L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torino 2012 – Holy Motors, la recensione del film di Leos Carax

Di emanuele.r

A Cannes in molti ne parlavano come di un possibile vincitore di un premio importante. A Locarno, il suo regista Leos Carax ritirò un premio speciale. Finalmente, e in attesa di una distribuzione, arriva in Italia Holy Motors, al festival di Torino nella sezione Torino XXX, un regalo di compleanno ai 30 anni della manifestazione nel segno dei film di alcuni dei registi più amati e coccolati dal festival.

Il film racconta (ma è una parola azzardata) la giornata di un uomo che a bordo della sua limousine viaggia di appuntamento in appuntamento, impersonando di volta in volta un personaggio sempre diverso, un momento, una vibrazione dello spettacolo – più che del cinema – sempre nuova.  Scritto dallo stesso Carax, Holy Motors è un caleidoscopio bizzarro, all’apparenza inconcludente, un viaggio che richiama quello di Cosmopolis, ma dentro l’arte che cambia assieme agli esseri umani.

Costruito come un programma cinematografico dei primi del ‘900, mettendo insieme spezzoni, scene, cortometraggi con tante di entr’acte memorabile (e immagini che proprio dalla preistoria del cinema vengono), Holy Motors è una riflessione sull’evoluzione, il progresso e il declino del cinema, i cambiamenti dell’arte della performance e allo stesso tempo dello spettatore: Carax cerca disperatamente, ma con piglio eroico, di ribaltare il detto di Cocteau sul cinema come morte al lavoro, raccontandolo invece come la vita all’opera, che fallisce, e avolte si spegne ma sa sempre rigenerarsi. Problematico e non di certo solare come The Artist, Holy Motors immagina un universo fatto di scene da interpretare, di attimi di cinema che vivono separatamente e che vanno riempiti, di vita che è inestricabile da quell’universo parallelo che è la settima arte.

Carax mette in scena “la bellezza del gesto”, l’arte per l’arte e il corpo di quel Lon Chaney contemporaneo che è Denis Lavant (ma anche quello di Eva Mendes) come spettacolo, ma allo stesso tempo va al di là del gioco manierista e arriva a immaginare un mélo di fantasmi (del cinema e non solo) che si chiude nell’incredibile finale tra le macerie della Samaritaine, una volta il più bel grande magazzino del mondo, non a caso progettato agli inizi del ‘900. Holy Motors, come costume del suo autore, gioca a spiazzare di continuo, a confondere, a far chiedere allo spettatore che cosa stia vedendo; ma poi riesce a incantarlo restituendo il senso ipnotico alla base dei film, l’affabulazione del cinema puro. E in tempi di melma predigerito, è praticamente un miracolo.

News e recensioni dal Torino Film Festival solo su Screenweek. Restate con noi.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Masters of the Air: Austin Butler e Callum Turner nel cast del sequel di Band of Brothers 28 Febbraio 2021 - 11:00

I primi due nomi a entrare nel cast della miniserie Apple prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks, che seguirà Band of Brothers e The Pacific

Golden Globes: Ellen Pompeo scrive una lettera alla HFPA e chiede il sostegno della “Hollywood Bianca” 28 Febbraio 2021 - 10:17

Dopo le polemiche rivolte ai Golden Globes, la protagonista di Grey’s Anatomy Ellen Pompeo ha pubblicato una lettera aperta sulla sua pagina Instagram, chiedendo l’aiuto della “Hollywood bianca”.

The Walking Dead: i nuovi episodi arrivano in Italia 28 Febbraio 2021 - 10:00

La stagione 10 di The Walking Dead prosegue con sei episodi extra, in arrivo in Italia su Fox a partire dal 1° marzo alle ore ore 21.00.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.