L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Lawless – Conosciamo meglio il regista John Hillcoat

Di Filippo Magnifico

The Road John Hillcoat Foto Dal Set 01

Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta di Lawless, la pellicola diretta da John Hillcoat (regista di The Road) e recentemente presentata al Festival di Cannes (qui trovate la nostra recensione). Nel cast del film, che farà il suo ingresso nelle sale italiane il 29 novembre, Shia LaBeouf e Tom Hardy, che interpretano due contrabbandieri nell’epoca del proibizionismo. Oggi dedichiamo un po’ del nostro spazio al regista di questa storia, che si ispira al romanzo The Wettest County in the World, scritto da Matt Bondurant.

John Hillcoat è cresciuto in America, Canada e Gran Bretagna. Dopo la laura in Belle Arti si è iscritto alla Swinburne Film School in Australia, dove ha realizzato diversi cortometraggi di successo. Ha raggiunto la notorietà realizzando diversi video musicali per artisti come Nick Cave, INXS, Crowded House, Depeche Mode, Robert Plant, e Muse, grazie ai quali ha vinto numerosi premi.

Dopo tre anni di ricerca nei carceri di massima sicurezza americani e australiani, Hillcoat ha co-sceneggiato e diretto il suo primo lungometraggio, Ghosts Of The Civil Dead. Il film ha ottenuto nove nomination agli Australian Film Institute Awards. Il film successivo, realizzato nel 1998, è stato To Have & To Hold, ambientato nella giungla della Papua Nuova Guinea e interpretato da Tcheky Karyo e Rachel Griffiths.

Il film seguente, The Proposition, ha come protagonisti Guy Pearce, Ray Winstone, Danny Huston, John Hurt ed Emily Watson. Si tratta di un western, ambientato nel remoto entroterra australiano. Il film ha ottenuto dodici nomination agli Australian Film Institute Awards, vincendone quattro. È stato inoltre nominato per nove IF Awards e ne ha vinti quattro, tra cui miglior film.

Dopo è stata la volta di The Road, ispirato all’omonimo romanzo scritto da Cormac McCarthy, vincitore del Premio Pulitzer. Nel cast ci sono Viggo Mortensen, Charlize Theron, Robert Duvall, Guy Pearce e l’allora esordiente Kodi Smit McPhee, protagonisti di un’avventura post-apocalittica ambientata in un mondo all’interno del quale le persone sono costrette a mettere in evidenza il meglio e il peggio di loro (qui trovate la nostra recensione). Per quest’opera Hillcoat ha ricevuto una nomination al Leone d’Oro per la migliore regia al Festival del Cinema di Venezia.

Shia LaBeouf, protagonista di Lawless, la sua ultima regia, ha detto:

“Sono un suo fan, avrei fatto qualsiasi cosa pur di lavorare con lui. I film di John sono molto viscerali e onesti. È un cercatore di verità, incredibilmente intelligente e con un grande stile rappresentativo. Lascia che le inquadrature respirino. È un regista della vecchia scuola, come John Ford. Sa come raccontare una storia con una sola inquadratura e lascia che siano le immagini a fare il loro lavoro. Si tratta di uno stile di lavoro con il quale non mi ero mai cimentato prima. È stato molto eccitante.”

La sceneggiatura di Lawless è firmata dal noto cantante australiano Nick Cave, che aveva già lavorato agli script di Ghost…of the Civil Dead (1988) e The Proposition (2005) e che ha curato anche le musiche del film. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.