [in Game of Thrones] e poi quando parli con lui, ha questo accento del New Jersey”.

A questo punto potrebbe trattarsi davvero di Bolivar Trask? Sembra proprio di sì, ma cosa potrebbe voler implicare quel commento sulla timidezza del personaggio? Trask non aveva di certo questi problemi. Ma se ipotizziamo che si tratti di Gateway, un mutante aborigeno che ha il dono di creare delle strade transdimensionali (delle distorsioni che gli permettono di attraversare sia lo spazio che il tempo, ndr.), che indossa una sorta di perizoma? Il commento avrebbe certamente più senso.
Quando gli è stato chiesto se con questo nuovo film, Singer rivisiterà alcune cose accadute in Conflitto Finale, il regista non solo ha confermato che lo farà, ma anche detto che i fan saranno contenti delle cose che riparerà. Singer ha spiegato che Ratner ha avuto un colpito molto difficile, nel prendere in mano da lui le redini della franchise degli X-Men.

“È molto difficile, saltare nella franchise di qualcun altro. Brett Ratner l’ha fatto con la mia e devi mantenere uno standard, soprattutto se alla gente piace molto quello che ha fatto il creatore, sei tenuto a tenere uno standard molto difficile quando salti nella franchise di qualcun altro”.

Singer aggiunge che è contento che sia andata così, visto che inizialmente c’erano dei problemi di negoziazione tra lui e lo studio per quanto riguarda X-Men 3, inoltre non aveva un’idea molto precisa della storia del film. Il regista conclude dicendo che se non avesse fatto Superman Returns, non avrebbe mai lavorato a X-Men: L’inizio e a Future Past.
Le modifiche potrebbero comportare un possibile ritorno di Scott e Jean, una delle coppie più amate degli X-Men. Singer non ha confermato ufficialmente il loro ritorno ma ha aggiunto:

“Chi non vorrebbe? Chi non vorrebbe? [Ride]. Questo è quello che posso dire… La buona notizia è che siamo tutti d’accordo”.

La trama di Future Past sarà ambientata in tempi diversi, e affronterà il tema del dislocamento temporale, una forma di viaggio nel tempo che caratterizza la franchise degli X-Men. Per quanto riguarda lo stile che verrà utilizzato in questo film:

“La maggior parte del film… o parte del film, è ambientato nei primi anni settanta, 1973. Quindi Nixon è un personaggio, e ci saranno diversi stili e automobili. E ci sarà qualcosa di futuristico, qualcosa che sarà retrò, tecnologia che non avete visto. Ci sono aspetti di fantascienza nel film, e poi c’è anche un po’ di fantascienza retrò che nei film degli X-Men non hanno ancora avuto. Quindi stiamo esplorando questo, e sarà divertente. C’è un [diverso] atteggiamento. Scopriamo i nostri personaggi, in particolare quelli più giovani, in un momento diverso della loro vita. Ogni personaggio che si scopre in questo film è in un posto completamente diverso da quello in cui l’abbiamo mai visto, emotivamente, e sarò su loro che cercheranno di andare avanti”.

Al momento il regista è concentrato su questo film, non ha ancora cominciato a programmare altri film sui mutanti che condividano lo stesso universo, come le pellicole prodotte dai Marvel Studios.

“La mia attenzione è su questo film, perché è davvero gigantesco e presto cominceremo a girare. Ma ne stiamo parlando, Lauren Shuler Donner ed io, vedremo”.

Singer ha inoltre aggiunto che sta negoziando con un altro attore per un ruolo nel film, e che prossimamente annuncerà il casting di un personaggio più giovane. Chi sarà?

X-Men: Days of Future Past uscirà nelle nostre sale il 18 luglio 2014. Faranno parte del cast alcuni interpreti di X-Men: L’inizio come James McAvoyMichael Fassbender e Jennifer Lawrence, e alcuni attori della vecchia trilogia come Ian McKellenPatrick StewartHugh Jackman, Anna PaquinEllen Page e Shawn Ashmore. Peter Dinklage sarà invece il villain del film. Per rimanere informati sulla produzione del film seguite le news dal blog.

Fonti CBM, IGN

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il film di Ron Howard sul salvataggio dei calciatori thailandesi si girerà in Australia 27 Novembre 2020 - 21:30

Thirteen Lives verrà girato nel Queensland, che farà da controfigura alla Thailandia

The Mandalorian: Jeans Guy è stato cancellato dall’episodio 4 27 Novembre 2020 - 20:45

Il blooper è stato sistemato, ma il mondo è un posto migliore o peggiore senza Jeans Guy?

I Croods 2 incassa $4.6 milioni in 2 giorni, apre in Cina con $3milioni 27 Novembre 2020 - 20:26

I Croods 2 – Una Nuova Era registra la terza miglior apertura in Cina, per un film Hollywoodiano nel 2020. Negli USA il film incassa $4.6M nei primi due giorni

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?