L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Roma 2012: Main dans la main, la recensione in anteprima

Di emanuele.r

Il cinema di Valérie Donzelli è un cinema che si nutre di miracoli, in cui il primo è il suo stile. Se il precedente e bellissimo La guerra è dichiarata trasformava il calvario di un bambino in lotta tra vita e morte in un caleidoscopio di gioia e speranza, qui la regista francese vola un po’ più basso e con Main dans la main, presentato in concorso al 7° Festival del Film di Roma, cerca di andare al cuore di un film d’amore passando per la risata d’altri tempi.

Protagonisti del film sono Joachim, vetraio con la passione per la danza, e Hélène, direttrice dell’Opera di Parigi. Quando i due si scambiano un bacio fortuito restano incollati l’uno all’altra, senza potersi staccare, senza poter agire indipendentemente. Chiaro che la situazione creerà non pochi problemi. Scritto dalla stessa Donzelli (anche attrice) con l’ex-compagno (e interprete) Jérémie Elkaim e Gilles Marchand, Main dans la main è una surreale commedia slapstick basata su un presupposto folle e spiazzante che diventa poco a poco un ritratto toccante di due persone, delle loro solitudini, del loro amore.

Quella che potrebbe essere in apparenza una semplice metafora della passione, dell’idea stessa di attrazione, che declina in forma comica tutte le sue varianti, diventa col passare dei minuti un viaggio nell’essenza di un racconto sentimentale che descrive le varie forme che l’amore può prendere, familiare, amichevole, tenero o appassionato, folle. Ma soprattutto testimonia ancora una volta l’assoluta, e sempre sorprendente, capacità stilistica di Donzelli, che sa trascinare lo spettatore dalla risata di gusto alla lacrima con pochissimi tocchi.

Esagera, calca la mano, si fa sempre sentire con la presenza d’attrice o d’autrice, non sa cosa sia stare tra le righe, ma ha la sicurezza e il tocco giusti per vincere la sfida col pubblico, è capace di grandi finezze – come l’uso dei suoni in chiave espressiva o la miscela di voci fuori campo – e sa usare la musica in modo delizioso (Lo schiaccianoci che si alterna al pop-trash anni ’80). Ma soprattutto è una delle rare registe contemporanee a saper comunicare la magia quotidiana dell’amore, l’incanto che è anche fatica, la bellezza e l’ordinarietà dei rapporti. E può riuscirsi solo perché i suoi attori sono anche la sua famiglia: se stavolta lascia a Valérie Lemercier il ruolo da protagonista, ritroviamo con piacere Elkaim (di cui lei interpreta la sorella) e una strepitosa spalla come Béatrice de Stael, che stavolta ruba la scena in più di un’occasione. E ritroviamo il sapore meraviglioso di un cinema che parte e ritorna al cuore, ma senza prescindere da un grande acume.

Restate sempre con Screenweek, fino al 17 novembre il festival di Roma con tutte le novità.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Justice League: la genesi e i segreti della Snyder Cut raccontati da Zack Snyder 26 Febbraio 2021 - 11:48

Il regista ha raccontato a Vanity Fair i retroscena del director's cut più atteso di tutti i tempi

The Division: Rawson Marshall Thurber dirigerà l’adattamento del videogame per Netflix 26 Febbraio 2021 - 11:30

Il regista di Red Notice è stato scelto per sostituire David Leitch, che rimarrà a bordo come produttore

Titans 3 – Ecco Damaris Lewis con il costume di Blackfire 26 Febbraio 2021 - 10:45

HBO Max ha svelato le prime immagini che ritraggono Damaris Lewis con il costume di Blackfire nella terza stagione di Titans.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.