Condividi su

22 luglio 2012 • 11:10 • Scritto da Marlen Vazzoler

La Warner sta considerando di tagliare o rimandare l’uscita di Gangster Squad dopo la sparatoria in Colorado

La Warner sta considerando se apportare delle modifiche o addirittura tagliare una scena del film di Ruben Fleisher, Gangster Squad, molto simile agli eventi accaduti nel cinema di Aurora, in Colorado, questo venerdì. Tra le varie ipotesi contemplate dallo studio, è stato ipotizzato uno slittamento della data di uscita...
Post Image
9

Come conseguenza del massacro di questo venerdì, nel cinema di Aurora in Colorado, dove sono morte dodici persone e sono state ferite altre cinquanta, la Warner ha deciso di togliere dai cinema americani il nuovo trailer del film Gangster Squad, proiettato all’incirca nel 30% dei cinema che hanno distribuito Il cavaliere Oscuro – Il Ritorno, in cui è presente una sequenza in cui un criminale spara contro il pubblico di un cinema, da dietro lo schermo, causando dei morti, mentre il resto degli spettatori scappa verso l’uscita e la polizia cerca di fermare la strage.
Mentre lo studio stava cercando di risolvere il problema del trailer di Gangster Squad, un esecutive all’improvviso si era ricordato della presenza del trailer nei cinema e della scena ‘incriminata’, la giornalista di Deadline Nikki Finke, in un articolo pubblicato sempre venerdì, si era presa inizialmente tutto il merito di aver segnalato il problema del trailer e anche di aver convinto la Warner a farlo togliere, ma grazie ad un portavoce, la dinamica degli eventi è stata chiarita.
Nel frattempo il LA Times riporta che la Warner ha rimosso il trailer di Gangster Squad da diversi siti online, come YouTube e, secondo alcune persone a conoscenza dei fatti, che non sono autorizzate a parlare pubblicamente di questa questione, al momento gli esecutive dello studio stanno considerando di spostare la data di uscita del film, in America è prevista per il 7 settembre, e/o di tagliarlo per minimizzare la scena ambientata al cinema o rimuoverla completamente. Togliere completamente la scena sarà difficile, perché sembra che sia un momento clou della storia, e anche il solo tagliarla potrebbe alterare l’arco narrativo della pellicola.
Nel caso in cui lo studio proceda con questa decisione, non sappiamo se il regista Ruben Fleisher tornerà sul set per girare delle nuove scene che possano sostituire quelle della strage. Questa decisione ricorda in parte, quella presa dagli studios dopo gli eventi dell’11 settembre, che comportarono il taglio da alcuni film (come ad esempio Spider-Man ndr.) di qualsiasi scena avente le due torri. Dopo un po’ di tempo, gli studi decisero che non valeva la pena non mandare in onda gli episodi di diversi telefilm (24, The West Wing), in cui si parlava di attacchi terroristici, più o meno simili. Prima di decidere di non trasmettere più spot del film di Nolan, e di non riportare i dati al botteghino di questo fine settimana, come forma di rispetto nei confronti delle vittime, la Warner aveva contemplato la possibilità di bloccare l’uscita nei cinema di Il cavaliere oscuro – Il Ritorno, ma poi è tornata sui suoi passi. Quindi c’è ancora la possibilità che lo studio rimandi l’uscita di Gangster Squad, e non apporti alcun cambio alla pellicola.
Nel frattempo la Warner sta considerando se cancellare anche i test screening del film, programmati per il mese prossimo. Secondo voi quale decisione dovrebbe prendere lo studio? Rimandare l’uscita del film? Tagliarlo?
Gangster Squad uscirà nelle sale italiane il 5 ottobre 2012. Per maggiori informazioni sul film potete consultare le nostre News dal Blog. Vi ricordiamo inoltre che qui trovate la pagina facebook italiana della pellicola.

Fonti LA Times, Deadline

Condividi su

9 commenti a “La Warner sta considerando di tagliare o rimandare l’uscita di Gangster Squad dopo la sparatoria in Colorado

  1. Incredibile e beffarda coincidenza :-(. Giusta la decisione della Warner di levare il trailer visto il momento emotivo, ma non capisco perché colpevolizzare questo film dato che nessuno si aspettava una cosa del genere. In quanto al film io lascerei questa scena, non vedo il perché bisogna levarla, specialmente se è importante ai fini della trama. La Warner non centra nulla con questa storia!

  2. E’ una incredibile idiozia invece. Come se guardando la corazzata Potemkin venisse voglia di fucilare gente innocente giù per una scalinata. Tutto per non guardare in faccia un problema statiunitense di dimensioni abnorme: 31mila morti l’anno per possesso improprio di armi da fuoco e solo 220 di questi (dati della NRA) sono motivati effettivamente da difesa personale.
    Sospendere trailer, proiezioni, eventi, conferenze e quant’altro sono solo distrazioni per non guardare l’elefante nel salotto.

  3. Vedi Upper io concordo con te, sono giorni che insisto sul dire che il problema vero di queste stragi in Usa è rappresentato dalla circolazione senza controllo delle armi, ma al momento non era opportuno far vedere un trailer del genere in un certo momento emotivo. In fin dei conti è solo un trailer, e poi prendendo questa decisione Warner (incredibilmente) rischia di passare dalla parte del torto. Già molti moralisti danno la colpa della strage a Batman (?) e se poi la Warner fa vedere il trailer di Gangster Squad è la fine… E’ come se in Tv avessero fatto il film Titanic il giorno del naufragio della Costa Concordia. Ma sul film sono pienamente d’accordo con te, la Warner non deve assolutamente mutilarlo, chi non vuole vederlo stia a casa.

  4. Quindi, secondo questo ragionamento, nel periodo della Concordia sarebbe stato giusto sospendere Immaturi – Il viaggio, Titanic e Battleship al cinema? Vedi, Giovi, se si concedono questi passi indietro poi sarà lecito anche chiedere di storpiare il film e di cambiare quella scena. Il cinema non ha niente a che vedere con la strage. Intanto le prime anticipazioni sulle stime indicano che Batman ha battuto il precedente capitolo ma di poco e soprattutto non ha battuto l’esordio di The Avengers. Rimane cmq il film non in 3D dall’esordio maggiore.

  5. No, non li avrei sospesi. Sono anche andato tranquillamente a vedermi Battleship :-). Ma qui parliamo di un trailer, quindi non è una cosa terribile sospenderlo per poi pubblicare una versione diversa, consideralo una sorta di lutto cinematografico.

  6. Ma lutto cinematografico un cavolo!
    Qua il cinema non c’entra niente, non bisogna proprio fare alcuna concessione. Se un pazzo entra in uno stadio di rugby e fa una strage si dirà di sospendere quel particolare tipo di passaggio che stavano effettuando i giocatori al momento? No, non ha senso. Un cinema è il luogo profanato ma il cinema non può piegarsi a questo perbenismo bieco che cerca le cause dovunque tranne che nella realtà.

  7. Upper ha ragione.
    Non è che togliendo quella scena, risolvono il problema degli psicopatici. Oppure che nessuno possa rifare una strage in un cinema…(speriamo mai più).
    Se vogliano davvero cambiare le cose, allora che facciano una legge più severa a chi compra le armi.
    Che inizino a fare il culo a chi ha già le armi.
    Poi ricordiamoci che quel pazzo aveva una casa/trappola quando i poliziotti sono andati a casa sua. Cioè dove ha trovato tutte quelle armi ?
    Gli Americani sono dei bigotti retrogadi, come quelli del MOIGE. Danno la colpa a tutto e a tutti tranne che a loro stessi.

  8. Spiego meglio, parlavo solo del trailer. Ma nel film quella scena DEVE rimanere, punto e basta. Lo avevo detto qualche giorno fa, se si cede a questi psicopatici o terroristi è la fine. Dico solo che il trailer si potrebbe aggiustare eliminando la scena in questione oppure aspettare qualche giorno e pubblicarlo senza troppi problemi anche perché, come hanno detto bene Upper e Spider-Man, qui il cinema non centra nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *