L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Venezia 69: Pietà – La recensione in anteprima.

Di laura.c

Pietà: nell’immaginario comune, la figura di una madre che piange il proprio figlio. Ma se questo pianto si estendesse anche verso l’inaudito, verso l’assassino della propria carne,  fino a riaccoglierlo nelle proprie braccia come un figlio stesso? È un’immagine potente quella offerta da Kim Ki-duk nel suo ultimo film, intitolato per l’appunto Pietà, che  trasferisce la purezza divina di una figura marianica nella desolazione e la decadenza di una zona industriale della Corea contemporanea, dove il denaro (o la mancanza di denaro) tutto corrompe e tutto distrugge.

Protagonista della storia è uno strozzino, Kang-do, che si aggira nel degradato quartiere di Cheonggyecheon, a Seoul, terrorizzando e storpiando gli artigiani che non riescono a ripagare i propri debiti, gravati da interessi usurai. Freddo, cinico e apparentemente impenetrabile a qualsiasi supplica e compassione, il solitario Kang-do viene però messo alla prova da un incontro sconvolgente: quello con una madre scappata quando lui era piccolo, e mai conosciuta fino a quel momento. Un donna strana, estremamente ferrea nella sua volontà di riconciliazione, ma anche segnata da espressioni di profondo dolore, che sembrano voler racchiudere tutta l’umanità che il ragazzo ha perduto mettendosi a servizio di un sistema in cui il valore supremo, in fin dei conti, è rappresentato solo dai soldi.  Le lacrime le escono da occhi spalancati e inermi, come quelli di una statuina della Madonna che osserva l’incarnazione del male senza  poter intervenire in alcun modo se non assorbendolo, e riversandolo all’esterno con il suo stesso pianto. Ma come sempre nei film del regista sudcoreano, niente avviene secondo un sentiero prestabilito e niente è ciò che sembra, tantomeno questa sorta di Maria addolorata che in realtà non porta con sé i peccati del mondo ma agisce di nascosto come un angelo della morte.

Questo, lo ricordano gli stessi titoli di testa, è il 18° film di Kim Ki-duk:  un numero forse significativo, in quanto il regista abbandona i percorsi  deliranti e le narrazioni labirintiche tipiche di alcune opere precedenti, per sposare uno schema di racconto più classico, più immediatamente fruibile. Il film ne perde un po’ in visionarietà, ma rimane comunque un’opera dal clima tragico e mistico allo stesso tempo, dove le atmosfere rarefatte e il tocco sempre delicatissimo del regista si mischiano a un simbolismo dalla forza quasi commovente. Merito anche della splendida interprete protagonista, Jo Min-Su, che riesce a rendere perfettamente tutte le sfumature di un personaggio che passa dalla santità alla crudeltà, come furia divina che si abbatte sui servitori del denaro e di un capitalismo macchiato di sangue.

Pietà farà il suo ingresso nelle sale italiane il 14 settembre distribuito da Good Films. QUI potete trovare la nostra intervista a Kim Ki-duk, mentre vi ricordiamo che anche quest’anno ScreenWeek.it è in Laguna e seguirà da vicino la 69° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di VeneziaCliccate sul riquadro sottostante per leggere tutte le news dal Festival e le recensioni. Seguiteci inoltre su Twitter e Instagram grazie alla tag #Venezia69SW.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Angel – Lo spin-off di Buffy è su Star e dovete recuperarlo subito! 8 Maggio 2021 - 20:00

Angel è da oggi parte del catalogo di Star su Disney+: una perfetta occasione per recuperare un cult!

Infinite: lo sci-fi thriller di Fuqua con Wahlberg salta i cinema e passa a Paramount+ 8 Maggio 2021 - 18:07

Un altro titolo fantascientifico salterà le sale: Infinite lo scifi thriller di Fuqua con Mark Wahlberg passa a Paramount+

The Space Cinema cerca nuove risorse per tutti i multisala del circuito 8 Maggio 2021 - 17:00

In vista della ripartenza del settore, dopo la chiusura di questi mesi, l’azienda ha aperto da poco nuove posizioni per coloro che vogliono lavorare all’interno dei multisala The Space Cinema.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.