L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

The Newsroom, il commento alla nuova serie di Aaron Sorkin

Di emanuele.r

The Newsroom 1x01 We Just Decided To Promo 01

In attesa di vederlo alle prese con il biopic su Steve Jobs, il premio Oscar Aaron Sorkin (The Social Network, The West Wing) torna sul piccolo schermo con una storia completamente nelle sue corde: The Newsroom, serie drammatica di HBO che ha esordito domenica scorsa e che guarda dentro la redazione di un programma d’informazione.

Protagonista è Will McAvoy, conduttore di punte di una rete all-news che ha un po’ perso il suo guizzo perchè, con il rischio di calo degli ascolti, non si espone più, “non dà fastidio a nessuno”. Ma un giorno sbotta e potrebbe essere la fine: riuscirà la cronista d’assalto, ed ex fiamma, MacKenzie McHale a risollevarlo facendogli da produttore del suo notiziario?

The Newsroom 1x01 We Just Decided To Promo 07

Grande pilot – dal titolo We Just Decided to – scritto ovviamente dallo stesso Sorkin e diretto da Greg Mottola che sembra annunciare il remake in variante televisiva di Lou Grant, grande serie di fine anni ’70 che si svolgeva tutto in una redazione giornalistica. Se lì si svisceravano i problemi dell’America, qui invece si va (anche) più a fondo nell’essenza stessa del giornalismo, almeno nel pilot.

Più lungo di circa 15′ minuti rispetto ai classici prodotti della rete via cavo, We Just Decided to ha come obiettivo, oltre a quello classico di un primo episodio di presentare forma e personaggi a venire, quello di gettare le basi teoriche e le riflessioni della serie in sé: soprattutto, qual è il ruolo dell’informazione e dei giornalisti in tempi come i nostri, in cui la polarizzazione politica dell’America è superiore a quella della guerra civile, in cui esporre un’opinione sgradita può farti perdere spettatori e soldi.

The Newsroom 1x01 We Just Decided To Promo 08

E così, quando Will esce allo scoperto nell’incipit dicendo che l’America non è il più grande paese del mondo – di sicuro tra i più patriottici vista la reazione – la sua carriera è in bilico, lo staff lo abbandona, deve trovare un modo di tornare in sella senza rinunciare alla sua integrità. E così si passa alla radice del problema: se le opinioni sono una forza, l’unico vero motore è la notizia (in questo caso, l’incidente alla petroliera BP di 2 anni fa, al largo della Louisiana): e tutta la seconda parte dell’episodio gira tutto intorno al valore, alla sua essenza, a quando una notizia diventa tale.

Tutto centrato sul parallelo tra democrazia e giornalismo, The Newsroom è un saggio su come la tv – anche nell’era dell’immagine e degli immaginari – possa essere il tempio della parola, nell’accezione migliore del termine: Sorkin e Mottola costruiscono il racconto per lunghe scene, girano attorno ai personaggi con una regia anni ’70, dall’immagine ricca di grana e con la macchina molto mobile, e incolla lo spettatore allo schermo con la forza di dialoghi incredibili. Vedere per credere la lunga sequenza iniziale o il finale durante la diretta della trasmissione: certo, è un pilot e deve giocarsi quasi alla stregua di un film, le cartucce migliori, facendo pensare che una serie si debba spiegare su altri tipi di ritmi e raccontare anche i vuoti del giornalismo (come fa notare Chiara Lino su Serialmente).

The Newsroom 1x01 We Just Decided To Promo 02

Ma per ora il lavoro di Sorkin e soci è magistrale, teso, appassionante come il grande giornalismo sa e deve essere, concepito come una via di mezzo tra una serie drammatica dai personaggi ancora in fieri e un’inchiesta giornalistica. E che conta su un cast fantastico, esaltato dalla struttura a duetti: Jeff Daniels forse ancora deve entrare del tutto nel suo Will, ma Emily Mortimer, Sam Waterston e gli altri comprimari sono eccellenti. Le critiche piovutegli in patria sono incomprensibili.

Voi avete visto The Newsroom e cosa ne pensate? Commentate in basso e restate su Screenweek ed Episode39 per i commenti e gli approfondimenti sulle serie tv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love in the Villa: Tom Hopper e Kat Graham nel film Netflix ambientato a Verona 20 Settembre 2021 - 21:30

Scritto e diretto da Mark Steven Johnson, il film romantico sarà girato a Verona a partire da questo mese

His Dark Materials: Sian Clifford e Jonathan Aris nel cast della stagione 3’ 20 Settembre 2021 - 21:15

Saranno due spie dei Gallivespiani, una popolazione di minuscoli umanoidi che popolano una delle Terre del mondo di Philip Pullman

Per James DeMonaco i fan degli horror (e dalla Marvel) mantengono vivo il cinema 20 Settembre 2021 - 20:30

Secondo il creatore de La notte del giudizio James DeMonaco, i fan del genere horror, con la loro passione stanno mantenendo in vita il cinema.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".