L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Un 2012 da dimenticare! Ecco 10 film deludenti

Di Filippo Magnifico

Prometheus Foto Dal Film 02

In questi giorni vi abbiamo proposto le nostre Top 10 con i migliori film di questa stagione cinematografica. Ma ogni anno non è mai tutto rose e fiori, anzi, se messe a confronto le pellicole deludenti battono di gran lunga quelle che, per un motivo o per l’altro, si ricordano con piacere. Talmente tante che risulta molto difficile racchiuderle in una classifica. Noi (ma più nello specifico il sottoscritto, che si è basato sui film visti quest’anno) ci abbiamo provato lo stesso, proponendo dieci titoli che non si sono dimostrati all’altezza delle aspettative o, semplicemente, hanno deluso per motivazioni diverse. Vi invitiamo ovviamente a farci sapere quali sono state le vostre delusioni cinematografiche!

Per quanto riguarda le Top 10 del 2012 potete dare un’occhiata a questi link:

Leotruman | Filippo | Valentina | Marlen

I Due Soliti Idioti Fabrizio Biggio Francesco Mandelli foto dal set 1

10 – I Due Soliti Idioti

E qui è come sparare sulla Croce Rossa, ma la verità è che ho tirato in ballo questo titolo, il più recente, come esempio di una consuetudine che, per quanto mi riguarda, sta nuocendo gravemente al nostro cinema. Nello specifico I Due Soliti Idioti di cinema ha ben poco, se non niente. Leggere del successo che sta ottenendo è però la cosa più triste.

The Devil Inside Foto Dal Film 04

9 – L’Altra Faccia del Diavolo

Gli horror promettono sempre, ma quanti sul serio mantengono quanto annunciato? In questo caso ci troviamo di fronte ad una pellicola, che definire bugiarda sarebbe riduttivo. Scritta male, diretta peggio e recitata… meglio lasciar perdere!

gr2_1080p_screenGrab_31

8 – Ghost Rider: Spirito di vendetta

Io un po’ ci avevo sperato, lo ammetto. I registi di Crank dietro la macchina da presa, un trailer che prometteva una tamarrata coi fiocchi e un primo capitolo che, tutto sommato, non era sto poi questo gran che. I presupposti per fare qualcosa di buono c’erano tutti. Ma chi ha visto il film è ben cosciente del fatto che ci troviamo di fronte ad una pellicola che delude sotto ogni punto di vista, 3D compreso.

Red Lights Robert De Niro foto dal film 3

7 – Red Lights

Red Lights è una pellicola che parte da premesse interessanti e alte che purtroppo non vengono rispettate, promettendo molto e mantenendo ben poco. E la cosa incredibile è che riesce a smontarsi gradualmente, perdendo colpi di minuto in minuto. Peccato.

Paranormal Activity 4 Kathryn Newton foto dal film 1

6 – Paranormal Activity 4

Al motto di “Battiamo il ferro finché è caldo”, il quarto capitolo della saga Paranormal Activity ha fatto il suo ingresso nelle nostre sale. Per quanto mi riguarda già il primo è stato ampiamente sopravvalutato. Qui ci troviamo di fronte ad una formula che non cambia di una virgola, proponendoci il solito campionario di porte che sbattono e brividi da dolby, che ormai non hanno perso ogni attrattiva.

La Cosa Mary Elizabeth Winstead Foto Dal Film 03

5 – La Cosa

Il prequel de La Cosa, diretto dal quasi esordiente autore pubblicitario Matthijs van Heijningen Jr. (un nome, un inno al copia e incolla). Non si tratta del fatto che si sia deciso di profanare un cult movie, perché su questo si potrebbe anche sorvolare (la stessa pellicola di Carpenter è un infatti un remake) se il risultato finale fosse stato perlomeno decente. Ma qui ogni cosa sembra messa lì con noncuranza, sicura di vincere perché, tanto, l’aveva già fatto in passato. Il risultato è la fotocopia sbiadita di un capolavoro, in grado di fallire sotto ogni punto di vista.

Iron Sky Udo Kier foto dal film 2

4 – Iron Sky

Troppo poco trash per diventare un futuro cult movie e troppo confuso per poter essere veramente preso sul serio, Iron Sky, che può vantare nel cast la presenza di Udo Kier, si presenta come un’opera che, più di ogni altra cosa, è in grado di mettere in evidenza le carenze di quello che in fin dei conti non è un vero e proprio regista, ma un dilettante che si è improvvisato tale e, per qualche istante, c’è anche riuscito.

In Time Justin Randall Timberlake Amanda Louise Seyfried foto dal film 2

3- In Time

Un’idea di base indubbiamente affascinante e attuale, ma che purtroppo è stata sfruttata nel peggiore dei modi. Il risultato è una serie di lampi di genio sparsi qua e là lungo il cammino – primo fra tutti il fatto che, in un mondo all’interno del quale il tempo è stato fermato a 25 anni, non esiste più una distinzione netta tra giovani e anziani – che si perdono all’interno di una confezione che non sembra assolutamente interessata ad approfondire il suo altissimo potenziale.

Total Recall Colin Farrell Foto Dal Film 01

2- Total Recall – Atto di Forza

L’incipit è bello, il resto un po’ meno. Manca tutto il fascino e l’ambiguità presente nella pellicola diretta da Paul Verhoeven, che per quanto mi riguarda rimane un vero e proprio cult movie.

Prometheus Michael Fassbender foto dal film 4

1 – Prometheus

E qui l’argomento risulta decisamente delicato. Sì perché Prometheus è stato sul serio il film che più ho atteso quest’anno. L’attesissimo kolossal fantascientifico diretto da Ridley Scott ha fatto il suo ingresso nelle sale cinematografiche di (quasi) tutto il mondo i primi giorni di giugno, dopo che attorno gli si era creata un’attesa a dir poco spasmodica, dovuta sia ad un interrogativo di fondo (è o non è il prequel di Alien?), che ad una campagna di viral marketing curata talmente bene da far scattare nella mente di ogni spettatore un semplice ragionamento: se è così l’antipasto, figuriamoci il resto!
Dal punto di vista visivo Prometheus risulta una vera e proprio gioia per gli occhi. Il regista ha confezionato una pellicola interessante, ben diretta e bene interpretata, ma a livello di sceneggiatura lascia decisamente a desiderare. La pellicola parte benissimo e per la prima metà riesce a mantenere fede a tutte le promesse fatte, cosa che purtroppo non si può dire della seconda parte che, sebbene ricca di sequenza suggestive, presenta alcuni passaggi logici forzati e, in alcuni casi, insensati.
Per quanto mi riguarda è stata la più grande delusione di quest’anno, e lo dico con infinito dispiacere.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Julia Butters da C’era una volta a Hollywood al biopic di Spielberg 16 Giugno 2021 - 10:30

L'attrice, attualmente impegnata sul set di The Gray Man dei fratelli Russo, sarà la sorella del protagonista, ispirato a Steven Spielberg

Morbius farà parte del MCU? Secondo Tyrese Gibson sì, ma la Sony smentisce 16 Giugno 2021 - 10:09

Nelle ultime ore Morbius, il cinecomic con Jared Leto basato sull’omonimo vampiro della Marvel, è tornato alla ribalta.

Bullet Train – Sony fissa l’uscita americana per aprile 2022 16 Giugno 2021 - 9:45

Bullet Train, l'atteso action di David Leitch con Brad Pitt e altre star, uscirà l'8 aprile 2022 nelle sale americane, stesso giorno di Sonic 2 e The Northman.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.