Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2012/11/Festival-di-Roma-2012-giorno-1-apre-il-russo-Aspettando-il-mare-in-concorso-Takeshi-Miike-3.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Roma 2012: Centro històrico, la recensione in anteprima

Roma 2012: Centro històrico, la recensione in anteprima

Di emanuele.r

Un viaggio nel cuore del Portogallo, storico e contemporaneo, attraverso una città, Guimaraes, eletta capitale europea del 2012. E’ questa la base di Centro històrico, film collettivo a episodi diretto da Aki Kaurismaki, Pedro Costa, Victor Erice e Manoel De Oliveira, che ha aperto CinemaXXI, la sezione sperimentale e alternativa del 7° Festival del Film di Roma.

O tasqueiro racconta di un ristoratore che cerca di rinnovare il proprio locale e la propria vita; Lamento da vida jovem vede un vecchio in preda ai fantasmi del passato; Vidros partidos visita i cascami di una grande fabbrica chiusa; O conquistador, conquistado riflette sul corso della storia e su come essa sia diventata “materia per turisti”. Scritto dai rispettivi registi, Centro històrico cerca di mettere a nudo contraddizioni e piccoli drammi del Portogallo nel corso degli anni diventando raffinato cinema della memoria.

Attraverso quattro stili e temi differenti ognuno dei registi affronta nodi che sanno spostarsi dal particolare all’universale, da Guimaraes all’Europa e oltre: il bisogno per l’economia, ma soprattutto per le persone, di saper guardare oltre i propri limiti, la guerra civile tra governo fascista e rivoluzionari, la crisi che ha spazzato storie e ricordi, i tempi che cambiano e la necessità di adattarsi. Ma anche ovviamente un momento per ogni regista di ragionare sul proprio cinema: se Kaurismaki mette più allegria del solito in un piccolo riquadro di adorabile marginalità (e praticamente muto), Costa invece esalta una visione di cinema d’arte e autore ostica per gran parte del pubblico, rifacendosi a Straub e Huillet; se De Oliveira ricama una piccola “barzelletta” sull’ironia della storia, Erice invece (l’episodio più bello) cristallizza le esperienze personali, le rarefa costruendo un’odissea nella memoria e nella realtà nascosta dalla recitazione struggente.

Centro històrico, coi suoi alti e bassi, e le sue differenze congenite, è un piccolo film che sa aprirsi a grandi questioni, prova della vitale di un certo tipo di cinema che ha bisogno, oggi più che mai, di festival che sappiano diffonderlo.

Restate su Screenweek per le recensioni, le interviste, le notizie dal festival di Roma 2012.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Ms. Marvel – Le prime reazioni premiano la serie dei Marvel Studios 26 Maggio 2022 - 11:45

Le reazioni della stampa americana ai primi due episodi di Ms. Marvel elogiano la serie e la protagonista Iman Vellani.

Blue Beetle: le prime foto (e video) dal set mostrano il costume del protagonista 26 Maggio 2022 - 10:45

Xolo Maridueña, star di Cobra Kai, è Blue Beetle nelle prime foto dal set del cinecomic. In più anche alcuni video.

Obi-Wan Kenobi: Invasione Creativa firma per ScreenWEEK questi poster realizzati con l’AI 26 Maggio 2022 - 10:00

I ragazzi di Invasione Creativa hanno realizzato per ScreenWEEK, con l'aiuto dell'AI, quattro poster che omaggiano l’uscita di Obi-Wan Kenobi.

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.