Torino 2012 – Imogene, la recensione in anteprima

Torino 2012 – Imogene, la recensione in anteprima

Di emanuele.r

Dopo Le amiche della sposa, il nome di Kristen Wiig è facilmente associabile a un certo tipo di commedia, che declina al femminile le trovate del Saturday Night Live. Ma Imogene, il nuovo film della coppia Shari Springer Berman e Robert Pulcini, dimostra che la vena dell’attrice, spesso anche produttrice e sceneggiatrice (ma non qui) conosce anche altre sfumature.

Il film racconta della ragazza del titolo, una drammaturga dall’avvenire incerto che dopo l’abbandono del fidanzato, perde tutto, tanto da fingere un suicidio per riconquistare il suo uomo. Ma dando per vero il tentativo, i dottori le consigliano di tornare al paese nativo, dove ritrovare gli affetti che voleva abbandonare, come quello della madre. Scritto da Michelle Morgan, Imogene è una tipica commedia al femminile piena dei topoi del cinema americano degli ultimi anni, come la perdita del padre, il ritorno alle radici, la retromania.

Aperto da una curiosa ma del tutto ornamentale soggettiva di Imogene adulta, dopo che da bambina rifiuta il ruolo di Dorothy nel Mago di Oz, il film prende a modello un personaggio che guarda alla Carrie Bradshaw di Sex & the City per rileggerla in chiave provinciale, per raccontare l’eterno – e pure un po’ vecchiotto – ritorno alle radici buone e sane dell’America rurale, delle famiglie scombiccherate ma sincere, dei ragazzi di campagna ma con l’animo d’artista e via dicendo, mettendo in fila tutta una serie di stereotipi che non possono che chiudersi, molto americanamente, con crescita e successo.

Quello che però funziona di Imogene è nella sceneggiatura più accurata della media, nei personaggi meglio composti e descritti e nei dialoghi, nella rinuncia a facili effetti comici e a un umorismo più sorridente e delicato. Resta però il fatto che dopo il bellissimo American Splendor, Berman e Pulcini non si sono più ripetuti a quel livello e qui arrivano forse al film meno interessante della loro carriera, pieno di abusati riferimenti alla musica degli anni ’90, specie quella poco colta del New Jersey (Bon Jovi su tutti, ma anche la bella Glory Days di Springsteen), e piccole banalità una dietro l’altra. Il cast non fa una piega, Wiig sempre più brava, Darren Criss regge fuori da Glee e Annette Bening ormai specializzata (a Torino la rivedremo in panni simili in Ruby Sparks), ma allo spettatore manca il guizzo, per tutta l’ore e 40 di film.

News e recensioni dal Torino Film Festival solo su Screenweek. Restate con noi.

LEGGI ANCHE

SAG Awards 2024: da Oppenheimer a The Bear, tutti i vincitori 25 Febbraio 2024 - 8:23

Si è svolta nella notte la cerimonia di premiazione della 30ª edizione degli Screen Actors Guild (SAG) Awards. Ecco tutti i vincitori.

Fast & Furious: Vin Diesel parla del “Gran Finale” 24 Febbraio 2024 - 19:30

Vin Diesel ha fornito sui social un aggiornamento sui progressi del prossimo capitolo di Fast & Furious.

American Dreamer: il trailer del film con Peter Dinklage e Shirley MacLaine 24 Febbraio 2024 - 18:00

American Dreamer è scritto da Theodore Melfi, sceneggiatore candidato all'Oscar per Il diritto di contare.

César 2024: Anatomia di una caduta vince sei premi, tra cui miglior film 24 Febbraio 2024 - 16:27

Anatomia di una caduta vince sei premi ai César, seguito da Le Règne animal di Thomas Cailley con cinque. Linda e il pollo co-diretto da Chiara Malta è il miglior film animato

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI