L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

I Croods – La recensione da Berlino del nuovo cartoon Dreamworks

Di Andrea D'Addio

I Croods immagine dal film 22

Il passaggio tra le varie ere preistoriche ed il viaggio dei suoi abitanti per salvarsi dalla “fine del mondo” è un motivo ricorrrente del cinema d’animazione. Se Alla ricerca della valle incantata e L’era glaciale affrontavano il discorso dal punto di vista degli animali, I Croods, lo fa mettendo al centro della storia una famiglia di cavernicoli: nonna, padre, madre, figlio e due figlie, di cui è un bebé e l’altra e una ragazzina ribelle a cui la vita sicura, ma monotona dentro la caverna non va più bene. È proprio lei che, una notte, attratta da uno strano riflesso di luce, decide di uscire fuori dal rifugio e cercare di capire di cosa si tratti. Conoscerà un ragazzo, Guy, che l’avvertirà della prossima fine del mondo. Inizia così una corsa contro il tempo per raggiungere quella che si pensa sia una terra sicura, al riparo da lava, terremoti ed inondazioni.

Il primo film della Dreamworks Animation distribuito dalla Fox (e non più dalla Paramount) è una divertentissima commedia piena di battute e invenzioni visive originali. Forse dal trailer e dalla locandina non lo si direbbe, ma I Croods è senza dubbio uno dei migliori film d’animazione degli ultimi anni.

I Croods immagine dal film 18

Manca la poesia dei film Disney, ma il film non è neanche una serie di gag come per molta della tradizione Dreamworks. Ci si appassiona alla storia della famiglia Croods, il personaggio del papà-patriarca (che nella versione originale è doppiato da Nicolas Cage) è tanto ingenuo, quanto dolce ed emblema di un modo di intendere la famiglia che, un poco, appartiene alle storie personali di ognuno di noi. Il suo rapporto di amore-odio con la figlia (Emma Stone) ed il suo ragazzo regge l’aspetto drammaturgico della storia, mentre ogni animale o nuovo paesaggio terrestre regala tante simpatiche trovate a cui non si può fare a meno di sorridere. Non solo. Il tutto è ammantato da una buona dose di cinico humour britannico (c’entrerà in qualche modo la partecipazione dell’ex Monty Python John Cleese alla prima stesura dello script?) che, probabilmente, non sarebbe stato possibile in un film Disney: quando mai si potrebbero fare battute su come la suocera sia insopportabile e che non ci si dispiacerebbe troppo se morisse? Del resto dietro I Croods, in cabina di regia (assieme a Kim De Micco) c’è quel Chris Sanders già regista di Lilo & Stitch e Dragon Trainer e co-sceneggiatore di capolavori come La bella e la bestia, Aladdin ed Il re leone.

I Croods uscirà in Italia il 21 marzo 2013. Per rimanere aggiornati su questo cartoon potete cliccare sulla fan page italiana.

ScreenWEEK è stato Berlino per partecipare alla 63esima edizione del Festival. Recuperate tutte recensioni e i commenti in arrivo dalla capitale tedesca a questo link.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

In arrivo due nuovi film di M. Night Shyamalan! 17 Settembre 2019 - 2:31

La Universal farà uscire i due progetti nel febbraio del 2021 e del 2023.

Dan Aykroyd conferma la sua presenza in Ghostbusters 2020 17 Settembre 2019 - 2:21

Come noto il nuovo capitolo è un sequel diretto dei film di Ivan Reitman. A dirigere il figlio Jason.

Thomasin McKenzie sarà protagonista di The Justice Of Bunny King 17 Settembre 2019 - 2:00

Con lei reciterà anche Essie Davis, protagonista di Babadook

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.