L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Into Darkness – Star Trek: J.J. Abrams parla del 3D, dei lens flare e della trama del film [spoiler]

Di Marlen Vazzoler

È interessante notare come la segretezza sulla trama di Star Trek cambia a seconda del paese in cui il film viene promosso. Ieri ad esempio abbiamo riportato quanto dichiarato da uno dei protagonisti, Benedict Cumberbatch, in un’intervista con la stampa giapponese per la promozione di Into Darkness: Star Trek, in cui l’attore era certamente più sbottonato nello parlare del suo personaggio.
Anche il regista J.J. Abrams non è stato da meno e durante la sua video intervista con GyaO!, a cui ha partecipato anche l’artista degli effetti speciali Shinji Higuchi, ha rivelato dei dettagli sulla trama del film, mentre spiegava al pubblico giapponese perché non era necessario aver visto il film del 2009 per gustarsi il sequel.

“Questa pellicola non richiede che abbiate visto il primo film. I personaggi sono un gruppo di persone che si sono recentemente unite e si ritrovano a combattere contro questa forza incredibilmente terrificante. Il suo nome è John Harrison e lui è un tipo nella media – questo è quello che lo rende così spaventoso – è solamente un tipo nella media che lavora in un’organizzazione chiamata la Flotta Stellare, e si ribella contro il gruppo perché ha questo passato e questa stupefacente agenda segreta. Dopo due attacchi molto violenti, uno a Londra e uno negli Stati Uniti, i nostri personaggi devono mettersi sulle tracce di questo tipo e catturarlo. Ed è una cosa molto più complicata e difficile di quanto potessero prevedere. Into Darkness è molto incentrato su quanto diventa intenso e su quello contro cui si trovano davvero contro”.

C’eravamo chiesti quale sorta di legame c’era tra Harrison e la Flotta Stellare, dato che avevamo visto Harrison indossare diverse divise della Flotta. E Abrams ha dichiarato che il personaggio ne fa addirittura parte e che ha deciso di ribellarsi contro l’organizzazione. Ma come può essere Harrison un tipo nella media? Aveva nascosto i suoi poteri, oppure sono nati dopo questo misterioso avvenimento nel suo passato? E qual’è la sua agenda segreta, contro chi o cosa devono combattere Kirk e i membri dell’equipaggio della USS Enterprise?
Per quanto riguarda gli attacchi terroristici, scopriamo che ne film ce ne sono stati addirittura due: uno a Londra che possiamo vedere sullo sfondo del teaser poster, e uno a San Francisco, di cui abbiamo visto alcune scene nell’announcement trailer.
Come dicevamo, nell’intervista era presente anche Higuchi che ha chiesto ad Abrams come è stata la sua esperienza lavorando con il 3D.

“Non avevo mai fatto nulla in 3D e francamente era un formato che mi ha spaventato un po’, perché ho davvero apprezzato quella sorta di purezza del 2D, ma devo dire – soprattutto perché abbiamo girato in IMAX – fare una conversione al 3D con alcune delle nuove tecniche, assieme alle persone che hanno svolto un incredibile lavoro di conversione in alcuni film come Titanic, ha di fatto aperto alcune porte per alcuni momenti davvero creativi e davvero divertenti. Così mi sto convertendo un po’”.

Il regista ha inoltre affrontato un marchio della sua regia, l’utilizzo dei lens flare, presenti anche nel sequel. Nella preview di nove minuti mostrata prima di Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato, li abbiamo rivisti, però abbiamo notato che il tono dei lens flare era certamente più basso rispetto a Star Trek e Super 8.

“Quando abbiamo fatto il primo Star Trek non abbiamo aggiunto i lens flare, erano sempre ‘nella cinepresa’. E io li amo e so che a volte, vengo criticato a causa loro. Ma in realtà funzionano piuttosto bene nella conversione”.

Infine il regista ha chiarito che nonostante il titolo, il tema del film è la speranza.

“Mi piacciono i grandi film e sono sfacciatamente un grande fan dei grandi film pop che interessano la massa. Amo tutto questo. Mi piace essere in un cinema pieno di gente mentre tutti sono senza fiato, e avere quell’esperienza comune. Non mi piace andare al cinema a stare male. Non mi piace andare al cinema per sentirmi depresso e sminuito. La ragione per cui si va al cinema è quella di sentirsi grandi e più forti e più felici. Quindi questo è un film che certamente va ‘Into Darkness’ (nell’oscurità, ndr.), ma sarei il regista sbagliato se raccontasse dei personaggi che rimangono lì. Questo è più che altro un film sulla speranza, sull’amore, sul romanticismo, e su come affrontare qualcosa che è veramente terribile e trovare un modo attraverso i legami con la propria famiglia, sulla sopravvivenza e sull’essere in seguito più forte”.

– QUI trovate l’analisi del primo trailer, con i dettagli dei personaggi.

Into Darkness: Star Trek uscirà nei cinema italiani il 6 giugno del 2013. Per rimanere aggiornati sul film seguite le nostre news dal blog. Vi ricordiamo inoltre che qui trovate la pagina facebook italiana del film.

Fonte TrekMovie, GyaO!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Fascinating Rhythm: Martin Scorsese produrrà il film su George Gershwin 22 Aprile 2021 - 21:30

Il progetto è stato affidato al regista di Sing Street, John Carney, e non dovrebbe essere un biopic canonico

Haunted Mansion: il film ispirato all’attrazione di Disneyland trova il suo regista 22 Aprile 2021 - 20:45

Il creatore di Dear White People Justin Simien dirigerà il film per Disney

Oscar 2021: ecco come David Rockwell trasformerà la Union Station di Los Angeles 22 Aprile 2021 - 19:45

All’architetto vincitore del Tony Award David Rockwell è stato affidato il compito di trasformare la storica Union Station per la Notte degli Oscar 2021.

Chi è M.O.D.O.K. e da dove salta fuori con quel suo capoccione 22 Aprile 2021 - 16:22

Le origini di M.O.D.O.K., uno dei più bizzarri villain di tutta la storia Marvel.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?