L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Speciale Capodanno: cadaveri squisiti per giocare tutti insieme!

Di

I vostri genitori vi hanno dato il permesso e passerete il capodanno tra amici organizzando una festicciola a casa di uno di voi. Tra abiti scintillanti, fuochi di artificio e portate luculliane sarebbe bello ingannare l’attesa della mezzanotte con qualche gioco di società…

capodanno

Ma basta con i soliti giochi di carte e i soliti giochi da tavolo. Voi volete qualcosa di più emozionante, lo sappiamo… allora ecco qualche idea divertente ed eccitante!

Parliamo di cadaveri e per l’esattezza del famoso “Cadavere squisito“: un gioco non competitivo ma appassionante che nasce in Francia nei primi decenni del XX secolo nell’ambito dell’avanguardia surrealista. Il gioco ha due versioni. Innazitutto armatevi di fogli e penne per tutti i giocatori. Nella prima versione si disegna.

Ognuno deve disegnare una cosa a proprio piacimento, poi piegare il foglio e lasciare scoperte due linee alle quali il giocatore successivo al quale verrà passato il foglietto dovrà collegarsi per continuare il disegno.

Si fa fare ad ogni foglio il giro completo di tutti i giocatori dopodichè aprendo i foglietti appaiono i vostri capolavori!

Un Cadavere squisito realizzato 1926/27 da von Yves Tanguy, Joan Miró, Max Morise e Man Ray

Ma se il disegno non vi appassiona cimentatevi con il cadavere squisito versione letteraria! Invece di disegnare sulla prima riga del foglio scrivete “Il nome di lui” (dove lui sarà il protagonista della vostra storia).

Ora piegate il foglio in modo che non si legga ciò che avete scritto e tutti insieme passate il foglio alla vostra destra. Sul nuovo foglio che vi è arrivato scrivete:

“Il nome di lei” piegate e fate girare.

Andate avanti in questo modo scrivendo in sequenza le risposte alle domande: dove stanno, cosa fanno, cosa dice lui, cosa dice lei, cosa dice la gente.

Poi aprite i foglietti e leggete le storie. Il divertimento è assicurato!!! Potete infatti usare come personaggi i nomi degli amici presenti, personaggi famosi o inventati, animali o cartoni animati o personaggi storici, insomma scatenate la fantasia!

cadavere squisito
Un Cadavere squisito di von Victor Brauner, André Breton, Hérold, Yves e Jeanette Tanguy del 1934

E se ci sono storie particolarmente ben riuscite tenete da parte il foglietto e venite a scriverle qui nei commenti! Siamo curiosi!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Ted Lasso: la seconda stagione dal 23 luglio su Apple TV+, ecco il trailer! 20 Aprile 2021 - 20:53

Apple TV+ ha diffuso il trailer della seconda stagione di Ted Lasso, la serie sportiva interpretata e creata da Jason Sudeikis.

Cannes 2021: confermati The French Dispatch e Benedetta di Paul Verhoeven 20 Aprile 2021 - 20:45

I nuovi film di Wes Anderson e Paul Verhoeven, già selezionati l'anno scorso, verranno presentati sulla Croisette

Secret Invasion: Emilia Clarke nel cast della serie Marvel 20 Aprile 2021 - 20:31

Emilia Clarke, volto di Daenerys Targaryen in Game of Thrones, è in trattative finali per un ruolo nella serie Marvel Secret Invasion, destinata a Disney+.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.