L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Torino 2012 – 11,25, la recensione del film di Wakamatsu Koji

Di emanuele.r

Scomparso poche settimane dopo la presentazione a Venezia del suo ultimo film (The Millennial Rapture), il maestro Wakamatsu Koji è stato empre un regista attenta all’atmosfera politica del suo paese, anche quando girava film erotici (pinku eiga). Il suo penultimo lavoro, 11.25 The Day Mishima Chose His Own Fate (presentato al festival di Cannes) racconta una realtà opposta a quella trattata nel precedente United Red Army, descrivendo anche gli ultimi anni di vita politica del grande scrittore Mishima Yukio.

Il 25 novembre 1970 un uomo si suicida all’interno del quartier generale del ministero della Difesa giapponese, pugnalandosi allo stomaco, come prevede il codice dei samurai. A immolarsi è il romanziere Mishima, uno degli intellettuali più conosciuti e apprezzati del Giappone. Attivista di destra e seguace dell’ideologia tradizionale nipponica, Mishima aveva creato un suo personale esercito, il Tatenokai, arruolando i membri tra le fila del movimento studentesco conservatore. E con quattro fedelissimi allievi si era barricato all’interno dell’edificio ministeriale, chiedendo ai militari di supportare la sua lotta per restaurare la società imperiale. Scritto da Wakamatsu con Kakegawa Masayuki, 11.25 The Day Mishima Chose His Own Fate è un dramma storico e politico che racconta il fallimento di un uomo e della sua visione del mondo.

Usando i materiali di repertorio come un documentario, il film racconta Mishima quasi esclusivamente dal punto di vista politico, concentrandosi sulla decina d’anni circa tra l’addio alla scrittura e la militanza nazionalista e conservatrice e mette in scena il tentativo preciso e serissimo, seppure non condivisibile, di costruire, anzi creare una realtà impossibile, di perseguire ideali già sconfitti dalla storia dalla storia e destinati al fallimento eppure visti dai personaggi come gli unici possibili, superando l’ottusità di quegli stessi valori, arrivando al paradosso di ritenere il capo che vuole lasciarli in vita come un traditore. Wakamatsu, che gira il film in digitale contraddicendo le regole del film in costume, mescola cura formale e praticità, e nella contrapposizione intrinseca a Mishima tra spada e intellettuale trova il nucleo stilistico del film.

Che si può capire alla luce di una frase ironica che il protagonista dice ai suoi seguaci in cammino verso il martirio: “Se questo fosse un film sulla yakuza, ora ci sarebbe una musica suggestiva”. E forse 11.25 The Day Mishima Chose His Own Fate è una sorta di yakuza movie, per il modo in cui gestisce intrighi e personaggi, per come esalta alcuni elementi della tradizione nipponica, per il finale rituale e atroce: Wakamatsu fa un film rigoroso, scabro nella messinscena, ma forse un po’ rigido per uno spettatore non abituato. Comunque, una testimonianza importante.

News e recensioni dal Torino Film Festival solo su Screenweek. Restate con noi.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Tutta colpa di Freud: il trailer della serie con Claudio Bisio, dal 26 febbraio su Prime 24 Febbraio 2021 - 21:30

Tratta dal film di Paolo Genovese, la serie è diretta da Rolando Ravello e interpretata anche da Claudia Pandolfi, Max Tortora e Herbert Ballerina

Stoffa da Campioni – Cambio di Gioco: il trailer ufficiale della serie targata Disney+ 24 Febbraio 2021 - 21:03

Disney+ ha diffuso il trailer ufficiale della serie Stoffa da campioni: cambio di gioco, che debutterà sulla piattaforma streaming venerdì 26 marzo.

Disney+: ecco le date di uscita di Turner e il Casinaro, Monsters at Work e molto altro 24 Febbraio 2021 - 20:55

Dopo Loki e The Bad Batch, Disney+ ha svelato la data di uscita di altri titoli particolarmente attesi in arrivo sulla piattaforma nei prossimi mesi.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.