L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Code Name: War – Fahrenheit 9/11

Di Filippo Magnifico

Code Name Geronimo Poster Italia

Proseguiamo il nostro viaggio che ci accompagnerà fino all’arrivo in sala di Code Name: Geronimo, pellicola che parla della caccia all’uomo più ricercato di tutti i tempi, Osama Bin Laden, e che sarà presentata in anteprima al Lucca Movie Comics & Games.

L’uscita del film, diretto da John Stockwell (regista di Turistas), è prevista per l’8 novembre. Fino a quel giorno vi terremo compagnia con una serie di articoli che affronteranno diversi aspetti di questo progetto, alternati a degli approfondimenti su alcune pellicole che, in un modo o nell’altro, presentano tematiche simili.

Oggi dedichiamo un po’ di spazio ad un film che, partendo dagli attentati dell’11 settembre 2001, ha messo in discussione le politiche dell’allora presidente degli Stati Uniti George W. Bush, suscitando non poche polemiche. Stiamo ovviamente parlando di Fahrenheit 9/11.

Fahrenheit 9 11 Foto Dal Film 01

Nel 2004, anno della sua uscita, Fahrenheit 9/11 divenne un vero e proprio caso mediatico. Era il film sulla bocca di tutti che, come nella migliore tradizione, ne parlavano anche senza averlo visto. Accusato di essere fazioso e di alterare la realtà a suo vantaggio, il regista Michael Moore, che aveva già vinto un Oscar con il documentario Bowling a Columbine, si era ritrovato ad essere l’uomo del momento, sdoganando un genere, il documentario, che prima di allora non aveva ottenuto un così grande riscontro di pubblico.

Perché così tanto clamore? Semplice: il film mette in luce dei possibili collegamenti tra la famiglia Bush e quella di Bin Laden, ipotizzando che le campagne militari in Afghanistan e Iraq, nate come risposta agli attentati alle Torri Gemelle, fossero state in realtà motivate da strumentalizzazioni politiche. Un messaggio bello forte insomma, capace di far tremare la stessa casa produttrice del film, la Walt Disney Company, che fino all’ultimo momento si è dimostrata indecisa sulla sua uscita nelle sale americane.

Polemiche a parte, Fahrenheit 9/11 si è dimostrato uno straordinario successo ed è riuscito a vincere diversi premi, tra cui la Palma d’oro al Festival di Cannes e ben 4 Razzie Awards, andati a George W. Bush (Peggiore Attore Protagonista); Donald Rumsfeld (Peggiore Attore Non Protagonista) Britney Spears (che appare solo in breve frammento, quanto basta per darle il premio come Peggiore Attrice Non Protagonista); e Condoleezza Rice e George W. Bush (Peggior Coppia).

Rivisto oggi e con il senno di poi, questo film riesce ancora a fare la sua figura. Merito sicuramente dello stile di Michael Moore, che con le sue pellicole riesce a rendere leggere anche le cose più difficili da accettare, facendoci sorridere e, allo stesso tempo, riflettere.

Vi ricordiamo che su Amazon.it potete acquistare l’edizione home video del film.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Per James DeMonaco i fan degli horror (e dalla Marvel) mantengono vivo il cinema 20 Settembre 2021 - 20:30

Secondo il creatore de La notte del giudizio James DeMonaco, i fan del genere horror, con la loro passione stanno mantenendo in vita il cinema.

Videogame News: THQ Nordic Showcase, Horizon 2 scontato, Resident Evil 9 (?) 20 Settembre 2021 - 20:00

Come ogni Lunedì, ecco l'appuntamento settimanale di ScreenWeek con le ultime notizie dal mondo dei videogiochi!

Netflix rinnova Virgin River per le stagioni 4 e 5 20 Settembre 2021 - 19:45

La serie tratta dai romanzi rosa della scrittrice Robyn Carr tornerà per almeno altre due stagioni su Netflix

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".