Condividi su

22 settembre 2012 • 09:15 • Scritto da Leotruman

Ottima partenza per Magic Mike in Italia, Prometheus scende al secondo posto

Ottima partenza per Magic Mike in Italia, il film diretto da Steven Soderbergh che vola con una media per sala superiore ai 1000 euro. Calo importante per Prometheus al suo secondo venerdì, mentre Candidato a Sorpresa non riesce a sorprendere. Tra le altre nuove uscite se la cava solo Il Rosso e il Blu di Giuseppe Piccioni.
Post Image
36

Magic Mike Matthew McConaughey Channing Tatum foto dal film 2

Non ha deluso le aspettative Magic Mike, il film diretto da Steven Soderbergh con protagonista Channing Tatum che a giugno ha sbancato il botteghino americano incassando più di 110 milioni di dollari (dopo esserne costati solo 7).

La partenza nella giornata di ieri è già stata molto convincente, con quasi 332mila euro incassati e una media per sala di ben 1000 euro. Dovrebbe superare senza problemi il milione nei tre giorni, e forse raggiungere gli 1.4-1.5 milioni che avevamo preventivato alla vigilia.

Calo importante per Prometheusil kolossal fantascientifico diretto da Ridley Scott, che perde il 60% degli incassi dello scorso venerdì (che erano gonfiati dai tantissimi fan in attesa da mesi di vedere la pellicola) e aggiunge altri 206mila euro (450 euro la media). Il calo nell’intero weekend dovrebbe assestarsi su un valore più contenuto, ma sembra ripetersi lo stesso meccanismo avvenuto nel resto del mondo con una tenuta non eccellente segno di un passaparola contrastante. Il totale è attualmente di 3.1 milioni, e dovrebbe chiudere tra i 5 e i 6 milioni.

Terza posizione per Ribelle – The Brave con 105mila euro, in calo di oltre il 50% rispetto allo scorso fine settimana (5.2 milioni totali). Deludente partenza per  Candidato a sorpresa, la commedia diretta da Jay Roach interpretata da Zack Galifianakis e da Will Ferrell: 85mila euro raccolti ieri in 230 sale, con una media deludente di 380 euro per schermo.

In sesta e settima posizione troviamo i campioni di incassi Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno e Madagascar 3: Ricercati in Europarispettivamente con 84mila euro e 63mila euro e medie rispettabili, per due stratosferici totali di 13.74 milioni e 20.43 milioni.

Tra le altre nuove uscite è Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni, con Margherita Buy, Riccardo Scamarcio e Roberto Herlitzka, a spuntarla con 53mila euro incassati e una media di oltre 400 euro per sala. Molto deludenti i risultati del dramma letterario The Words con Bradley Cooper (solo 40mila euro in 180 sale) e dell’horror I bambini di Cold Rock con Jessica Biel (33mila euro in 110 schermi). 13esima posizione per Una donna x la vitapellicola diretta da Maurizio Casagrande che Medusa distribuiva in ben 180 schermi: solo 25mila euro incassati. 7mila euro invece per il documentario su Woody Allen uscito in poco più di 20 schermi.

Cosa succederà con gli incassi del sabato? La classifica subirà variazioni?

Cliccate MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK: troverete aggiornamenti costanti sugli incassi nei prossimi, come sempre anche nella nostra sezione dedicata al Boxoffice e sulla bacheca della nostra Box Office Cup!

Condividi su

36 commenti a “Ottima partenza per Magic Mike in Italia, Prometheus scende al secondo posto

  1. Felice che Magic Mike (che ho visto ieri pomeriggio) abbia iniziato bene la sua corsa anche da noi: è un film che merita la visione! Soderbergh è tornato, e in ottima forma (per non parlare del cast, Tatum e McCounaghey in primis!)!
    Mi spiace per i cali sia di Prometheus (non sarà Alien, ma meglio di Robin Hood lo è) che soprattutto di Ribelle – The Brave (spero che il milione di spettatori lo raggiunga).
    Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno e Madagascar 3 stanno quasi esaurendo il carburante, ma hanno ancora il tempo di ottenere un ultimo weekend decente (prima dell’arrivo di L’era glaciale 4): ottimi (e in buona parte meritati) risultati per entrambi!

  2. I bambini di Cold Rock è un piccolo gioiello.
    Spiazzante e molto intelligente, con un importante interrogativo morale.
    Da non perdere.

    Magic Mike la prossima settimana.
    Rivedrò anche Brave.
    Visto già due volte Prometheus e visto anche Pietà e Bella addormentata.
    Fossero tutti come me i film non calerebbero…

  3. Purtroppo Prometheus perde vistosamente negli incassi al suo secondo weekend e non è un dato sorprendente visto il suo andamento negli altri paesi. Infatti le recensioni sono contrastanti: chi parla di un film tremendo e chi parla (come me) di un grande film ma con alcune pecche. E lo stesso è accaduto nel resto del mondo perciò parliamo di un calo fisiologico, speravo riuscisse a stare davanti a Magic Mike e fare qualcosa in più ma non c’è riuscito di poco (e ha pure il 3D a disposizione). A proposito bene il film di Soderbergh, avevo la sensazione che da noi avrebbe fatto meglio rispetto agli altri paesi europei. Ma il weekend non è finito…
    Ultima cosa su Prometheus: il film di Scott ha raggiunto i 391 milioni nel mondo, a questo punto è sicuro che arrivi a quota 400 milioni!

  4. @Upper, io ad andrea glielo faccio un applauso (e lo faccio anche a me visto che anch’io fo come lui)!

  5. @Upper e @Pic

    ma chi vi dà il diritto di essere così provocatori e maleducati con gli altri utenti?
    Questo è un blog per appassionati di cinema che discutono di cinema in serenità.
    Chi siete voi per giudicare l’appassionato di cinema che dichiara quante volte ci ba? o per dirgli addirittura “cretino”?
    Firmatevi con nome e cognome e assumetevi la responsabilità di queste provocazioni o insulti.
    O levatevi definitivamente da questo blog.

    La libertà di opinione non è libertà d’insulto!

    Mi auguro che Leotruman segnali la cosa a un moderatore…

  6. no signore, il signor andrea con i suoi autocompiacimenti offende chi al cinema ci puo andare 1 volta sola, oppure chi non ha o suoi gusti.
    Quindi no, non si ritorna al topic.

  7. In rispetto della Policy Moderazione (che potete leggere qui sotto) in questo topic verranno rimossi da questo momento tutti i commenti non correlati all’argomento principale del post. Vi ringrazio anticipatamente per la collaborazione.

  8. Bravo Leotruman!
    Tornando a Magic Mike: contento che il film abbia iniziato bene al box office anche da noi! 🙂

  9. Grazie Ambra e grazie a Leotruman.
    Vorrei solo puntualizzare una cosa.

    Il signor Andrea non ha mai inteso offendere nessuno nè autocompiacersi.
    Semmai, insieme ad altri utenti qui, ha ricevuto un’offesa (“cretino” non è mica un complimento al mio paese).

    Il mio andare al cinema 2 volte la settimana (2, ripeto, mica 12…non navigo nell’oro) e in giorni in cui approfittare delle tariffe scontate non significa offendere chi ci può andare una volta sola ma unicamente sottolineare un personale attaccamento a questa passione e manifestare la propria versatilità in fatto di gusti.
    Assurdo che qualcuno si sia sentito offeso da questo.
    Non so poi come potrei aver “offeso” gente che ha i gusti diversi dai miei soltanto parlando bene dei Bambini di Cold Rock….

    In tre qui ci siamo sentiti dare del “cretino” e questo, mi pare evidente, è sotto gli occhi di tutti.
    Nessuno ha offeso i due soggetti di cui sopra che in realtà (specie Upper) paiono non aspettare altro e inveire sempre contro gli stessi utenti al minimo commento…
    Insomma ben venga che si cancellino i commenti non pertinenti se questo significa impedire di recare offesa ad altri gratuitamente….
    Riportare un po’ di equilibrio ed educazione nel topic è solo un requisito minimo ed indispensabile per salvaguardare il blog e le sue discussioni.

    Poi ci potremo continuare a fare tutte le discussioni che volete su film, gusti e incassi (con Upper, Pic e chiunque altro) ma solo a patto che nessuno offenda gli altri.

    E qui nessuno si è scusato per avere dato del “cretino” a tre utenti ancora…

  10. Andrea, che pessima spiegazione.
    Tu che ti riempi la bocca con il regolamento e la giusta moderazione dimmi un po’ se è on topic un commento in cui elenchi i film che hai visto e quelli che vedrai. Soprattutto quando lo concludi con un autocompiacimento sterile. Ti dirò che l’attaccamento alla passione cinematografica non si misura dal numero di film che si vedono in un anno perché chiunque, con mezzo cervello e molto tempo a disposizione, può riuscirci ma piuttosto da come si è capaci di argomentare tale passione e tale conoscenza con gli altri.
    Sterile è stata la tua vanagloria e sterile è pure ogni tua spiegazione. Fa pena leggere queste dichiarazioni. Tu hai cominciato e tu devi chiedere scusa.

  11. Mi “scuso” unicamente con me stesso perchè ho sprecato il mio tempo prezioso in una sterile discussione
    con persone che vaneggiano.
    Le affermazioni che leggo qui lasciano basiti.
    Da una dichiarazione iniziale sui film visti e apprezzati si è “dedotto” un autocompiacimento sterile e l’offesa a chi ha altri gusti (perchè consigliavo di vedere i bambini di Cold Rock) e infine, dopo che in due si mettono a dare del cretino a tre utenti che la pensano alla stessa maniera, si cercano perfino le scuse?

    “vanagloria? tu hai cominciato tu devi chiedere scusa?” ma questa è pura paranoia.
    Immeritevole di qualsiasi replica ma solo di essere compatita o biasimata.

    Che errore lasciarmi coinvolgere in una discussione così puerile.
    Ignorarvi qui e adesso, così come per il futuro, è l’unica soluzione possibile nonchè l’unica reazione intelligente.
    Davvero non occorre sprecare altro tempo…..

  12. Con tutto il rispetto, ma che discussione stupida. Io personalmente ho dato il mio plauso ai due utenti perché, da amante del ‘cinema’ e non soltanto di ‘film’, mi fa piacere incontrare (anche solo virtualmente) persone che vanno al cinema tutte le volte che possono. È un dato di fatto che siamo l’unico paese europeo in cui il pubblico non cresce. Quello di Andrea mi sembrava un discorso generico a favore di chi va al cinema, non un attacco a chi vorrebbe ma non può, per cui perché prenderla sul personale? Se poi ci sono ruggini passate fra voi la cosa non mi tocca. Ma chi dovremmo plaudire, lo spettatore medio italiano che sta a casa per pigrizia a scaricarsi l’ultimo film che danno al cinema sotto casa (e sono tanti) o chi ancora subisce il fascino della sala? Io non ho alcun dubbio. Ripigliatevi, che a questo mondo ci sono cose ben più gravi per cui accapigliarsi…

  13. Grazie Varrel,
    finalmente sento qualcuno che ragiona come una persona normale.
    E chi pensava di poter scatenare simili reazioni solo esprimendo il proprio attaccamento al cinema o un innocuo consiglio per il week-end (Cold Rock) ?
    Qualcuno sì evidentemente.
    Comunque ciò che importa è che la discussione non si protragga oltre.
    E’ oltremodo stancante ribattere, solo che ci ho tenuto a sottolineare certe cose perchè non si può, anche solo virtualmente, offendere la gente che dialoga in questo spazio libero.
    Ne risente la credibilità del blog e la serenità del clima.

    Io sono contento di spendere, quando posso e quando è più conveniente, i miei soldi al cinema per vedere e rivedere un film.
    Mi piace consigliarli qui quando è possibile perchè magari qualche utente non si fida delle recensioni lette, scambiare pareri e così via.
    Il blog è bello per questo.
    Potrei dialogare tranquillamente con Pic o Upper ma se ogni commento gli pare un’offesa non so quanto lontano potremmo andare…

    Comunque rinnovo il consiglio sul film (così torno sul topic): The Tall man è davvero un bel film e lo consiglio a tutti gli amanti del thriller intelligente (del resto Laugier è lo stesso che ha firmato quel film spiazzante che è Martyrs quindi già una garanzia).
    A presto!

  14. Pessimo eri e pessimo continui ad essere con altre spiegazioni prolisse e poco efficaci. Adesso la metti sul piano della credibilità del blog perché preghi che la mano di Leotruman arrivi a fermare la discussione oppure ad inserire altre clausole di moderazione ancora più stringenti.
    Nel tuo commento c’era tanta saccenza, tu lo sai e lo sanno tutti quelli che l’hanno letto. Ma perché dovremmo plaudire a chi va al cinema e sputare addosso a chi non ci va? Che cavolo c’entra il plauso con la passione? Fidati, andrea, che qua c’è gente che al cinema ci va molto più spesso di te e di me e scrive recensioni da condividere con tutti ma non se la tira come se stesse salvando il mondo dalla deforestazione. Consiglia tutti i film che ti pare, magari argomentandoli pure, ma evita di scadere nel vittimismo.

  15. discussione sterile? ci sono problemi peggiori? forse questi due non si rendono conto che hanno sbeffeggiato chi al cinema non ci puo andare per problemi economici (lasciando stare gli sconti dei cinema), mha vabbe qui credo che la farsa la stiano facendo i signori che fanno gli offesi Varrel e andrea. Io dico, cosa costava dire che c’era un’equivoco, che si voleva scherzare e non essere offensivi?
    quello che vedo e che si minimizza ed insabbia…

  16. Ieri sera è stato cancellato in maniera squallida un commento in cui rispondevo ad Ambra fornendogli tutti i dati che mi richiedeva e che secondo lei erano necessari per poter argomentare.
    Qui c’è un problema di educazione, già perfettamente esposto da Pic e Gaetano, e sono sicuro che si ammoscerebbe se andrea chiedesse scusa ma, al contrario, si tenta di buttarla sul quieto vivere. E il fatto che i moderatori cancellino i messaggi a loro piacere solo perché c’è una clausoletta che hanno inventato per lavarsene le mani sottolinea ancor più i metodi poco professionali e da Gestapo che si sono impadroniti di questo blog. Sono sicuro che non ci sarebbe alcuna censura se parlassimo della nuova armatura di Iron Man o del numero di scarpe di Bilbo Baggins.

  17. Gaetano ma scusa ma seriamente il mio commento ti pare uno sbeffeggiamento di chi al cinema non può andare per motivi economici?
    Ma stiamo scherzando?
    Questo è un blog di cinema, ci viene e ci scrive chi si presume sia amante dei film e possibilmente tra gli utenti c’è anche qualcuno che fa volentieri qualche piccolo sacrificio pur di poterci andare almeno due volte la settimana, come il sottoscritto.
    Mica sono il teen-ager con 50 euro in tasca che se li “spara” in multisala il sabato con pop-corn gigante e cocamaxi!

    Io vado al cinema tra lunedì e giovedì cioè quando le mie finanze possono reggere un biglietto meno caro.
    Quanto al tempo, finito di lavorare, se ho voglia di andare a riveder e un film anche da solo, lo faccio senza dover rendere conto ad amici o altro.
    Dire che ho visto i film principali e qualcuno, come Brave o Prometheus, due volte nell’arco di due settimana dalla loro uscita (quasi 4 per Brave) offende qualcuno?
    Consigliare un film del week-end equivale a dire che gli altri hanno visto schifezze?
    Qui si travisa tutto….

    Quando affermo “fossero tutti come me i film non calerebbero” non affermo verità assurde ma solo la mia situazione, quella di chi preferisce non spendere i soldi in birra, sigarette o altro ma sceglie un film e inevitabilmente, con questo atteggiamento, di sicuro contribuisce anche a non far calare gli incassi.

    Tra le altre cose è un’espressione del tutto innocente che poteva fare infurirare solo chi è prevenuto e non aspettava altro per inveire contro.

    Invece di rispondere al mio commento immediatamente con frasi acide del tipo “vuoi un applauso?”o ” i cretini si pludono tra loro” e così via bastava dire “Andrea ma cosa intendi con “se fossero tutti come te il cinema non calerebbe”? non vorrai sbeffeggiare chi al cinema non può andarci?”

    A una simile domanda avrei dato tutti i chiarimenti possibili perchè non è assolutamente nella mia natura offendere gli altri (come lo è invece nella natura di altri) nè la frase aveva la minima intenzione di provocare questo dubbio!
    Ma si può pensare che io dico alla gente “alla faccia vostra vado al cinema due volte la settimana e voi no?” !
    Ma vi rendete conto delle assurdità che sostenete?!
    Il mio principio è che anche protetti dall’anonimato su un blog si deve essere CORRETTI!

    Io faccio un commento il sabato, torno sul blog il giorno dopo e ne trovo degli altri in cui mi si dà, a me e a chi mi ha appoggiato in quella frase, del cretino?
    E dovrei pure chiedere scusa a quelli che si reputano offesi, quando sono stati i primi ad inquinare la normale tranquillità del dialogo con parolacce?
    ma per favore!
    Lo hanno capito anche i sassi che non c’era assolutamente niente di sbeffeggiante in quella affermazione.
    Le persone intelligenti lo hanno capito subito (Varrel e Ambra).

    Quelli che si sono sentiti toccati dal vivo invece non trovato di meglio che reagire male e far scadere il topic.

    Ho speso perfino troppo tempo a rispondere, non devo giustificarmi con nessuno.
    Fare l’offeso? insabbiare? e che stavamo parlando del Caso Moro?

    Ma non sprecate tempo con queste idiozie e confrontatevi come le persone civili !
    La verità è che è più gratificante per qualcuno scatenarsi subito piuttosto che rivolgersi pacatamente all’altro chidendogli ragione di ciò che ha scritto.

    Upper è un campione di provocazione gratuita e il suo amico Pic non è da meno a quanto vedo.
    Ora ci ti ci metti pure tu Gaetano e la cosa mi dispiace, perchè credevo che fosse ormai isolata la discussione e chiare le posizioni.
    Sarebbero bastati due minuti e un altro modo di porgersi per mettere tutto a tacere subito e ottenere la rassicurazione che volevano.
    Invece no, si preferisce sempre attaccare e attaccare manco fossimo come i politici.

    E io devo piegarmi a questo atteggiamento?

    E ora basta con tutte ste discussioni infantili.
    Il mio pensiero è già noto a tutti e per quanto mi riguarda la discussione era già morta e sepolta ore fa….

  18. Immagino quanto tempo tu ci abbia messo a mettere sto sproloquio in piedi.
    Già il fatto che tu dica che chi ti dà ragione sia una persona intelligente e gli altri degli idioti denota un background che è tutto un dire. Questo è il classico atteggiamento di chi pensa di avere sempre la verità dalla sua. Le tue armi sono minimizzare (certi paragoni con il caso Moro c’entrano come i cavoli a merenda) e di nuovo vittimizzarti e sollevarti a paladino della TUA verità. Con questa spiegazione ti sei chiarito un poco ma sappi che non spetta a chi ti legge chiederti spiegazioni. Voglio dire che di fronte al tuo autocompiacimento del primo messaggio non dovevamo essere noi poveri scemi a chiederti a cosa intendessi con i tuoi elenchi cialtroni ma dovevi essere tu (eh, sì: proprio tu) un po’ più preciso.
    E come al solito ogni paradossale intervento deve chiudersi con un “per me possiamo anche chiuderla qui, io sono innocente”. E speri che ancora qualcuno caschi nel tuo finto vittimismo?

  19. @Andrea ti sei spiegato fin troppo bene.

    Sinceramente mi sono riletta tutto il post fin dall’inizio e in quel commento iniziale così contestato non sono riuscita a rintracciare quella malizia di ci qui si dibatte.
    In ogni caso, anche se la frase poteva far sorgere dubbi (anche se in me, lo ripeto, più che un leggero sospetto non si è generato il watergate di cui sopra) penso che anche con quest’ultimo intervento la tua posizione sia ormai limpida e, per quanto percepisco, sincera.
    Da appassionata di cinema ammetto anzi di aver condiviso quanto affermato da te ( di amanti e frequentatori delle sale non ce ne saranno mai abbastanza in Italia) tralasciando l’effetto che avrebbe potuto suscitare in altri.

    @Upper & Co.
    Se davvero tu o altri vi siete sentiti offesi perchè non lo avete detto subito? perchè aspettare che Andrea si chiarisse da solo su una cosa che, almeno a mio avviso, non poteva che suscitare un piccolo plauso (come in parte è avvenuto) sul blog?
    Leggo molto livore nei tuoi commenti (dissapori precedenti?) e di sicuro in misura sproporzionata rispetto a quella chennon può neanche definirsi una provocazione.
    Definisci “pessime” le persone (ma davvero l’anonimato può consentirti simili libertà di parola?) e “cialtrone” le loro scelte….
    Mi pare, appunto, con questi due esempi, che di materiale offensivo tu ne abbia elargito a sufficienza per questa discussione.
    Calmarsi un po’ farebbe bene anche a te…

  20. E dalli.
    Cara Ambra, si vede che non hai riletto bene i commenti perché ce n’è uno in cui dico che in un messaggio ieri sera ti ho lasciato tutti i miei dati ma Leotruman l’ha rimosso. Se ci hai fatto caso il mio nick è di colore verde perché cliccandoci sopra potrai andare al sito dell’associazione che presiedo dove c’è tutto su di me. Anonimato a me? Ma stai scherzando?
    E dalli con questa cosa di leggere nei miei commenti livori e dissapori precedenti tentando di spostare l’attenzione su altri fatti. Lo stesso andrea ha detto che i suoi rapporti con gaetano erano buoni prima di adesso (non so Pic) quindi la questione non è imputabile a situazioni già avvenute. E se altre due persone oltre a me hanno visto che in quel messaggio c’era qualcosa che non andava, andrea dovrebbe come minimo scusarsi e poi rettificare. Non muore nessuno se dice di aver sbagliato. E’ anche questa la cosa assurda.

  21. Upper a me sinceramente pare che Andrea abbia già evidenziato che la sua posizione non era offensiva.
    Pretendi scuse formali ma, senza voler per questo spostare l’attenzione su altri fatti, non c’erano versi profumati di lavanda da parte tua o di altri nei suoi confronti o nei confronti di Varrell.

    Mi pare che la cosa abbia assunto dimensioni mastodontiche tutto qui ed è montata soltanto perchè anche tu (scusami ma te lo dico) non hai usato il guanto di velluto nel dire certe cose.
    L’atteggiamento da “hai cominciato prima tu, no tu” da terza elementare aiuta poco a risollevare un rapporto, non trovi?

    Andrea (ah, proposito dove sei?) ha reso chiara la sua posizione nell’ultimo commento, più leggevo e più era evidente.
    Laddove tu, nel rispondergli hai rincarato ancora la dose invece di incassare quanto ottenuto e questo senza mai senza riconoscere un po’ la pesantezza dei toni utilizzati.
    Nessuno può pretendere scuse tout court su un blog neanche fosse stato calunniato in pubblico con nome e cognome (cosa che non è avvenuta).
    Ormai è chiaro: nessuno voleva offendere nessuno ma quello che resta sono i commenti scritti.
    Io direi di andare oltre e di fare tesoro di questa discussione come esempio di come “non relazionarsi” più in futuro…
    Da quel che leggo sia tu che Andrea in un’altra sede e fuori da questa virtualità, forse potreste parlare più tranquillamente….
    Un saluto a tutti!

    P.S. visitato il sito. Molto carino…

  22. andrea io non critico il fatto che tu vada molte volte al cinema, anche io vado al cinema con una cadenza molto frequente,ma a che serve vantarsi di avere uno stile di vita rispetto ad uno che spende i suoi soldi in birra sigarette ecc.., io nettamente preferisco il cinema ma non lo sbandiero dicendo “magari fossero tutti come me”, perche ognuno è libero di fare quello che crede, e anche perche se fossero tutti come me, non troverei mai più un posto in sala…:)

  23. Infatti non lo volevo mica “sbandierare” ma soltanto affermare un mio stile di consumo che di sicuro agevola gli incassi al cinema e non li deprime.

    Ma, lo ripeto, è più un’espressione che una constatazione assoluta, lanciata nella conversazione in maniera assolutamente innocente, mica per sbeffeggiare chi al cinema può andarci meno perchè ha altre spese ho (legittimamente) spende anche per altre cose.

    E’ assurdo che sia stata fraintesa in modo così abnorme tanto da suscitare reazioni offese o insulti.
    Ma, scusami, siamo su un blog, chiariamola subito con una domanda e basta, non iniziando subito a darci sotto con attacchi violenti fin dal primo commento.
    Proprio perchè non ho offeso nessuno non vedo il motivo per cui dovrei fare le scuse a qualcuno laddove il primo a essere chiamato “cretino” e senza appello sono stato io (e a seguire quelli che mi hanno “appludito” che poi era solo un modo simpatico per dare appoggio).

    Anche quando qualcuno si fosse sentito “offeso” dalla mia espressione ho scritto e argomentato così tanto che adesso la mia posizione è molto più chiara.
    Ambra (ti ringrazio, sei stato un tesoro) lo ha capito subito.
    Gli altri ancora non vogliono o si ostinano a non farlo .
    E io che ci posso fare?

    In ogni caso io, così come Varrell, reputo che noi dovremmo ricevere le scuse per essere stati tacciati come cretini sul blog ma queste scuse, conoscendo i soggetti, ho già capito che non verranno mai.
    Che ognuno faccia come crede.
    Io mi sento la coscienza perfettamente a posto.
    Già conversando con te, Gaetano, in modo così tranquillo mi sento rinfrancato perchè ritengo che ormai abbia capito.
    Perchè allora non deve essere così con tutti?

    Comunque sia, una buona serata e al prossimo topic….

  24. Vabbé, io mi arrendo: è talmente immerso nell’autocompiacimento che dice tutto e il contrario di tutto senza alcuna logica e dignità. Amen.

  25. Upper, ho troppa dignità per rispondere alla tua maleducazione.

    Ormai l’ho capito: sei solo un qualsiasi e inutile provocatore.
    Ti auguro di trovare interlocutori adeguati al tuo livello.
    Le comunicazioni con me cessano definitvamente qui.

    Amen e addio….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *