L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Da The Avengers a Ted: vincitori e vinti dell’estate americana 2012!

Di Leotruman

The Avengers Jeremy Renner Scarlett Johansson Chris Evans Foto Dal Film 01

L’estate cinematografica italiana sta per terminare, con un ottimo colpo di coda portato da pellicole come Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno e Madagascar 3. I due film hanno fatto registrare incassi a dir poco “invernali” nel weekend, e anche nella giornata di ieri hanno raccolto rispettivamente 663mila euro e 527mila euro.

Nel nostro paese la situazione rimane critica, con un calo del 36% di presenze rispetto all’estate 2011 (18% dall’inizio dell’anno rispetto al precedente), ma anche il mercato americano non può festeggiare come sperato. Nonostante il segno più rimanga (gli incassi complessivamente sono del 4.6% superiori a quelli del 2011), i blockbuster esitivi hanno incassato circa 4.2 miliardi di dollari, in calo di quasi il 3%, e si parla di circa 20 milioni di spettatori in meno.

Ma quali sono stati i successi e i flop dell’estate americana tra i blockbuster, da maggio fino ad oggi? Scopriamoli insieme:

SUCCESSI OLTRE LE ASPETTATIVE

THE AVENGERS: 620 milioni di dollari 

Il potenziale per un grande successo c’era tutto, ma no so quanti di voi avevano ipotizzato che potesse incassare quanto gli ultimi tre film Marvel messi insieme! Proprio in questi giorni, anche grazie alla riedizione nelle sale americane, ha superato quota 1.5 miliardi di dollari nel mondo. In patria è il terzo incasso di sempre dietro a Avatar e Titanic, il 26esimo considerando anche l’inflazione.

RIBELLE – THE BRAVE: 232 milioni

Dopo il mezzo passo falso dello scorso anno con Cars 2, la Pixar è tornata ad emozionare gli spettatori con la sua prima vera favola. La rossa Merida è riuscita a far registrare un ottimo moltiplicatore rispetto all’incasso d’esordio (buono ma lontano da cifre record) e la tenuta è stata eccellente. Ci aspettiamo incassi ancor più elevati il prossimo anno con il prequel di Monsters & Co, uno dei più amati dello studio.

TED: 232 milioni

Insieme a The Avengers e The Hunger Games, il terzo caso cinematografico del 2012. Costato alla Universal solamente 50 milioni di dollari, il primo film di Seth MacFarlane, creatore dei Griffin, ha stupito tutti con un incasso a dir poco fenomenale e uno dei livelli di gradimento più elevati dell’anno. Tra l’altro è una delle poche pellicole R-Rated ad aver funzionato a differenza dello scorso anno (dove avevano letteralmente sbancato). Nel mondo è quasi a quota 400 milioni.

MAGIC MIKE: 113 milioni

Soderbergh non ne azzeccava una da diverso tempo (moltissimo se escludiamo la saga di Ocean’s). Grazie alla commedia sugli stripper con protagonista Channing Tatum ha stupito critica e pubblico, e fatto registrare ottimi incassi tra l’altro con la concorrenza di Ted (è uscito lo stesso weekend). Si dice sia costato solo 8 milioni.

Il cavaliere oscuro - Il ritorno - Foto da Film

RISULTATI POSITIVI

IL CAVALIERE OSCURO – IL RITORNO: 433 milioni

Non possiamo parlare di successo oltre le aspettative, semplicemente perché erano elevatissime sin dalla vigilia. Ottimi incassi, turbati inizialmente dalla strage di Aurora nel weekend d’apertura. Attualmente ha in cassa 433 milioni e chiuderà intorno a quota 450 milioni, mentre Il Cavaliere Oscuro ne raccolse 533. Si tratta sempre del nono incasso domestico di sempre, e del secondo del 2012.

THE AMAZING SPIDER-MAN: 260 milioni

Confrontando gli incassi con quelli della trilogia di Raimi, qualcuno può essere rimasto deluso. Ma The Amazing Spider-Man è un reboot, che arriva a soli dieci anni di distanza dal primo Spider-Man (il primo vero cinecomic di successo). Il pubblico ha dimostrato di essere ancora affezionato alla saga dell’Uomo Ragno ed è disposto a continuare a seguirla in sala. Ci aspettiamo un incremento degli incassi con il sequel.

MADAGASCAR 3: 214 milioni

Considerando il sovrapprezzo 3D, la saga di Madagascar ha mantenuto l’intero bacino di fan e li ha portati in sala anche con questo terzo ed ultimo capitolo. Terzo cartoon dell’anno a superare la soglia dei 200 milioni, in Italia sta scaldando il botteghino di inizio stagione con quasi 15 milioni di euro raccolti in pochi giorni.

BIANCANEVE E IL CACCIATORE: 155 milioni

In un’estate dalla fortissima concorrenza, tra cinecomic e kolossal di vario genere, Biancaneve e il Cacciatore è riuscito a ritagliarsi la sua fetta di pubblico e a raccogliere buoni incassi grazie ad un discreto esordio ed un’ottima tenuta. La Universal avrà guadagnato forse più con Ted, ma qui si parla di franchise ed un secondo episodio è già in fase di sviluppo. Kristen Stewart si conferma come l’unico interprete di Twilight capace di attirare in sala spettatori anche lontana dalla saga. Ottimo successo in Italia con quasi 9 milioni incassati.

PROMETHEUS: 126 milioni

Lasciando da parte la questione “delusione artistica”, non riesco a parlare anche di incassi deludenti per Prometheus considerando il fatto che in America aveva il visto R-rated (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati) e si tratta del terzo incasso R del 2012. Un kolossal sci-fi vietato ai minori che avrebbe potuto andare ancora più lontano se avesse incontrato il gradimento del pubblico (il moltiplicatore parla chiaro). Nel mondo cercherà di avvicinarsi ai 400 milioni con gli incassi italiani e cinesi (dove è sbarcato lunedì).

THE BOURNE LEGACY: 96 milioni

Qualcuno parlava di “suicidio” quando Universal annunciò l’idea di voler continuare la saga di Jason Bourne senza Matt Damon. Lo spin-off, anche grazie alla competenza di Tony Gilroy e alla popolarità di Jeremy Renner, ha retto e attualmente ha incassato quasi 100 milioni e chiuderà come il primo capitolo della serie. Positivi anche i primi responsi dai botteghini mondiali.

Men in Black 3 Will Smith foto dal film 4

PARZIALI DELUSIONI

MEN IN BLACK 3: 178 milioni 

Ottimi incassi nel mondo, mentre in patria gli Uomini in Nero non sono riusciti a sfondare quanto ipotizzato. Nonostante il 3D e il ritorno sul grande schermo di Will Smith, l’incasso è stato il minore dell’intera saga. Globalmente però ha raccolto ben 623 milioni di dollari, con sollievo della Sony visto che ne aveva spesi ben 225 di milioni solo per produrlo.

L’ERA GLACIALE 4: 156 milioni

Per l’ultimo episodio animato con Scrat e i suoi amici vale lo stesso discorso che di Men in Black, considerando che a livello mondiale ha incassato addirittura 828 milioni di dollari fino ad oggi (672 solo al di fuori degli USA!). In patria la saga de L’Era Glaciale non ha mai fatto registrare incassi record, ma i 156 milioni di questo quarto capitolo sono un risultato francamente deludente e record negativo della serie. Fox brinda in ogni caso.

I MERCENARI 2: 68 milioni

Mentre in Italia hanno già superato gli incassi del primo capitolo, la banda di Stallone e soci non ha stupito quanto sperato anche in patria, nonostante la presenza di Chuck Norris. Il primo film aveva superato quota 100 milioni due anni fa.

THE CAMPAIGN: 74 milioni

Non un insuccesso economico, ma da due comici amatissimi negli USA come Will Ferrell e Zack Galifianakis, per di più nell’anno delle elezioni, mi aspettavo una cifra almeno doppia. Possiamo catalogare il 2012 come l’anno senza commedie estive R-rated di successo (a parte Ted!).

IL DITTATORE: 59 milioni

Anche Sacha Baron Cohen e la sua nuova commedia satirica rientrano purtroppo nei caduti nell’anno del disinteresse nei confronti delle commedie vietate ai minori.  L’incasso ha pareggiato il totale del deludente Bruno.

Dark Shadows Johnny Depp Foto Dal Film 05

FLOP

DARK SHADOWS: 79 milioni

Da Tim Burton e Johnny Depp non ti aspetti questi incassi né a livello americano né mondiale. Una delle grosse delusioni dell’estate 2012, anche a livello di critica. Costato alla Warner più di 150 milioni, ne ha incassati 230 e difficilmente avrà recuperato le spese promozionali.

BATTLESHIP: 65 milioni

Quasi 250 milioni incassati nel mondo ad aprile, disastroso incasso invece in patria per il nuovo kolossal tratto da un gioco Hasbro (comne Transformers) che ha pagato eccessivamente, come tutte le pellicole di maggio, la concorrenza di The Avengers.

TOTAL RECALL: 57 milioni

Nel mondo gli incassi hanno cominciato a scaldarsi, ma in patria non ha convinto il nuovo adattamento del classico di Philip K. Dick, questa volta con protagonista Colin Farrell. Poteva essere il nuovo “L’Alba del Pianeta delle Scimmie” e non lo è stato.

ROCK OF AGES: 38 milioni

Il più cocente ed inspiegabile flop dell’estate 2012. Cast strepitoso, un musical di grande successo, canzoni conosciute da ogni americano, un Tom Cruise in stato di grazia: tutti fattori che sono non sono serviti ad attirare il pubblico nelle sale (lo stesso è avvenuto nel mondo). Cosa non ha funzionato?

LA LEGGENDA DEL CACCIATORE DI VAMPIRI: 37 milioni

Costato meno di un grosso kolossal, il nuovo film del regista di Wanted è scivolato tra il disinteresse generale non solo in patria ma anche nel mondo. Tim Burton era produttore, ed è il secondo flop del 2012 per lui.

THE WATCH: 33 milioni

Una commedia con Ben Stiller e Vince Vaughn che incassa poco più di 30 milioni? L’ultimo spinta verso il segno negativo del barometro estivo, che ha decretato l’insuccesso di molti film vietati ai minori, in particolari commedie. Lo scorso anno Una notte da Leoni 2, Le Amiche della Sposa, Bad Teacher e Come Ammazzare il Capo avevano letteralmente spopolato in patria.

Votate ai nostri sondaggi quale secondo voi è il vero successo e il flop del 2012!



CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutti i principali blockbuster che hanno subito uno slittamento sulla data di uscita o hanno optato per una distribuzione digitale.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Edgar Wright dirigerà la commedia sci-fi Set My Heart to Five 1 Aprile 2020 - 12:45

Edgar Wright tornerà a lavorare con Focus Features per la commedia fantascientifica Set My Heart to Five, tratta dal romanzo di Simon Stephenson.

La casa dei Simpson ha una stanza segreta (che si vede solo in 5 episodi) 1 Aprile 2020 - 11:45

Casa Simpson ha una stanza segreta, che ci è stata mostrata solo in cinque episodi. Ecco tutti i dettagli.

La spada nella roccia da oggi è disponibile su Disney+! 1 Aprile 2020 - 10:54

Il classico di animazione La spada nella roccia è da oggi disponibile su Disney+, la piattaforma streaming della Casa di Topolino.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Colombo 4 Marzo 2020 - 17:11

La storia di Colombo: i tre volti del tenente, Mrs. Columbo, Spielberg e...

7 cose che forse non sapevate su Forza Sugar 3 Marzo 2020 - 13:30

La parentela con Rocky Joe, il regista famoso, la sigla riciclata... sette curiosità su Forza Sugar.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Dark Angel 27 Febbraio 2020 - 16:15

Jessica Alba, il 2019 post-apocalittico visto dal 2000 e la prima infatuazione di James Cameron per Alita.