L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Dark Universe di Guillermo del Toro potrebbe essere basato su American Gothic di Alan Moore

Di Marlen Vazzoler

Quando Guillermo del Toro ha parlato della squadra di Dark Universe, ha spiegato all’intervistatore che non voleva rivelare tutti i nomi dei personaggi che saranno presenti nel film, perché altrimenti i fan avrebbero potuto intuire quale storia avrebbe usato come base per la trama della pellicola.

Sembra che Brendon Connelly di Bleeding Cool, sia comunque riuscito a individuare la storia più probabile che il regista potrebbe avere preso in considerazione: American Gothic di Alan Moore, pubblicata dal numero 37 al numero 50 di Swamp Thing. In questa saga Swamp Thing è appena rinato e, grazie al suo incontro con John Costantine, scopre la sua reale natura. I due personaggi DC fanno squadra per impedire un’imminente apocalisse spirituale. Per questo motivo sulla terra cominciano ad apparire diversi mostri come vampiri, zombi e licantropi, creati da un culto, che vuole far aumentare la credenza nel sovrannaturale che servirà a dare più potere alla ‘Grande Oscurità’ per il suo scontro contro la luce del paradiso.

La battaglia finale, verrà alla fine combattuta contemporaneamente sia nel mondo spirituale con Swamp Thing, Spectre, dr Fate, Stranger, Etrigan, Deadman… e sulla terra con Costantine, Zatanna, Zatara, Sargon, Dayton… Se la storia fosse davvero questa, il solo nominare alcuni dei personaggi presenti, rivelerebbe che si tratta della miniserie di Moore. Del Toro è stato in effetti molto attento col suo elenco composto da Swamp Thing, Etrigan, Constantine, Deadman, Specter, Zatanna e suo padre Zatara, per il momento i nomi che ha citato ci sono tutti.

Per provare la sua teoria, Connelly cita anche i due titoli usati dal Del Toro: Heaven Sent sostituito poi da Dark Universe. Il primo titolo potrebbe fare riferimento alle forze messe insieme da Costantine, mentre il secondo al nuovo universo dominato dall’oscurità. In effetti possiamo ammettere che molte cose combaciano. American Gothic potrebbe effettivamente essere la miniserie perfetta, come base per il film, è infarcita di creature mostruose, ha un inizio, una metà e una fine e nel contempo funge da storia sulle origini di Swamp Thing, una delle creature preferite di Del Toro.

Per il momento il film è ancora nella fase di scrittura, speriamo che proceda a gonfie vele, se poi si baserà su American Gothic, sarà magnifico.

Fonte Bleeding Cool

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tutta colpa di Freud: il trailer della serie con Claudio Bisio, dal 26 febbraio su Prime 24 Febbraio 2021 - 21:30

Tratta dal film di Paolo Genovese, la serie è diretta da Rolando Ravello e interpretata anche da Claudia Pandolfi, Max Tortora e Herbert Ballerina

Stoffa da Campioni – Cambio di Gioco: il trailer ufficiale della serie targata Disney+ 24 Febbraio 2021 - 21:03

Disney+ ha diffuso il trailer ufficiale della serie Stoffa da campioni: cambio di gioco, che debutterà sulla piattaforma streaming venerdì 26 marzo.

Disney+: ecco le date di uscita di Turner e il Casinaro, Monsters at Work e molto altro 24 Febbraio 2021 - 20:55

Dopo Loki e The Bad Batch, Disney+ ha svelato la data di uscita di altri titoli particolarmente attesi in arrivo sulla piattaforma nei prossimi mesi.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.