L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Chicago Film Critics Awards – Zero Dark Thirty e The Master i più premiati

Di Valentina Torlaschi

Operazione Zero Dark Thirty Jessica Chastain - Foto del film

Continuiamo ad addentrarci nella cosiddetta “stagione dei premi” che ci porterà dritti dritti, a fine febbraio, alla notte degli Oscar. Oggi vi riportiamo la lista dei vincitori dei Chicago Film Critics Awards, i riconoscimenti dati dall’associazione dei critici – ça vas sans dire – di Chicago: in cima alla lista dei premiati troviamo il film di Kathryn Bigelow sulla caccia a Bin Laden Zero Dark Thirty (5 riconoscimenti tra cui i più importanti Miglior Film e Miglior Regia), subito seguito da The Master di Paul Thomas Anderson (con 4 premi tra cui i due ai Miglior attori non protagonisti Philip Seymour Hoffman e Amy Adams e poi la Miglior Fotografia e Colonna sonora).
Insomma, dopo i numerosi riconoscimenti già raccolti, il thriller della Bigelow si conferma ancora uno dei titoli che più sono piaciuti alla stampa americana. Stampa che, ancora una volta, ne ha poi premiato l’attrice protagonista Jessica Chastain.

Tra gli altri premi importanti segnaliamo Daniel Day-Lewis che ha vinto come Miglior Attore Protagonista e sempre Lincol si è preso il riconoscimento per la Miglior sceneggiatura non originale. Ultimi due dati: il Miglior Film Straniero (come per la stragrande maggioranza dei Premi dati finora dalla stampa) si conferma Amour mentre per l’animazione vince ParaNorman.

Ecco la lista completa dei vincitori del Chicago Film Critics Awards:

Miglior film: Zero Dark Thirty
Miglior regista: Kathryn Bigelow – Zero Dark Thirty
Miglior attore: Daniel Day-Lewis – Lincoln
Miglior attrice: Jessica Chastain – Zero Dark Thirty
Miglior attore non protagonista: Phillip Seymour Hoffman – The Master
Miglior attrice non protagonista: Amy Adams – The Master
Miglior sceneggiatura originale: Mark Boal – Zero Dark Thirty
Miglior sceneggiatura non originale: Tony Kushner – Lincoln
Miglior film straniero: Amour
Miglior documentario: The Invisible War
Miglior film d’animazione: ParaNorman
Miglior fotografia: Mihai Milaimare Jr. – The Master
Miglior colonna sonora: Jonny Greenwood – The Master
Miglior scenografia: Moonrise Kingdom
Miglior montaggio: William Goldenberg e Dylan Tichenor – Zero Dark Thirty
Miglior giovane attore: Quvenzhane Wallis – Beasts of the Southern Wild
Miglior regista giovane: Behn Zeitlin – Beasts of the Southern Wild

Fonte: www.chicagofilmcritics.org


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

John Cleese commenta le scuse di Hank Azaria per il suo doppiaggio di Apu 21 Aprile 2021 - 11:11

Hank Azaria, tra i più importanti doppiatori originali de I Simpson, ha chiesto recentemente scusa per il doppiaggio di Apu Nahasapeemapetilon. Ecco il commento di John Cleese.

The Witcher, You e Cobra Kai torneranno su Netflix a fine 2021 21 Aprile 2021 - 10:30

Le nuove stagioni delle tre serie arriveranno nel quarto trimestre dell'anno, insieme ai film Red Notice ed Escape from Spiderhead

Crudelia – Nuove immagini per il live action Disney con Emma Stone 21 Aprile 2021 - 9:45

Emma Stone sfoggia i costumi di Crudelia nelle nuove foto del live action Disney, che uscirà il prossimo 28 maggio su Disney+ con accesso premium.

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.