Warning: getimagesize(https://n7m3z4b2.stackpathcdn.com/wp-content/uploads/2012/09/2829-The_Company_You_Keep_Robert_Redford__2_.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/html/wp-content/themes/newblog_screenweek/functions.php on line 655
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Venezia 69: The company you keep – Recensione in anteprima.

Venezia 69: The company you keep – Recensione in anteprima.

Di laura.c

Un avvocato di provincia con una doppia identità, un giovane giornalista che fiuta una pista sfuggita alla polizia, l’FBI sulle tracce dei componenti di un ex-gruppo di pacifisti estremisti degli anni ’70. The company you keep, diretto e interpretato da un sempre grande  Robert Redford, potrebbe essere definito come un thriller vintage, nostalgico, sia nella forma che nei temi. Tratto da un romanzo di Neil Gordon e interpretato anche dal giovane coprotagonista  Shia LaBeouf, il film ne ricorda infatti molti altri costruiti sulla stessa falsariga di un fuggitivo accusato ingiustamente, e della storia parallela del reporter che cerca di portare a galla una verità scomoda, negata dall’ordine costituito.

Avendo come ricercato  Redford, tuttavia, è chiaro come la regia non possa puntare in prima istanza sulla componete action o sulla suspance, e chiami così in aiuto una riflessione più ampia sull’eredità delle ideologie rivoluzionarie degli anni ’70: ideologie ormai sempre più sbiadite e scalzate dall’avanzata della società del benessere, dei consumi e dell’hi-tech, ma allo stesso tempo perfettamente aderenti all’attualità della crisi, del dominio del capitalismo finanziario e della globalizzazione. Ecco così che il protagonista non diventa un accusato qualsiasi, ma un ex-militante di un gruppo di pacifisti radicali, chiamati Weather Underground, che per liberarsi da un’incriminazione per omicidio deve andare a trovare una serie di vecchi “compagni”, costringendoli a fare i conti con i loro anni di latitanza e con il presente. Allo stesso tempo, il giovane giornalista Shia LaBeouf intraprende un percorso di ricerca che lo porta a scoprire un mondo, a lui completamente sconosciuto, di ragazzi animati da obiettivi e passioni estranee alla società contemporanea.

Il percorso, oltre a essere descritto con un buon ritmo e con un’atmosfera abbastanza tesa, è interessante e originale. Peccato che alla fine il tutto sfoci in una conclusione “conservativa”, in cui ogni speranza di cambiamento e di emancipazione sembra sparire sotto il peso del tempo. Quello che ne rimane, è perciò l’aria di un’operazione nostalgica, che non intende esprimere alcuna posizione forte ma intrattenere lo spettatore con il ricordo di un’epoca e dei suoi sogni sempre nobili ma ormai raggrinziti, un po’ come i lineamenti dei grandi attori coinvolti nel film. Non solo Redford, ma anche la fiera Julie Christie, la carismatica Susan Sarandon e un simpatico Nick Nolte.

The company you keep farà il suo ingresso nelle sale italiane nel 2013, distribuito da 01 Distribution. Vi ricordiamo che anche quest’anno ScreenWeek.it è in Laguna per seguire da vicino la 69° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, ormai agli sgoccioli. Cliccate sul riquadro sottostante per leggere tutte le news dal Festival e le recensioni. Seguiteci inoltre su Twitter e Instagram grazie alla tag #Venezia69SW.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Doctor Strange nel Multiverso della Follia: Strange, Christine e Pizza Poppa in due scene eliminate 26 Giugno 2022 - 18:00

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è ora disponibile su su Disney+, per l'occasione sono state diffuse due scene eliminate dal montaggio finale.

I 40 anni de La cosa: nel capolavoro di John Carpenter, il nemico siamo noi 26 Giugno 2022 - 16:00

Sono passati quarant'anni dall'uscita di uno dei film chiave nell'opera di Carpenter. Un flop che oggi è considerato un capolavoro

Cha Cha Real Smooth è la commedia che non ti aspetti
, la recensione 26 Giugno 2022 - 15:00

Su Apple TV+ arriva il nuovo film del giovane e promettente Cooper Raiff, un’opera orgogliosamente diversa dalla norma.

The Boys: com’è l’Herogasm dei fumetti 25 Giugno 2022 - 8:19

Com'è nata l'orgia di super-eroi di The Boys e cosa c'era di diverso nella sua versione originale a fumetti.

Ms. Marvel, episodio 3: guarda un po’ chi c’è… [SPOILER] 22 Giugno 2022 - 14:51

Qualche risposta, nuove domande e alcuni nomi conosciuti nel terzo episodio di Ms. Marvel.

Predator, i 35 anni dell’altro mostro alieno Fox… creato da Rocky Balboa (FantaDoc) 12 Giugno 2022 - 15:36

Com'è nato e cosa resta, trentacinque anni dopo, del primo film di Predator con Arnold Schwarzenegger.