L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torino 2012 – The Lords of Salem, la recensione

Di Filippo Magnifico

The Lords of Salem  Sheri Moon Zombie Foto Dal Film 01

È un dato di fatto: quando Rob Zombie ha la più totale libertà (creativa ed espressiva) riesce a dare il meglio di sé. I suoi Halloween non possono considerarsi del tutto riusciti proprio per questo, perché il regista/rock star si è ritrovato a dover gestire una storia che, in un modo o nell’altro, gli imponeva dei vincoli.
Se poi lo lasciate libero di vagare senza meta e di esplorare le zone più recondite del male (in ogni sua forma), il gioco è fatto. Non bisogna fare altro che sedersi e godere di uno spettacolo che non esclude assolutamente niente, come hanno dimostrato La Casa dei 1000 Corpi e La Casa del Diavolo, quest’ultimo in grado di fondere le atmosfere di Non aprite quella Porta con la solennità delle opere dell’ultimo Sam Peckinpah.

Per Lords of Salem Rob Zombie è stato completamente libero e la cosa si vede. Ha radunato un cast che comprende vecchi amici, relegati in alcuni casi a ruoli veramente marginali, e alcune icone del cinema di genere, tra cui spicca una superba Patricia Quinn, famosa per essere stata Magenta nel The Rocky Horror Picture Show. Una volta formato il cast non ha fatto altro che metterlo al servizio di una storia all’insegna della più totale anarchia, un viaggio alla scoperta del male che agisce come un flusso di coscienza, mettendo da parte la linearità a favore di una storia all’insegna della più pura suggestione.

The Lords of Salem Pat Quinn, Dee Wallace Judy Geeson Foto Dal Film 01

I rimandi nei confronti di quei nomi che hanno reso grande il mondo del cinema ci sono, ma su tutti uno spicca in modo particolare: Lucio Fulci. La pellicola diretta da Rob Zombie, infatti, presenta un gusto per la rappresentazione che in più di un’occasione riporta alla mente i barocchismi sfrenati presenti in titoli come …E tu vivrai nel terrore! L’aldilà e Paura nella Città dei Morti Viventi, con l’aggiunta di uno spruzzo di psichedelica e spirito pop, soprattutto nel delirante finale, che riesce ad allontanare il tutto dal semplice omaggio, rendendo questo film un’opera assolutamente personale, che in molti non apprezzeranno ma che, a conti fatti, è caratterizzata da un’incredibile potenza.

Lords of Salem è Rob Zombie. È la sua dichiarazione d’amore nei confronti di un certo tipo di cinema e, soprattutto, è una dichiarazione d’amore nei confronti della sua compagna Sheri Moon, protagonista di una storia che fonde demoni e romanticismo (strano ma vero) e messa completamente a nudo, soprattutto dal punto di vista psicologico, con una delicatezza tale che lascia senza parole.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

How I Met Your Father: Hulu ordina lo spin-off con Hilary Duff 21 Aprile 2021 - 21:55

Hilary Duff sarà la protagonista e uno dei produttori di How I Met Your Father la serie di dieci episodi ordinata da Hulu

Antoine Fuqua dirigerà un nuovo adattamento de La gatta sul tetto che scotta 21 Aprile 2021 - 21:15

Sarà ispirato al revival teatrale interpretato da un cast di attori afro-americani

The Conjuring – Per ordine del Diavolo: ecco le prime immagini, domani il trailer! 21 Aprile 2021 - 20:41

Domani vedremo il primo trailer di The Conjuring – Per ordine del Diavolo, il terzo capitolo della saga horror creata da James Wan. Intanto ecco le prime immagini.

Guerre fra Galassie (FantaDoc) 21 Aprile 2021 - 16:49

La storia dello Star Wars televisivo giapponese (ma con molti più calci volanti).

Chi è Shang-Chi, il Bruce Lee del Marvel Universe 20 Aprile 2021 - 9:22

Storia di Shang-Chi, un eroe Marvel figlio di Bruce Lee, della TV... e della DC Comics. Eh?

Spider-Man: No Way Home, come fa a tornare il Dottor Octopus di Molina? (Non era morto?) 19 Aprile 2021 - 11:07

Laddove "morto", nei fumetti (e ora per estensione nei film) di super-eroi non vuol dire in effetti nulla di serio.