Condividi su

06 novembre 2012 • 14:57 • Scritto da

“Take me Home” in streaming su iTunes (e il dietro le quinte di “Little Things”)

“Take me home” l’album dei One Direction in uscita il 13 novembre, è da ieri disponibile per l’ascolto in streaming su iTunes. Impazienti? Curiosi? Bene, ora è possibile ascoltare tutto l’ultimo album dei One Direction sull’ iTunes store. Due pezzi del nuovo album li abbiamo già ascoltati tutti, si tratta di “Live While We’re Young” […]
Post Image
0

Take me home” l’album dei One Direction in uscita il 13 novembre, è da ieri disponibile per l’ascolto in streaming su iTunes.

Impazienti? Curiosi? Bene, ora è possibile ascoltare tutto l’ultimo album dei One Direction sull’ iTunes store.

Due pezzi del nuovo album li abbiamo già ascoltati tutti, si tratta di “Live While We’re Young” e della romantica “Little Things” di cui è appena uscito il video.

Il video “Little Things” ha raccolto non pochi entusiasmi per la sua semplicità. Il regista Vaughan Arnell spiega di aver voluto realizzare un videoclip dove l’attenzione fosse tutta focalizzata sui ragazzi e sulle loro voci piuttosto che su una storia.

Harry Styles

Di qui la scelta di girare il video in uno studio di registrazione. In questo modo l’attenzione di chi guarda è presa dalle voci dei 1D ed è come se ognuno di loro stesse cantando personalmente per noi.

Niall

Anche il bianco e nero è stato scelto per lo stesso scopo, per creare un’atmosfera più intima, quasi antica.

Sebbene l’idea del video sia semplice realizzare il lavoro non è stato altrettando semplice poichè come contunua a spiegare il regista in un intervista a MTV, “Siamo stati nella sala di registrazione per più di dodici ore“. E’ stato necessario riprendere da tante angolazioni diverse e per tutto il tempo i ragazzi hanno dovuto mantenere la stessa intensità nell’interpretazione.

One Direction

E’ stato un lavoro lento e faticoso ma il risultato e la gioia dei fan sicuramente ripaga la fatica.

Avete sentito tutto “Take me Home” ? Quale pezzo preferite?

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *