Torino 2012 – A proposito di Holy Motors, K-11, Call Girl e Amleto²

Torino 2012 – A proposito di Holy Motors, K-11, Call Girl e Amleto²

Di Filippo Magnifico

Holy Motors di Leos Carax

Suggestivo, visionario, pieno di momenti indimenticabili. L’ultima pellicola diretta da Leos Carax si presenta come un riflessione sull’essenza stessa del cinema. Al centro una figura tragica e sotto certi aspetti pirandelliana, interpretata da Denis Lavant, attore feticcio di questo regista, che viene rappresentato come uno, nessuno e centomila. Il suo personaggio indossa numerose maschere che di volta in volta lo trasportano all’interno di situazioni paradossali, diventando l’emblema Avant-Pop di quello che si potrebbe benissimo definire come l’8 ½ dei nostri tempi. Qui trovate la nostra recensione.

K-11 di Jules Mann-Stewart

Ci si aspettava un solido dramma carcerario, sporco, politicamente scorretto e violento. Le premesse, infatti, c’erano tutte: un uomo che si ritrova suo malgrado chiuso in un carcere, per giunta nel braccio più duro della struttura, costretto a convivere con gay, trans e pedofili. Il risultato, purtroppo, è un film che non ha un’identità ben precisa, che parte come un prison movie, si sviluppa come un storia di formazione (affrontata attraverso più punti di vista) e finisce all’insegna del più inutile “volemose bene”. La dimensione queer viene trattata come se ci trovassimo di fronte ad una puntata qualsiasi di Jersey Shore, sbandierando un’estetica patinata che, automaticamente, ne altera il fascino. Qui trovate la nostra recensione.

Call Girl di Mikael Marcimain

Visivamente perfetto nel ricostruire un’epoca, gli anni ’70, e nel riprendere un’estetica – e in certi momenti l’atmosfera – utilizzata da Tomas Alfredson nel suo La Talpa, il film diretto da Mikael Marcimain e presentato in concorso durante quest’edizione del Torino Film Festival risente purtroppo di un’eccessiva lunghezza, che inevitabilmente si risolve in più momenti di calo. Ciononostante ci troviamo di fronte ad un’opera di gran classe, che tratta un argomento vero come la prostituzione minorile senza alcun timore, osando quando serve e strizzando in più di un’occasione l’occhio a Nabokov.

Amleto² di Felice Cappa

L’eccentrico spettacolo teatrale scritto e diretto da Filippo Timi, trova una nuova vita sul grande schermo, e per l’occasione si avvale dell’uso del 3D, in grado di annullare e alla stesso tempo amplificare la cosiddetta quarta parete. Non ci troviamo di fronte ad un vero e proprio film, è vero, ma si tratta in ogni caso di un esperimento interessante, incentrato su di uno spettacolo all’insegna del più sano eccesso e caratterizzato da un umorismo sboccato e al tempo stesso fanciullesco. Qui trovate la nostra intervista al cast.

LEGGI ANCHE

Felicità, un backstage e una clip per il film di Micaela Ramazzotti 23 Settembre 2023 - 10:01

È disponibile un'altra clip di Felicità, esordio alla regia di Micaela Ramazzotti, insieme a un video di backstage.

Ottobre 2023 su Disney+: ecco tutte le novità in arrivo sulla piattaforma 22 Settembre 2023 - 20:42

Il 16 ottobre ricorre il 100° anniversario della Disney e verrà festeggiato su Disney+ con il cortometraggio Once Upon A Studio!

Diabolik chi sei? Il trailer del terzo film di Diabolik, dal 30 novembre al cinema 22 Settembre 2023 - 18:45

Diabolik chi sei?, terzo capitolo della trilogia dei Manetti Bros., arriverà nelle nostre sale il 30 novembre. Ecco il trailer.

Mi fanno male i capelli: Alba Rohrwacher si trasforma in Monica Vitti nel trailer del film di Roberta Torre 22 Settembre 2023 - 17:15

Alba Rohrwacher si trasforma in Monica Vitti nel trailer di Mi fanno male i capelli, il nuovo film di Roberta Torre.

Ahsoka, quinta parte: com’è andata la rimpatriata (spoiler) 13 Settembre 2023 - 11:49

Tempo di rematch, tempo di ricordi, ma soprattutto tempo di crescere per Ahsoka.

Ahsoka, parte 4: quello che stavamo aspettando e l’identità di Marrok 7 Settembre 2023 - 15:16

L'arrivo di chi aspettavamo e l'identità di un certo villain mascherato (spoiler sul quarto episodio).

Oppenheimer: il respiro del fuoco 24 Agosto 2023 - 12:32

Un film totale e un Cristopher Nolan diverso, nel raccontare le contraddizioni e i dilemmi del padre della bomba.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI