L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Colpi di Fulmine in testa a Natale in Italia, Les Misérables negli Usa

Di Valentina Torlaschi

Colpi di fulmine Christian De Sica Simone Barbato foto dal film 3

Dopo il week-end non propriamente esaltante del 20-23 dicembre (qui i dettagli), la speranza era che gli italiani fossero corsi nei cinema nelle giornate natalizie del 25 e 26 dicembre. E purtroppo, per ora, non è andata così: i dati globali del boxoffice per la giornata di Natale di ieri sono infatti deludenti (poco più di 5 milioni in toltale, è il peggior Natale degli ultimi 13 anni in termini di incassi), staremo a questo punto a vedere se con Santo Stefano la situazione si risolleverà.

A vincere la sfida dei (magri) incassi italiani per la giornata di Natale di ieri è stato il “cine-panettone rinnovato” Colpi di Fulmine di Neri Parenti con l’immancabile Christian De Sica che ha raccolto poco meno di 1.2 milioni sorpassando gli sfidanti che si erano mostrati più forti nei giorni scorsi, ossia I Due Soliti Idioti e Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato. Al secondo posto della classifica troviamo infatti la commedia targata MTV con Fabrizio Biggio e l’ex-non giovane Francesco Mandelli con 943mila euro, seguita dal film di Jackson con 856mila euro. A questo punto, il kolossal di Jackson (uscito il 13 dicembre) è arrivato a 9.2 milioni di euro, la commedia di Neri Pareti (uscita il 13 dicembre) a 4,1 milioni mentre  I Due Soliti Idioti (uscito il 20 dicembre) a 3.5 milioni.

Medaglia di cartone con il quarto posto degli incassi di Natale per Tutto Tutto Niente Niente con Antonio Albanese con 792mila euro e a scendere troviamo il film avventuroso di Ang Lee tratto dal romanzo best seller di Yann Martel Vita di Pi con 486mila, poi il cartoon in 3D Ralph Spaccatutto (Wreck-It Ralph) di Rich Moore con 380mila e il thriller di Robert Redford La Regola del Silenzio con poco meno di 300mila.

Per darvi un velocissimo aggiornamento su quello che accade dall’altra parte dell’oceano, il boxffice Usa è decisamente più felice: Les Miserables esordisce in prima posizione con un ottimo 18 milioni di dollari (per un numero di sale non elevatissimo, tra l’altro; si tratta ancora di stime di dati ma dovremmo essere al terzo risultato migliore di sempre per il Christmas Day) seguito da Django Unchained di Tarantino con 15.5 milioni di dollari e poi Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato con 10.8 milioni di dollari.

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi nei prossimi, come sempre anche nella nostra sezione dedicata al Boxoffice e sulla bacheca della nostra Box Office Cup!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Bridgerton: in arrivo uno spin-off sulla regina Charlotte 15 Maggio 2021 - 19:00

In arrivo uno spin-off di Bridgerton incentrato sul passato della regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel.

UCI Cinemas: il 20 maggio la riapertura, arriva a Roma UCI Luxe Maximo 15 Maggio 2021 - 18:00

UCI Cinemas, il più importante Circuito cinematografico presente in Italia, annuncia la riapertura per il 20 maggio.

What If…? – La serie animata della Marvel da agosto su Disney+ 15 Maggio 2021 - 17:00

Entertainment Weekly rivela che What If...?, prima serie animata dei Marvel Studios, uscirà in agosto su Disney+, ma una data precisa non è ancora disponibile.

Love, Death & Robots, la seconda stagione 14 Maggio 2021 - 15:49

Sbarca su Netflix la seconda stagione di Love, Death & Robots: pochi robot, un po' di amore, abbastanza morti.

Venom – La furia di Carnage: sì, ma chi è Carnage, il simbionte rosso? 11 Maggio 2021 - 15:52

La storia a fumetti di Carnage, la nemesi di Venom nel secondo film del simbionte dalla lingua lunga.

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.