L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Bradley Cooper ha intenzione di usare una corsia preferenziale per il film American Sniper

Di Marlen Vazzoler

A pochi giorni dalla morte dell’ex cecchino dei Navy SEAL Chris Kyle, Bradley Cooper ha deciso di dare priorità al film biografico American Sniper, basato sul libro autobiografico di Kyle, ‘American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History‘ i cui diritti cinematografici erano stati comprati l’anno scorso da Cooper.
La morte di Kyle e dell’amico Chad Littlefiel risale a sabato scorso, presso il poligono di tiro di Rough Creek Lodge a Erath County in Texas. I due si trovavano sul posto per aiutare l’ex corporale della Marina degli Stati Uniti Eddie Ray Routh, tramite la terapia ideata da Kyle che prevede l’esercitazione presso il poligono di tiro, per superare lo stress post-traumatico. Il sospettato ha puntato la semiautomatica che aveva in mano contro i due uomini, ed ha sparato molteplici colpi. È poi fuggito sul camion di Kyle, ma è stato catturato qualche ora dopo presso casa sua, nella periferia di Lancaster a Dallas.
Giovedì, in un’intervista presso il programma Fresh Air della NPR, l’attore ha dichiarato che quel giorno doveva incontrare i produttori del film, che spera di realizzare.

“Oggi ho intenzione di incontrare gli scrittori e i produttori per parlare, numero uno per vedere quello che possiamo fare per la sua famiglia e numero due per vedere come si può accelerare il processo e realizzare davvero questo film. La sua storia, prima di tutto, deve essere raccontata, ed è anche rilevante su due fronti. Uno, il controllo delle armi, e due, le necessità di affrontare questo – i tanti soldati che stanno tornando con lo stress post-traumatico. La medicina è evoluta fino a questo punto – i soldati stanno tornando… e se noi non prendiamo in considerazione lo stato mentale assieme allo stato fisico, sarà un problema”.

Un altro dei motivi per cui Cooper vuole accelerare la produzione del film è la sua età.

“Si interpreterò Chris Kyle. Un altra ragione per cui devo farlo presto è che ho 38 anni, non posso aspettare molto”.

Proprio questa settimana doveva essere consegnata la prima bozza della pellicola. Non sappiamo se a questo punto subirà delle modifiche, a causa dei recenti eventi.

“Non potevo crederci. Jason Hall che sta scrivendo la sceneggiatura, mi ha mandato un email dopo l’accaduto e l’ho subito chiamato. Ero – non riuscivo – non potevo crederci, e gli avevo parlato al telefono ed eravamo – eravamo pronti a partire”,

ha dichiarato l’attore, ricordando il momento in cui è venuto a conoscenza della morte di Kyle.

“La prima bozza doveva arrivare questa settimana e giovedì ero al Walter Reed Hospital per la riunione con i veterani che soffrono di stress post-traumatico, e di molti altri disturbi; e poi tutto ad un tratto ho sentito questa cosa e non riuscivo a crederci. Quest’uomo ha due figli, ed è un avvocato nel ridare le pistole nelle mani dei veterani, come terapia. Credo che questa sia una cosa che aveva pensato come terapia, e credo che la storia era che questa donna che era la sua vicino di casa, gli ha detto ‘Puoi portare fuori mio figlio che soffre di stress post-traumatico? E lui e il suo vicino di casa lo hanno portato fuori e poi il signore ha aspettato e poi a bruciapelo lo ha ucciso ed ha scaricato il resto del suo caricatore sull’altro ragazzo ed ha rubato la sua auto – il suo camion. Voglio dire, è semplicemente incredibile. Incredibile”.

Fonte NPR, NY Times

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

A Johnny Depp è stato negato l’appello contro il Sun 29 Novembre 2020 - 18:00

A Johnny Depp è stato negato l'appello in merito alla sentenza della causa di diffamazione contro il Sun. In UK il suo spot di Dior riceve critiche dal pubblico e sostegno dai fan, mentre la petizione contro la Heard riceve firme dopo il casting di Mikkelsen in Animali Fantastici 3

Wonder Woman 1984 – Diana al salvataggio nel nuovo spot giapponese 29 Novembre 2020 - 17:00

Diana salva dei bambini nel nuovo spot giapponese di Wonder Woman 1984, in arrivo nelle sale italiane il 28 gennaio 2021

Pedro Pascal condivide un poster grafico con Ahsoka Tano 29 Novembre 2020 - 16:00

Pedro Pascal ha condiviso il poster di Butcher Billy dedicato ad Ahsoka Tano, che ha debuttato in live-action nel quinto episodio di The Mandalorian 2, con il volto di Rosario Dawson.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.