L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Venezia 69: Bad 25 – la recensione in anteprima.

Di laura.c

Avere voglia di scatenarsi nel ballo in una sala cinematografica durante la proiezione di un documentario? Non è così impossibile di fronte a un film come Bad 25: non un semplice doc musicale, ma uno dedicato a una delle personalità più importanti della musica pop, Michael Jackson, diretto da un regista anche di primissimo piano come Spike Lee. Presentata Fuori Concorso alla 69. Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, l’opera è già dal titolo un omaggio dedicato interamente al quasi omonimo album del cantante, Bad,  uscito un quarto di secolo fa il 31 agosto del 1987. Un disco scelto per la sua maturità, essendo arrivato dopo l’enorme successo di Thriller, e inteso dal cantante come una sfida, come la dimostrazione di non voler riposare sugli allori e di non voler soccombere al proprio stesso mito. Ma significativo anche per alcune caratteristiche che avrebbero contribuito a costruire l’icona Michael Jackson, cioè il recupero della sua identità black, la ricerca compiuta sulla street dance, la disciplina professionale e il fervore creativo, aperto tuttavia alla ricerca e alla collaborazione con altri artisti.

Il viaggio di Spike Lee comincia dalla titletrack, Bad, per continuare con brani più e meno conosciuti, come la sexy The way you make me feel, la malinconica Live me alone, Liberian Girl, l’indimenticabile Smooth Criminal, fino ad arrivare a una hit più intima e d’ispirazione come Man in the mirror. Nel documentario sono incluse sia interviste ai professionisti vicini a Jackson nel corso della realizzazione di canzoni e video (anzi cortometraggi, come la popstar voleva fossero chiamati), ma anche a personalità musicali influenzate dalla sua opera come Mariah Carey e Kanye West, o Sheryl Crow, che all’epoca fece anche parte dei cantanti coinvolti nel tour promozionale del disco. Inspiegabile invece gli stralci (tra l’altro, e per fortuna, molto brevi) di intervista all’idolo delle adolescenti Justin Bieber.

Come documentario Bad 25 ha perciò il pregio di andare molto a fondo sul tema scelto, concedendo poco a notazioni riguardo la vita del cantante al di fuori della musica, quasi a suggerire la velleità delle tante storie e controversie che hanno circondato la  sua vita da celebrità. Il film di Spike Lee è infatti un tributo palese alla grandezza dell’artista, da cui emerge però anche un ritratto di un uomo delicato e schivo, ricordato con estremo affetto e commozione da tutti i suoi collaboratori. Dal punto di vista cinematografico, invece, imperdibili i materiali e le interviste sul making of del video di Bad, che fu diretto da Martin Scorsese e interpretato anche da un esordiente Wesly Snipes.

Anche quest’anno ScreenWeek.it è in Laguna e seguirà da vicino la 69° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Cliccate sul riquadro sottostante per leggere tutte le news dal Festival e le recensioni. Seguiteci inoltre su Twitter e Instagram grazie alla tag #Venezia69SW.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Indiana Jones: riprese in Sicilia per il prossimo capitolo della saga con Harrison Ford 7 Maggio 2021 - 17:01

A quanto pare le riprese di Indiana Jones 5 si svolgeranno in Italia, più precisamente in Sicilia...

France: Léa Seydoux nel poster e nella prima foto del film di Bruno Dumont 7 Maggio 2021 - 16:49

Léa Seydoux nel poster e nella prima foto di France, il nuovo film diretto da Bruno Dumont

Fast & Furious 9: in attesa del film un nuovo video pieno di macchine che esplodono 7 Maggio 2021 - 16:45

Fast & Furious 9 – The Fast Saga arriverà nelle nostre sale il prossimo agosto. Nell’attesa possiamo dare un’occhiata a questo nuovo video, intitolato “Car-Nage” (Car-Neficina), che ci offre un assaggio degli spericolati stunt presenti nel film.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.