L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 

Quell’idiota di nostro fratello – La recensione in anteprima.

Di laura.c

A volte il rapporto tra fratelli può essere difficile. Ma quando il soggetto in questione è un hippie in piena regola, così naif da farsi arrestare per aver offerto erba a un poliziotto per tirargli su il morale, la situazione può diventare davvero esplosiva, nonché abbastanza comica. Soprattutto se ci aggiungiamo la simpatia di un  Paul Rudd che, anche senza la nomea della star, riesce sempre ad aggiungere qualcosa ai suoi ruoli, perfino allo sballatissimo Ned protagonista di Quell’idiota di nostro fratello.

L’idea alla base della commedia, firmata da Jesse Peretz (regista di pubblicità e videoclip, già dietro la macchina da presa di The Ex) è molto semplice: Ned è allo stesso tempo la pecora nera e la pecora bianca della famiglia. La sua emarginazione non deriva infatti dall’egoismo ma, al contrario, da una fiducia incondizionata verso il prossimo e il genere umano, che lo porta a essere sempre sincero e onesto con tutti. Quella che dovrebbe essere una grande virtù, tuttavia, nella realtà di ogni giorno è una bomba a orologeria. Lo sanno bene le sue tre sorelle, che nonostante abbiano personalità molto diverse sono a loro modo tre donne realizzate e molto orgogliose, per nulla disposte a riconoscere l’ipocrisia che aleggia nelle loro vite solo apparentemente perfette.

Liz (Emily Mortimer), è il prototipo del radical chic: tra vestiti etnici e difesa dei diritti umani, alleva i suoi due bambini all’impronta dell’anticonformismo, senza tv, senza film, senza sport, senza gelati. Insomma, un po’ senza tutto. Il peggio, però, è che finge di non vedere i continui tradimenti del marito, documentarista spocchioso e snob. Miranda (Elizabeth Banks), è una giornalista in carriera, solo che la sua carriera si limita a recensire creme per il viso. Sempre fashion e pungente, la sua cura per ogni minimo dettaglio si accompagna a una grande solitudine e a una sostanziale insoddisfazione nei confronti del proprio lavoro. La più piccola delle tre sorelle, Natalie (Zooey Deschanel), è una spiritosa interprete di stand up comedy, in procinto di trasferirsi in una nuova casa insieme alla sua compagna, ma la sua identità sessuale traballante rischia di rovinare anche questa sua ultima relazione. Per tutte e tre, l’arrivo in casa di Ned sarà una specie di ciclone, destinato a travolgere i precari equilibri delle loro vite ma anche a portare una ventata di sincerità e allegria di cui hanno disperatamente bisogno.

Quell’idiota di nostro fratello, insomma, passa in rassegna un po’ tutti gli stereotipi di donna americana progressista e teoricamente emancipata, e li sfrutta a fini comici usando l’elemento deflagrante del fratello figlio dei fiori, che non vuole rassegnarsi a entrare in un’epoca in cui certe ingenuità non sembrano più di moda né tantomeno sostenibili. Il film tuttavia non ha nulla di politico, sembra più una semplice commediola giocata sui luoghi comuni e su un cast ben assemblato di attori legati alla scena indie. E da buon film indipendente, appare spesso un po’ troppo fiero e soddisfatto di sé, oltre che percorso da una sottile vis polemica nei confronti di un certo mondo femminile troppo egocentrico e autoreferenziale. L’assunto, d’altra parte, è funzionale alla costruzione del personaggio di Ned, campione fuori tempo, e per questo anche più simpatico, non solo della cultura hippie, ma anche dell’anti-machismo e di tutti gli uomini ipersensibili (e infatti ha anche un lato nerd sottolineato dal nome del suo cane, Obi-Wan) che solo nel cinema USA indipendente riescono a trovare il loro pieno riscatto.

 

Quell’idiota di nostro fratello uscirà nelle sale italiane il 4 luglio, distribuito da Videa – CDE. Nel cast, oltre a Paul Rudd, Elizabeth Banks, Zooey Deschanel e Emily Mortimer, anche Rashida Jones, Adam Scott, Hugh Dancy, Kathryn Hahn, Shirley Knight e Steve Coogan.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Acapulco: il trailer della colorata serie con Eugenio Derbez, dall’8 ottobre su Apple TV+ 23 Settembre 2021 - 20:15

Apple ha diffuso il trailer di Acapulco, una nuova serie comica in lingua spagnola e inglese con Eugenio Derbez, in arrivo su Apple TV+ il prossimo 8 ottobre.

È morto Roger Michell, regista di Notting Hill 23 Settembre 2021 - 19:38

Michell aveva 65 anni; la causa della morte non è stata rivelata

So cosa hai fatto: il trailer ufficiale della serie Amazon (e la reazione del cast al trailer) 23 Settembre 2021 - 19:26

Il trailer ufficiale di So cosa hai fatto ha fatto il suo debutto nel web. E c'è anche un altro video che mostra la reazione del cast della serie al trailer.

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

A volte il rapporto tra fratelli può essere difficile. Ma quando il soggetto in questione è un hippie in piena regola, così naif da farsi arrestare per aver offerto erba a un poliziotto per tirargli su il morale, la situazione può diventare davvero esplosiva, nonché abbastanza comica. Soprattutto se ci aggiungiamo la simpatia di un  […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.