L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Le regole per co-produrre film in Cina verranno inasprite per l’abuso di Hollywood!

Di Marlen Vazzoler

La Cina è molto protettiva nei confronti della propria cinematografia, tant’è che solo un ristretto numero di pellicole straniere può essere proiettato durante l’anno nei suoi cinema, 34. A ‘peggiorare’ ulteriormente la situazione, per gli studio, ci ha pensato la China Film Group che ha deciso di distribuire nelle sale, a partire dallo stesso giorno, due film appartenenti allo stesso genere, a giugno è accaduto con Lorax – Il guardiano della foresta e L’Era glaciale 4: continenti alla deriva, in questi giorni con The Amazing Spider-Man e Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno, e il mese prossimo con The Bourne Legacy e Total Recall – Atto di forza.

Questa decisione è stata presa dopo aver visto che nei primi sei mesi del 2012 i cinque film in vetta alle classifiche erano blockbuster americani. Con questo nuovo sistema gli incassi delle pellicole statunitensi sono crollate a giugno. Per il momento il film di Nolan ha aperto in Cina con 4,5 milioni di dollari, ma dovremmo attendere qualche settimana, per capire se c’è stato uno stop al crollo degli incassi.

Dato che la Cina è il secondo mercato mondiale per il cinema, gli studio vorrebbero cercare di aggirare le rigide regole dello State Administration of Radio, Film and Television. E Hollywood ha trovato il sistema, co-produrre film con la Cina: aggiungendo degli attori cinesi, girando la pellicola in alcune location, e accedendo ai fondi cinesi, le pellicole non rientrano più nel gruppo dei film stranieri, e per questo motivo possono aprire su un territorio più largo.
Ma il vice della State Administration of Radio, Film and Television, Zhang Peiming, ha annunciato che a vista delle ultime co-produzioni con Hollywood è necessario inasprire le regole per questo tipo di produzioni, ad esempio avendo un terzo dei finanziamenti del film cinesi, il cast principale composto da cinesi e parte del film girato in Cina.

“Alcuni dei cosiddetti film co-prodotti fanno solo dei cambiamenti superficiali, con pochi investimenti in Cina, utilizzando pochi elementi cinesi, e le chiamano co-produzioni. Queste co-produzioni aggirano il sistema delle quote, imbrogliano gli investimenti domestici e minacciano i film cinesi”.

Nel caso di Looper, troviamo l’attrice Xu Qing in un ruolo da non protagonista, e diverse scene girate a Shangai, Cloud Atlas ha per lo più un cast occidentale, ma tra le sue fila troviamo l’attrice Zhou Xun, per quanto riguarda Iron Man 3, l’unità principale non girerà in America, e gli attori cinesi che parteciperanno al film, avranno per lo più ruoli secondari.
In questi casi ha ragione Zhang, non si può parlare di vere e proprie co-produzioni.

Fonti Variety, LA Times


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gabrielle Echols, Morgan Davies e Nell Fisher nel cast di Evil Dead Rise 17 Giugno 2021 - 20:46

New entry nel cast di Evil Dead Rise, il nuovo capitolo della celebre saga horror. Si tratta di Gabrielle Echols, Morgan Davies e Nell Fisher.

Black Widow: le prime reazioni social lodano l’atteso film Marvel 17 Giugno 2021 - 20:34

Il Marvel Cinematic Universe sta per tornare al cinema, e sembra proprio che il prequel con Scarlett Johansson ne mantenga alto il livello

Titans 3: Prime foto di Barbara Gordon e Spaventapasseri, Red Hood nel teaser trailer 17 Giugno 2021 - 19:56

Barbara Gordon e Spaventapasseri nelle prime foto della terza stagione di Titans mentre Red Hood compare nel teaser trailer che offre anche alcuni indizi sul Joker

Loki: ma quindi chi è la Variante e perché è così importante? 17 Giugno 2021 - 17:01

Chi è realmente il personaggio che appare nel secondo episodio di Loki? (Spoiler alert, ovvio)

Luca, la recensione (senza spoiler) del nuovo film Pixar 16 Giugno 2021 - 18:00

Luca e la vacanza di Pixar in Italia: un'estate al mare, in compagnia di amici, nemici e di una grande speranza per tutti.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.